Perché le persone si aggrappano alle mitologie sul matrimonio e l'accoppiamento: prendi in considerazione questo

Quando ho iniziato a studiare single, sono rimasto interdetto dall'ostilità che a volte viene espressa verso persone che sono felicemente single. In Singled Out, ho dedicato un capitolo ad esso, "Essere o non essere single: perché a qualcuno importa?" Lì, ho descritto alcune delle brutte lettere inviate alla rivista Time dopo la pubblicazione di una cover story che dichiarava che alcune donne stanno dicendo no al matrimonio e sono felici con le loro singole vite. Un uomo, per esempio, ha affermato che "finché le donne rimbalzano attorno a se stesse che la vita è piena quando sono sole, stanno mettendo i loro desideri edonistici ed egoistici davanti a ciò che è meglio per i bambini e la società".

Questa non è una novità per quelli di voi che sono lettori da lungo tempo di Living Single, incluse le sezioni dei commenti. Ogni tanto una voce ostile appare nelle nostre discussioni, dicendo a me e ad altri felici lettori single che stiamo solo ingannando noi stessi, o che siamo amareggiati (o qualche altro stereotipo predicibile), o che "in profondità dentro", tutti vuole davvero essere accoppiato

C'è così tanto che è strano a riguardo. In primo luogo, il veleno è suscitato non solo dalle descrizioni di stereotipi e discriminazioni contro i single, ma anche da affermazioni che sono assolutamente inspiegabili: espressioni della gioia e della realizzazione che singolarmente sperimentano nelle loro vite. Se i single sono felici e dicono così, perché questo è sconvolgente? Inoltre, le persone che postano commenti irriducibili presumibilmente non conoscono nemmeno le singole persone che disprezzano: i problemi non sono personali nel solito senso della parola, ma i lanciatori sono comunque arrabbiati.

Ed ecco qualcos'altro: c'è un'intensità dietro le obiezioni alle persone single felici che sono sconcertanti. Potresti non essere d'accordo con me sul fatto che la psicologia sociale sia il sottocampo più eccitante dell'intera disciplina della psicologia, ma probabilmente non mi insulterei per la mia convinzione o non farmi criticare con insistenza dopo l'altro nel campo della psicologia sociale. Quindi cosa c'è di così sconvolgente nei confronti delle persone che sono felici o non sposate o che non credono che "nel profondo", tutti vogliono essere accoppiati o che non credono che le persone sposate siano superiori alle singole persone?

L'insistenza che le persone sposate siano migliori delle singole persone e che le singole persone non possano davvero essere veramente felici, sembra difensiva. Sembra provenire dall'esperienza di sentirsi minacciati. Ma se è così, qual è la minaccia?

La mia sensazione è che ci sia qualcosa di grosso qui coinvolto. Un modo di pensare al mondo in cui siamo investiti. Un insieme di credenze che ci offrono significati e forse anche una guida chiara attraverso un insieme potenzialmente confuso di opzioni di vita. Se siamo tutti d'accordo sul fatto che sposarsi (o accoppiato seriamente) ti rende una persona più felice, più sana e forse anche moralmente superiore, allora sappiamo tutti come costruire le nostre vite e conquistare l'approvazione e il rispetto degli altri. La mitologia (o ideologia) crea l'ordine dal caos. Invece di chiedermi se perseguire questo o quel interesse, questo lavoro o quello, questo insieme di amici o quello, c'è una semplice risposta: sposati. Nail down, e tutto il resto seguirà.

Quando ho scritto su questo argomento in Singled Out e qui a Living Single, stavo facendo del mio meglio per capirlo. Non c'era una ricerca direttamente rilevante (eccetto per questo recente documento della conferenza). Nel mio prossimo post, vi parlerò di un incredibile set di 7 studi, che attingono da dati provenienti da 30 nazioni, riportati in un documento che è stato appena accettato per la pubblicazione nella rivista empirica di punta nel mio campo, il Journal of Personality e Psicologia sociale . Non è ancora disponibile online (ti farò sapere quando è), ma gli autori hanno condiviso il documento con me e hanno accettato di lasciarmi scrivere su di esso prima che appaia in stampa. Il riferimento completo è sotto.

Gli autori sottolineano l'importanza delle nozioni di legittimità e correttezza . Per dire che è meglio sposarsi, che sposarsi significa essere più felici, più sani e più responsabili, dire che va bene derogare e discriminare i single perché se lo meritano. Non sono davvero degni come le persone sposate.

Nessuno vuole pensare che i loro severi giudizi degli altri siano ingiustificati. Nessuno vuole pensare di essere praticanti della discriminazione, di trattare in modo ingiusto determinati gruppi di persone. Ma i single sono trattati ingiustamente. Le persone sposate sono avvantaggiate, nel mercato, nel sistema legale, nel sistema politico, nel sistema sanitario, nel posto di lavoro, nel mercato immobiliare e nelle interazioni della vita quotidiana. Esiste un intero sistema che avvantaggia le persone sposate a spese delle persone single. Come può essere giustificato?

Questa nuova ricerca sul perché le persone si aggrappano alla mitologia sul matrimonio e le relazioni accoppiate è l'ultima direzione nello studio di quella che viene chiamata giustificazione del sistema . La maggior parte delle indagini precedenti si è concentrata sulle convinzioni relative agli assetti politici ed economici. Un esempio di una domanda che ha motivato molte ricerche è: perché le persone spesso votano contro i loro interessi personali? Perché, ad esempio, in un paese come gli Stati Uniti con persone molto più povere rispetto ai ricchi, le politiche e i politici favoriscono i ricchi visti con approvazione anche dai poveri?

La teoria della giustificazione del sistema si basa sulla premessa che "esiste un motivo psicologico per difendere e giustificare lo status quo" (da Jost e Hunyady, Current Directions in Psychological Science , 2005). Le persone vogliono credere nella legittimità del modo in cui stanno le cose. La sensazione che il sistema prevalente, per quanto imperfetto, sia buono e giusto, conferisce prevedibilità alle nostre vite. Ci consente di portare avanti la nostra vita quotidiana con una certa dose di fiducia e speranza. Se il nostro sistema attuale va bene così com'è, allora non abbiamo bisogno di pensare a cosa dobbiamo fare per migliorarlo. Nessuno andrà in piazza in segno di protesta.

Naturalmente, non tutti sono ugualmente innamorati dello status quo, e diversi tipi di situazioni minacciano o proteggono la nostra convinzione nel modo in cui le cose sono. Quindi cosa succede quando siamo investiti in un particolare modo di pensare (una mitologia o un'ideologia) e qualcosa scuote o minaccia quel modo di pensare?

Supponiamo, ad esempio, che crediamo veramente che l'America sia una meritocrazia, ed è importante per noi crederci. Quindi supponiamo di trovarci di fronte a un evidente esempio in cui la persona migliore non ottiene il lavoro o il premio o la promozione o la lettera di accettazione?

I teorici della giustificazione del sistema credono che manteniamo un intero sistema di credenze che supportano lo status quo. Se una di queste credenze è minacciata, allora possiamo provare a mantenere il nostro senso di prevedibilità, controllo e legittimità aggrappandoci ancora più fortemente ad un altro aspetto dello status quo. Quindi, se credo fermamente che l'America sia una nazione giusta ed equa, e qualcosa accade a minacciare questa convinzione, potrei semplicemente voler abbracciare ancora più tenacemente qualche altra serie di credenze sullo status quo – per esempio, che quasi tutti vogliono sposarsi, che sposarsi ti rende più felice e più sano, e che le persone sposate sono migliori delle singole persone perché sono sposate.

La ricerca che descriverò nel prossimo post affronterà diverse domande:

  • Perché le persone si aggrappano alle mitologie sul matrimonio e agli stereotipi delle persone single, anche quando non conoscono le singole persone che stanno derubando?
  • Perché c'è così tanto singlismo e matrimania in questo momento? Ci sono sempre più persone single e più opportunità di vivere una vita piena e significativa come una singola persona, rispetto a quelle che sono state nel passato. Perché non è stato il risultato di una minore stereotipizzazione dei singoli e di una minore convinzione delle mitologie sul matrimonio?
  • Quando la credenza in un aspetto dello status quo è minacciata (per esempio, che la nostra società è giusta e non pratica la discriminazione), chi è più propenso a reagire aggrappandosi ancora più tenacemente alla mitologia del matrimonio e dell'accoppiamento, degli uomini o donne? O non c'è differenza?

Nei miei prossimi post, ti dirò che cosa hanno trovato gli autori. [La seconda parte è qui e la terza parte è qui.]

Riferimento :

Giorno, MV, Kay, AC, Holmes, JC, e Napier, JL (in corso di stampa). Giustificazione del sistema e difesa dell'ideologia della relazione impegnata. Journal of Personality and Social Psychology .

Solutions Collecting From Web of "Perché le persone si aggrappano alle mitologie sul matrimonio e l'accoppiamento: prendi in considerazione questo"