Perché le famiglie divorziate affrontano più sfide oggi rispetto a 40 anni fa

Recentemente ho partecipato alla conferenza Council on Contemporary Families (CCF) a Chicago e ho scoperto che si tratta di una serie di discorsi molto illuminanti che coprono due giorni sulle tendenze familiari. Tra i relatori c'erano rappresentanti dell'Ufficio del Censimento degli Stati Uniti, autori e studiosi.

Se sei come me, potresti essere curioso di sapere che cos'è una famiglia contemporanea. Qual è il trucco della famiglia contemporanea (CF) e quali sono i suoi problemi e preoccupazioni?

Per scoprirlo, ho intervistato Social Historian e membro fondatore di CCF, