Perché è più facile organizzare il male che il bene?

Introduzione:

Sono in vacanza in viaggio da Amsterdam a Marsiglia nel sud della Francia con molte soste che assaporano i vini della Provenza. Al momento, sto visitando la "Città dei Papi", dove molti risiedevano nel 14 ° secolo per sfuggire al caos di Roma. Questa è una regione della Francia con alcuni dei migliori vini, i più bei villaggi medievali e dove i Papi costruirono un palazzo fortificato e sontuoso all'interno della città murata di Avignone.

Google free image
Fonte: immagine gratuita di Google

Quando non sono un turista con la macchina fotografica, i miei pensieri si rivolgono alla domanda più "cosmica" del Bene e del Male ispirata dalla mia presenza in questa antica città; un argomento che deve aver riguardato i Papi; sto guardando solo attraverso la lente di uno psicologo che ha contribuito allo sviluppo di una nuova scienza dei valori chiamata scienza assiologica.

Ricordo che la facilità di organizzare il Male in contrasto con il Bene è stata vista nella guerra di Hitler dopo il primo conflitto mondiale del 20 ° secolo. Prima di allora c'erano secoli di guerre europee tra cui La guerra dei trent'anni e La guerra dei cent'anni che spazzò la campagna in cui viaggio; guerre che coinvolgono umiliazione individuale e collettiva, nazionalismo, ideologie, pensiero apocalittico, sottigliezze della paranoia pseudoculturale e, naturalmente, religione; tutti questi elementi dimostrano la fragilità della vita mentale e l'importanza del terreno comune meglio recuperato in questi giorni sviluppando la scienza dei valori a sostegno dell'educazione morale.

Mentre percorro le rovine romane di Avignone e il Palazzo dei Papi , penso al motivo per cui è più facile organizzare il Male che il Bene, e che cosa ne pensa della natura umana. Quando faccio la domanda agli altri non hanno una risposta! Ho assunto che la risposta debba essere trovata nella biologia e nella psicologia della natura umana così come nella psicologia dei collettivi come società, comunità e civiltà stessa; compresa la psicologia della nostra civiltà con le tensioni attorno al tragico difetto di un'evoluzione asimmetrica delle scienze naturali senza scienza morale.

Valori trasposizionali e compositivi:

Inclinato a pensare in termini di valori, il mio pensiero si rivolge ai concetti assiologici di " Trasposizione" e " Composizione" che hanno a che fare con il modo in cui combiniamo i valori . Offro il seguente per spiegare cosa intendo:

Nella mia gioventù ho letto storie di James Fenimore Cooper che trattava della frontiera americana e della vita indiana. A volte hanno "trasportato la mia immaginazione" nell'oscurità dei boschi di notte, dove il suono di un ramoscello spezzato o di un ramo sotto il piede può essere il precursore del pericolo. Conoscevo il suono perché nella "vita reale" andavo a caccia di Coon con i cani di notte con mio padre, i suoi amici e mio fratello nelle zone rurali del Massachusetts occidentale. Questo suono di notte suggerisce la presenza di qualcuno e tutto ciò potrebbe implicare! Questo è il contesto e il significato di " Trasposizione. "D'altra parte, il rumore di un flusso di acqua corrente o vento tra gli alberi è il significato di una " composizione di valori ". In parole povere, una" trasposizione "è analoga alla segatura sul gelato, mentre una" composizione " è analogo al cioccolato sul gelato (1) .

Tale terminologia riguarda la visione del valore basata su come abitualmente uniamo i valori di Feeler ( Intrinsic ), Doer (Extrinsic ) e Thinker ( Systemic ) che formano le tre dimensioni di valore all'interno del nostro " mondo interiore dei valori". Un mondo interno che è parallelo e un po 'analogo al nostro mondo esterno di tre dimensioni che coinvolgono lunghezza (L) , altezza (H) e larghezza (W). Le strategie di "navigazione" si applicano ad entrambe, e quindi non sorprende che parliamo di una "bussola morale".

