Perché non tassare i ricchi?

Faizen Dawood
Fonte: Faizen Dawood

È stata un'idea di fondo della democrazia moderna che coloro che hanno più dovrebbero pagare di più, ma nel corso della storia i ricchi hanno avuto un notevole successo nel battere indietro i tentativi dei poveri di immergersi nelle loro tasche.

Per cominciare, i ricchi di solito hanno più autorità e potere. In tempi più recenti, eserciti di lobbisti e donatori in campagne politiche, consulenti, contabili e avvocati hanno lavorato instancabilmente dietro le quinte per garantire che le leggi fiscali restassero favorevoli ai ricchi. Stranamente, però, i poveri stessi sembrano nel migliore dei casi ambigui nel tassare i ricchi. Perché non reclamano per un sistema fiscale più equo?

Una ragione è che finché l'America rimane "la terra o l'opportunità", anche quando tale opportunità è sempre più limitata, i poveri sentono che i soldi vengono portati via da loro – o saranno portati via, cioè quando finalmente realizzeranno il loro sogno di diventare ricchi. È difficile per loro pensare al governo come al solito dalla loro parte. Si risentono delle tasse che non devono ancora pagare.

In altre parole, le persone hanno difficoltà a rinunciare alle loro illusioni su questo paese, anche se da tempo ha smesso di offrire ciò che vogliono e di cui hanno bisogno.

Un'altra spiegazione è stata offerta di recente da un commentatore su The Daily Kos, un sito internet liberale. "Sentivo che la mia povertà era un fallimento morale. . . . Per rimediare ai miei fallimenti, ho votato per dare riduzioni fiscali ai ricchi, perché da qualche parte nel profondo, sapevo che erano migliori di me. L'hanno guadagnato. Il mio sostegno alla politica conservatrice era l'espiazione per il peccato originale di essere spazzatura bianca ".

Non tutti provano una tale profondità di auto-disprezzo, ma molti si sentono inferiori, inadeguati o auto-incolpati per i loro "fallimenti" nel raggiungere i loro obiettivi. Evitano di incolpare il sistema accatastato contro di loro, accreditando agli altri le qualità superiori che mancano.
Entrambe le ragioni parlano del fatto che le persone hanno difficoltà ad accettare i propri difetti e debolezze, e si impegnano in proiezioni irrazionali sugli altri per proteggersi da sentimenti più profondi di vergogna e inadeguatezza.

Siamo infatuati della ricchezza; lo sogniamo nei nostri film e programmi TV. D'altra parte, molto lavoro è sempre più disfunzionale, poco gratificato, insoddisfacente e insicuro. Inoltre, coloro che non hanno posti di lavoro qualificati con buone retribuzioni e mobilità quando le loro imprese sono ristrutturate o acquistate, devono affrontare la povertà cronica. La recente ondata di ribellione del salario minimo parla della nostra riluttante consapevolezza di questo problema.

E poi ci sono quelli nel mezzo, con abilità che vengono gradualmente sostituite da robot e macchine intelligenti che sono meno costose, più affidabili, e non si ammalano o protestano.
Queste tendenze sembrano inesorabili, ma sembrano aver luogo nel mondo semi-illuminato dell'inconscio. Sono cose che non vogliamo davvero affrontare. A dire il vero, ci sono statistiche, titoli e notizie occasionali che fanno riferimento a queste tendenze, ma sembra che preferiamo mantenere il quadro generale sfocato.

Solutions Collecting From Web of "Perché non tassare i ricchi?"