Perché nessuno chiama questo terrorismo?

Immagina questo scenario: un tiratore entra in un centro di comunità cristiana e apre il fuoco, uccidendo tre persone e ferendone molte altre. Mentre il colpevole viene preso in custodia, grida "Allahu Akbar". A seguito di ulteriori indagini, emergono dettagli sugli autori di lunga data di legami con un gruppo impegnato a perpetuare atti di violenza e ampiamente etichettati come "organizzazione terrorista islamista". Inoltre, il presunto autore ha un lungo background di organizzazione e distribuzione di pubblicazioni che sostengono e incitano alla violenza, dove si rivolge a vari gruppi, con un'enfasi particolare sui cristiani, che demonizza e disumanizza usando il linguaggio grafico.

Senza dubbio, questo evento sarebbe etichettato e indagato come un atto di terrorismo, e l'autore sarebbe descritto come un terrorista. Allora perché è quello che è successo a Kansas City in modo diverso? E perché i media sono così restii a prendere in considerazione l'idea di usare il termine terrorismo in questo caso?

Domenica 13 aprile 2014, Frazier Glenn Miller ha aperto il fuoco davanti a un centro sociale ebraico a Kansas City. Il giorno seguente, l'attacco è stato la storia principale dello show di oggi della NBC, ed è apparso sulla copertina di USA Today, anche se non è stato menzionato nella copertina del New York Times. La parola terrorismo non è stata menzionata in un singolo pezzo di copertura di notizie che ho visto. Al momento di questa stesura, il termine "crimine d'odio" è stato applicato equivocamente e in modo provvisorio.

Tuttavia, i tempi dell'attacco sono due giorni prima della Pasqua ebraica, e si dice che il tiratore abbia urlato "Heil Hitler" mentre veniva preso in custodia. Chiaramente, questo ha un valore simbolico, che ha anche il potenziale per parlare della questione della motivazione. Di importanza fondamentale qui è il coinvolgimento del perpetratore nel KKK (e una propaggine chiamata White Patriot Party), così come il suo ruolo nella pubblicazione del giornale "Aryan Alternative".

Sarebbe stato diverso se l'attacco avesse coinvolto le bombe? Che dire delle bombe che ha imparato a fare su una rivista online? Che dire se l'attaccante, invece di gridare 'Heil Hitler' invece stesse gridando 'Allahu Akbar?'

Questo, per me, rappresenta un punto cieco abbastanza ampio e aperto nel modo in cui fondamentalmente vediamo , sentiamo e interpretiamo atti di violenza.

Comprensibilmente, sembra che i media stiano prendendo delle piste su come questo atto di violenza sia etichettato da fonti vicine all'indagine. Sicuramente capisco che questa è un'indagine in corso, e abbiamo bisogno di ulteriori dettagli per emergere. Tuttavia, questo è oltre il punto che sto sollevando qui.

I motivi contano mentre valutiamo se qualcosa può essere definito come un atto di terrorismo. Ma poiché questo tragico esempio è evidente, evidentemente lo è anche l'identità di entrambi i perpetratori e delle vittime. Ancora una volta, senza dubbio l'autore ha urlato "Allahu Akbar" mentre veniva catturato che avrebbe quasi garantito sia l'immediata etichettatura di questo come un atto di terrorismo, sia l'indagine e il caso da fare su conti correlati.

In un certo senso, questo orribile evento e la conseguente copertura mi ricordano la copertura delle sparatorie al Tempio Sikh a Milwaukee, e come veniva applicato il termine "crimine d'odio". Il coinvolgimento di Wade Michael Page nella comunità White Supremacist e in particolare la scena musicale, ha ricevuto notevole attenzione. Ma nel dialogo pubblico, la violenza è venuta meno al raggiungimento della designazione come atto di terrorismo.

Non intendo che questo sia un altro esempio nella palude dei dibattiti definitivi su ciò che è o non è il terrorismo. Piuttosto, voglio dire che è una critica di come il termine è applicato in modo differenziale – e in questo caso, apparentemente sulla base di funzioni di identità. Perché qui, basandoci su ciò che sappiamo finora, gli elementi comportamentali e gli elementi motivazionali sembrano certamente giustificare l'uso della parola "T".

Solutions Collecting From Web of "Perché nessuno chiama questo terrorismo?"