Il mio amico e collega in Germania, Uli Vogel, fa riferimento a queste dimensioni di valore dentro di noi come le dimensioni attive di " Umano", "Fatti " e " Principali" che "interpretano e elaborano" più   sensazioni passive di cinque modalità sensoriali che includono visione, udito, tatto, gusto e olfatto. Il punto è che i nostri valori e le nostre valutazioni in continua espansione si organizzano attorno a tre dimensioni cognitive dedicate alla formazione di valori strutturali e all'esercizio di valutazioni . La struttura e il dinamismo funzionale di queste dimensioni hanno conseguenze emotive e comportamentali che possono essere identificate e misurate utilizzando la scienza e la psicologia assiologica!

Valori andati pazzi:

Consideriamo un esempio di trasposizione di valori "impazziti " (cioè, l'esistenza e l'uso di una combinazione di valori negativi "impazziti "). Ho in mente la patologia (cioè, pessima abitudine ) di " tormentare le persone come le cose tutte le volte mentre insensibile a farlo!" Ciò equivale a un'estrema svalutazione dell'unicità, dell'individualità e del valore infinito di una persona. Questa "trasposizione" si incontra in alcune forme di malattia mentale. È una definizione del Male. È un comportamento associato ad alcuni schizofrenici, psicopatici e personalità borderline come Adolf Hitler (perché tanti tedeschi lo hanno seguito in guerra è un'altra storia che coinvolge molti "nodi" e "parti mobili" discussi nei blog precedenti).

Trattare in modo coerente una persona come una " cosa" è un tratto distintivo del Male rispetto al Bene. In questo contesto, il Bene implica il riconoscimento della singolarità, dell'individualità e dell'unicità delle persone. La sensibilità e l'insensibilità alle "Trasposizioni" di "Sé" e "Altri" sono radicate nella natura umana; che significa "la pistola è carica". In risposta, dobbiamo educare e costruire una società che eviti di far scattare inneschi indiscriminati e incauti. Ciò solleva questioni riguardanti il ​​pensiero critico, il metodo scientifico, i valori, il ragionamento morale, la scienza morale e l'educazione morale finalizzati a costruire la psicologia preventiva di domani oggi a sostegno della medicina preventiva; ricordando che l'assistenza sanitaria è l'attività di business in più rapida crescita nel mondo oggi!

La capacità generale di valore e oltre:

Discriminare "trasposizioni e composizioni combinatorie" è specificamente correlato alla nostra capacità di valutazione generale (GCV) individuale e collettiva . Questo a sua volta si basa su come organizziamo ed esercitiamo i valori di Feeler, Doer e Thinker dietro gradi di visione del valore, astigmatismo del valore, cecità del valore o gradi di "vedere con valori" oltre le cinque modalità delle sensazioni pure. L'elaborazione cognitiva dedicata ai valori e alle valutazioni (cioè la visione del valore) ci consente di passare dall'essere della sensazione al "dover" della valutazione e , auspicabilmente, senza una visione del valore molto compromessa.

Google free image
Fonte: immagine gratuita di Google

Sto suggerendo che Evil (rappresentato dalla faccia nera ) implichi una visione del valore seriamente disturbata composta da combinazioni di valori patologici chiamate "Trasposizioni " che si traducono in comportamenti anti-sé e anti-sociali; mentre Good (Rappresentato dal White Face ) coinvolge più "composizioni" di valore pro-sociale e pro-sociale. Questi risultati sono a loro volta correlati ai mutevoli livelli di sensibilità, equilibrio, priorità e plasticità delle dimensioni di Feeler, Doer, Thinker di valore -visione "guida" emozioni e comportamenti. Le persone differiscono nella loro generale capacità generale di valore oltre che   funzione in ciascuna delle tre dimensioni del valore!

Questo non è "cielo blu", "discorso teorico". Possiamo testare e misurare queste variabili assiologiche (T ranspositions, Compositions, General Capacity to Value, Feeler value-vision, Doer Value-Vision, Thinker Value-Vision, e loro interazioni ) e formulare ipotesi riguardanti profili di personalità e informazioni cliniche e vocazionali utili. Come la meccanica quantistica della fisica, la psicologia si occupa di ipotesi e probabilità statistiche a causa del gran numero di variabili interagenti coinvolte, e la scienza assiale e la psicologia assiologica non fanno eccezione.

__________

Ma, in ultima analisi, dobbiamo assumere che il Bene e il Male, così come il Paradiso e l'Inferno, siano "altre persone" o che ci sia più di questo? Gli Hitler del mondo trasformano i valori sottosopra e al centro del servizio dell'ego esistenziale che produce letali "Transpositions of Madness!" È importante che siamo in grado di individuare tale comportamento e reagire in modo appropriato. La nostra nuova scienza ci aiuta a fare proprio questo! Il comportamento in questione è basato sulla biologia evolutiva e sulla psicologia dello sviluppo, dove l'impatto della psicologia di massa (cioè lo zeitgeist, il clima-of-opinion, la mente di massa, weltanschauung o spirito dei tempi) viene spesso ignorato! La psicologia assiologica è necessaria per capire meglio l'interessante co-play e il contro-gioco (cioè il dinamismo) tra la psicologia degli individui , la psicologia dei collettivi e le loro interazioni ! La perdita del tempo di reazione interpersonale con l'esplosione di social media più impersonali sta accelerando questo dinamismo che coinvolge individui e collettivi e la psicologia deve recuperare!

Poiché le "Trasposizioni" attirano l'attenzione ed evocano la paura, pensiamo di più a loro e ci soffermiamo più su "Composizioni", ricordando che "la paura attrae ". Le "composizioni" favoriscono l'abitudine piuttosto che l'eccitazione e l'attenzione selettiva. Questo rende più facile organizzare le "Trasposizioni del Male" che le "Composizioni del Bene". C'è anche il vantaggio biologico delle "Trasposizioni" che favoriscono l'adattamento e la sopravvivenza di base, ma è il valore "Composizioni" che ci permette di prosperare!

C'è qualcosa di molto biologico nelle "Trasposizioni" e molto psicologico nelle "Composizioni". Abbiamo a che fare con la discriminazione a livello di valori e valutazioni che si riflette nel vedere gli "alberi dalla foresta" metaforici e viceversa.

Abbiamo a che fare con valutazioni che sono elaborazione cognitiva dedicata alla formazione di valori e valutazioni. Abbiamo anche a che fare con la " conservazione dell'energia " in cui il Pensiero (cioè l'ideazione o la valutazione sistemica) e il Fare (cioè l'ideazione estrinseca o la valutazione) sono meno onerosi sul "meccanismo cognitivo" e meno complessi di quelli relativi al elaborazione cognitiva del sentimento o ideazione intrinseca. Questo ha conseguenze! Nelle parole del mio amico e collega Steve Byrum, " il sistemico (pensante) ed estrinseco (il fare) sono meno complessi dell'intrinseca (sensazione), e così ancora una volta i percorsi di minor resistenza trionfano " … rendendo più facile organizzare il male che buono.

Avignone e Storia:

Mentre percorro il Colosseo romano conservato prima di me e mi dirigo verso il Palazzo dei Papi, in una regione della Provenza spesso dipinta da artisti, noto le lunghezze estreme a cui i Romani andarono ad organizzare il Bene intorno ai "valori compositivi" dei loro "Pane e circo" per le masse. La storia ci dice come hanno intrattenuto le masse con i leoni che mangiano schiavi nel Colosseo. Questo atto selvaggio ha sfruttato il potere dei valori "Transposizionali" per catturare l'attenzione, il brivido e l'intrattenimento. Vedo prima di me come i Papi hanno adottato misure elaborate per proteggersi dalle "Trasposizioni" del mondo reale (perdona l'ostinata astrazione di "Trasposizioni" e "Composizioni", ma sto cercando di dare vita a questi concetti) vivendo in modo sicuro all'interno di una città murata, all'interno di un palazzo fortificato, promuovendo nel contempo i valori "compositivi" o umanistici del bene per i fedeli.

Nello spirito di rompere un uovo per fare una frittata, l'organizzazione romana dei valori (cioè, che includeva il bilanciamento di "Trasposizioni" e "Composizioni") riuscì a costruire, ma non sostenere, un impero. Questa fu una conseguenza della loro organizzazione superiore della vita civica attorno al pane e al circo, e della vita militare attorno a politiche militari aggressive e ben organizzate. I "barbari" che affrontarono esistevano in numero maggiore ma erano meno organizzati. I Romani si dimostrarono migliori nell'organizzare il Male rispetto ai "barbari", ma fallirono quando si trattava di organizzare il Bene a lungo termine, e alla fine Roma crollò dall'interno; oltre ad essere avvelenato dal piombo nel loro cibo e acqua. I romani sono stati vittime della natura della natura umana che comportava una gestione superiore dei fatti, ma una cattiva gestione dei valori; riferendosi al lavoro incompiuto di gestire "Trasposizioni" senza la guida di una scienza di valori e morali al di là della semplice adozione del cristianesimo. Suona familiare? Dovremmo trarre lezioni da questo? Penso che sia importante quanto la religione non è abbastanza!

I papi a loro merito, furono più coinvolti di Roma con il bilanciamento di "Transposizioni" e "Composizioni" volte a massimizzare il Bene per i fedeli. La loro relativa abilità con "i valori compositivi" permise alla religione adottata di Roma di sopravvivere alla Roma. In questi giorni, l'eredità dell'umanesimo mezzo intelligente, senza educazione morale, sta cominciando a svanire nel mondo di oggi che ha bisogno di un'educazione che vada oltre il semplice apprendimento dei propri ABC e 123s. Penso che sia importante quanto l'educazione di oggi, non è abbastanza!

I due palazzi:

La città prima di me, Avignone, mi ha fatto pensare a tutto questo mentre mi riprendevo dal salire i molti gradini del Palazzo Papale (foto n. 2 in basso).

Google free image
Fonte: immagine gratuita di Google

Non potevo evitare di confrontare questa esperienza con quella di salire i gradini del Palazzo Potala (foto n. 1 di fronte) del Dali Lama a Lhasa, in Tibet, molti anni prima. Fu nel 1959 che il Dali Lama fuggì per sfuggire al caos della ribellione tibetana, circa cinquecento anni dopo che i Papi fuggirono da Roma. Nel 2002 ho visitato il Tibet mentre ero in tournée in Cina. Ho ricordato di aver lasciato il Potala Palace come un prete si è rivolto a me, mi ha stretto la mano con fermezza e ha detto molto attentamente: " ci rivedremo!

Google free image
Fonte: immagine gratuita di Google

Ho poi ricordato come questa regione della Francia fosse passata dalle mani dei Romani ai "barbari" organizzati intorno ai feudi tribali, poi ai Regni, poi a uno stato nazionale in quanto beneficiava dell'età della ragione del XVIII secolo , che diede anche origine agli Stati Uniti d'America. America in un altro continente. Un processo storico che ha seminato il genere umano con le conseguenze non volute di un'evoluzione asimmetrica della filosofia naturale verso la scienza naturale senza l'evoluzione della filosofia morale verso la scienza morale.

Mi sono ricordato di come le filosofie naturali dell'alchimia e dell'astrologia si siano evolute rispettivamente nelle scienze naturali della chimica e dell'astronomia. Questo ci ha dato la scienza naturale come la conosciamo oggi. La stagnazione della filosofia morale è molto reale e equivale a un incidente della storia da cui dobbiamo ancora riprenderci. È il tragico difetto nel carattere delle società, delle civiltà e dei loro malumori in tutto il mondo. È qualcosa che deve essere gestito, se non curato, e speriamo che tutte le canzoni che dichiarano come " non cambiare mai il mondo" siano sbagliate!

Ci rimane un mondo in cui continua ad essere più facile organizzare il Male che il Bene: non diverso dai tempi dei romani! La storiografia, lo studio della storia, sembra non essere un rimedio senza l'intervento della scienza del valore per aiutarci a capire i valori con una precisione che si avvicina alla nostra comprensione dei fatti! Forse allora troveremo un modo per colmare il divario tra l '" è " e il " ought " della nostra esistenza; perché ci sono valori nel mondo dei fatti e ciascuno richiede il proprio sistema di scienza. Senza raggiungere questo, non ci può essere scienza del comportamento, psicologia, economia, sociologia e così via!

Il problema rivisitato:

Dal mio posatoio ad Avignone, in cima a una "montagna di storia", gustando i vini della Provenza, continuo a pensare al problema di organizzare il Bene e di come deve essere radicato nella natura della natura umana promuovendo la conclusione che " abbiamo incontrato il nemico e siamo noi . "Girovagando per le rovine e i restauri di questa antica città, ho pensato a Nietzsche che aveva scritto che Beyond Good and Evil è" la sopravvivenza del più adatto ". Aveva anche scritto che Beyond Good and Evil lì è "amore. "Come ha risolto l'apparente contraddizione mi sfugge. Forse è la mia lettura di lui che mi confonde al riguardo.

Non mi preoccupo, raggiungo un altro bicchiere di vino che ricorda la mia partecipazione alla scoperta della Scienza Assiologica (vale a dire, la Scienza del Valore) al di là del bene e del male; una scienza che rifiuta il "darwinismo sociale" in favore di "Amore", una nuova scienza che promuove un'educazione morale priva di cultura, religiosamente neutra e un ragionamento morale capace di arricchire tutte le tradizioni umanistiche inclusa la filosofia e le religioni del mondo che necessitano di sostegno da una prospettiva di una scienza xiologica!

Ad Avignone ho guardato indietro nel rifiutare la teoria del valore di Hartman nel 1973 come stagista all'Istituto Ellis, ma con soddisfazione per averlo riscoperto e preso sul serio nel 1979, quando pochi nella mia professione lo fecero. In effetti, nessuno si era fatto avanti per pianificare, eseguire e pubblicare la ricerca di revisione tra pari necessaria per dimostrare o confutare i contributi di questo filosofo allo studio dei valori. Sapendo che non c'era modo di essere scavato, procedetti al mio ritmo per andare dove nessuno era mai giunto prima, non mi guardai mai indietro e riuscì a stabilire la validità dei contributi di Hartman che avevano ispirato la mia ricerca di un approccio ai valori avendo rilevanza clinica oltre la rilevanza accademica!

Vino, ricordo e celebrazione:

Con una macchina fotografica in mano e il conforto di un bicchiere di vino, ho avuto la soddisfazione di aver pubblicato personalmente una ricerca lunga venticinque anni, riassunta nelle pagine di The New Science of Axiological Psychology. Ricerca che supporta il successo teorico del filosofo Hartman, la modellizzazione matematica e la metodologia del profilo del valore. Voglio credere che Hartman e le mie conquiste assomiglino in molti modi alla relazione che esisteva tra Charles Darwin e TH Huxley; per alcuni aspetti, si può dire che sono diventato il "Bulldog" di Hartman tanto quanto Huxley è diventato il "Bulldog" di Darwin.

Sì! Intendo paragonare Robert S. Hartman e Charles Darwin alla luce della portata e dell'importanza del successo teorico di Hartman. Non dimentichiamo che ha ricevuto una nomination per il premio Nobel in riconoscimento di ciò che aveva fatto. D'altra parte, non voglio vendermi breve! "Bulldog?" La mia ricerca pubblica che supporta la teoria del valore di Hartman non la trasforma in una Scienza di valore in armonia con il ruolo e l'importanza della ragione più l' empirismo nella storia della scienza e il metodo scientifico?

Verso un mondo migliore:

Questa nuova scienza promette di salvare la scienza naturale da se stessa e l' umanità da se stessa in un momento di crescente cinismo riguardo a entrambi! Ho anche avuto la soddisfazione di aver pubblicato i blog di Psychology Today volti a introdurre questa nuova scienza nel mondo oltre il " Circolo di Hartman " dei pionieri impegnati nello sviluppo e nell'applicazione di questa nuova scienza. Se questo suona leggermente grandioso, incolpare il vino e il mio ambiente! Meglio ancora, riconoscere come abbiamo lavorato sodo per sviluppare questo nuovo approccio ai valori e ai valori normativi che definiamo morali!

https://www.psychologytoday.com/blog/beyond-good-and-evil

Ho anche pensato ai blog che trattano altri argomenti come il mio interesse per la medicina biologica molto prima che diventasse di moda con i progressi della biologia molecolare e della genetica. Speravo di gettare una luce assiologica sulla psicologia e la luce biologica sulla medicina ; i due campi che hanno tenuto il mio interesse professionale per molti anni come uno specializzato in psicologia ad Austin e in biologia ad Amherst. Mentre mi muovo per Avignone con la mia Leica M9 e la Canon digitale impegnata nella fotografia di strada e alla ricerca di foto-op, ho ricordato il blog che ho scritto intitolato Discover Your Self Through Photography.

https://www.psychologytoday.com/blog/beyond-good-and-evil/201407/discove…

La fotografia mi insegna a vedere con le sensazioni. La scienza assiologica mi insegna a vedere con i valori. Ovviamente si sovrappongono! Né sensazioni né valori (cioè empirismo e ragione) sono sufficienti per "trovare" noi stessi o "salvarci" da noi stessi. In senso formale, sensazioni e valori si fondono con l'aiuto del "metodo scientifico" di ieri e della "scienza assiologica" di oggi. Abbiamo bisogno della ragione delle menti e dell'empirismo delle sensazioni. Ciò è coerente con la filosofia di Aristotele e Kant che si oppongono alle filosofie semi-intelligenti dell'empirismo di Hume e della ragione dei Decartes! È un buon senso in questi giorni, ma non è sempre stato così. Facciamo in modo che questo sia noto a tutti coloro che promuovono la nuova disciplina del "Counselling filosofico" in questo secolo!

Nelle pause tra le foto-op, ho anche ricordato le tre dimensioni dello spazio fisico in cui mi stavo muovendo e quanto è ironico che la nostra mente burattinaia, che tira le corde del nostro cervello fantoccio, sia organizzata attorno a tre dimensioni di valore producendo Valore Trioassimatico -Visione. Altrettanto interessante è il fatto che la mia percezione del colore, catturata dalle telecamere, è organizzata anche attorno a tre dimensioni primarie di colore chiamate Tricromatico Color-Vision . Infine, ricordo la citazione di Ecclesiaste 4:12 che ci ricorda come "una corda di tre fili non viene rapidamente spezzata.

https://www.psychologytoday.com/blog/beyond-good-and-evil/201508/are-you…

Conclusione:

Come potreste aspettarvi, Triaxiomatic Value-Vision è molto diverso da Tricromatico Color-Visio n. Si basa sull'organizzazione di valori e valutazioni attorno a tre dimensioni di valore denominate Feeler ( Human-Intrinsic) ; Doer ( Practical-Extrinsic) e Thinker ( Principal-Systemic)   dimensioni del valore (Durante la nostra lunga marcia, sviluppando la scienza dei valori, ho i miei amici e colleghi Wayne Carpenter (cioè "Feeler, Doer, Thinker") e Uli Vogel (cioè "Umano, Pratico, Principale ") da ringraziare per la loro più intuitiva rielaborazione della terminologia filosofica di Hartman (cioè " Intrinseca, estrinseca, sistemica ").

I poteri descrittivi, esplicativi e predittivi di queste dimensioni sono ampiamente supportati e convalidati dalla mia ricerca pubblicata trasparente, peer-reviewed, al di là di considerazioni di proprietà. L'organizzazione misericordiosa dei valori attorno alle tre dimensioni ci impedisce di "soffocare" i valori mentre crescono di numero dalla loro origine "umile" nella biologia dell '"irritabilità protoplasmatica". Ciò consente loro un uso più efficace che soddisfa le esigenze di adattamento, sopravvivenza, e fiorente.

Google free image
Fonte: immagine gratuita di Google

Seduto in un bar, osservando le persone e il mix di ambienti medievali e contemporanei, ho ricordato come Hartman non usasse la matematica di Factor Analysis che avevo studiato al college per "scoppiare" queste dimensioni fondamentali del valore. Invece, ha usato la matematica della "teoria degli insiemi" che non ho mai studiato al college.

Il colonnello Frank Forrest, Ph.D. (West Point Graduate) e ho discusso spesso di "teoria degli insiemi" nelle riunioni annuali dell'Hartman Institute. Ricordo di aver ascoltato la sua accurata spiegazione di come funzionava e dei suoi pensieri riguardo al punteggio del test di valori di Hartman, e come i risultati teorici di Hartman, inclusa la definizione del Bene, e la mia ricerca empirica convergessero per darci la scienza dei valori che gli antichi sognavano circa, e le migliori menti della storia non erano riuscite a scoprirlo.

Frank ed io, d'accordo con altri sulla nostra lunga marcia, crediamo che la scienza assiologica sia arrivata giusto in tempo, e che prometta di arricchire le vite negli anni a venire, migliorando nel contempo la nostra capacità di organizzare il Bene in un mondo dove l'organizzazione del male ha rubato lo spettacolo dall'inizio dei tempi.

Con tutto questo dietro di me e avendo bevuto abbastanza vino rosso per il giorno, vado avanti! Sia anche noto che non sto "piangendo" perché la mia vacanza in Francia sta volgendo al termine … Sto sorridendo perché è successo tutto!

© Dr. Leon Pomeroy, Ph.D.

Avignone, Francia, 31 ottobre 2015

(1) Nota tecnica : " Trasposizione" e "Composizione" sono importanti perché la nostra scienza dei valori strutturali e delle valutazioni dinamiche può misurarli. Esse sono correlate con problemi di vita proprio come la sensibilità, l'equilibrio, l'ordine di influenza e la plasticità delle tre dimensioni centrali del valore si riferiscono ai problemi della vita. Il grado di confusione (cioè valore-visione vs. valore-astigmatismo vs. valore-cecità … per impiegare la "metafora ottica") che li riguarda varia tra gli individui.

Considera quanto segue: Nell'ambito assiologico delle " Composizioni " valuteresti " un buon pasto " più o meno di "un bambino?" Nell'ambito assiologico delle "Trasposizioni" valuteresti "sciocchezze" più o meno di "una spazzatura"? mucchio? " Che ne dici della tua posizione sull'importanza relativa di" Le mie condizioni di lavoro sono scadenti e rovinano il mio lavoro "(cioè una" trasposizione ") contro" Mi sento a casa nel mondo " (cioè una" composizione ") ? Alcuni paragoni sono "senza cervello", altri con cui lottiamo, e altri ancora alla frontiera del cambiamento nella società e nel mondo di oggi rappresentano una vera sfida al ragionamento morale (ad esempio, etica medica), al ragionamento giuridico (ad esempio, le decisioni della corte suprema), e così via.

Ci sono molti altri esempi di " Transpositions " e " Compositions" da inserire nel nostro test per chiedere a pazienti o clienti di classificare un totale di nove " Compositions " e nove " Transpositions ". Questo test di diciotto item ha una "validità facciale" pleomorfa in risposta ai proxy linguistici (ad esempio "un buon pasto", ecc.) Scelto per rappresentare ciascuna delle diciotto formule matematiche che costituiscono la base del test noto come The Hartman Value Profile (HVP) . Ho usato questo test nella mia pratica per molti anni, a parte la mia ricerca pubblicata che esamina la sua validità cross-culturale e biomedica; e il suo uso che profila le personalità e lo stato clinico dei veterani di combattimento, prigionieri di guerra, pazienti con diversi problemi nella vita, studenti, medici, tossicodipendenti e persone che hanno conseguito risultati elevati.

Infine, ci sono molti imprenditori impegnati a commercializzare questo test (HVP) ai clienti su base proprietaria in molti paesi in tutto il mondo oggi; tutto ciò riflette favorevolmente sulla validità della nostra nuova scienza dei valori dietro a tutto questo . Questo test dei valori è importante perché è alla punta di una rivoluzione nella scienza che contiene molte implicazioni e potenziali applicazioni inesplorate. Probabilmente ne sentirai parlare qui per la prima volta perché rimane uno dei segreti meglio custoditi al mondo al momento.

__________

ps Parigi! Che i tuoi spiriti salgano !!!

Tornando negli Stati Uniti prima della tragedia del 13 novembre , e come ex residente di Manhattan per trentatré anni con vividi ricordi del 911 , condivido la tristezza di tutto ciò. So che alla fine il potere di Good & Love nel mondo trionferà su questa nuova faccia di Evil & Hate. Confido che la nostra scienza dei valori in via di sviluppo renderà più facile individuare e affrontare questa e tutte le forme di malvagità negli anni a venire!

15 novembre 2015

Solutions Collecting From Web of "Perché è più facile organizzare il male che il bene?"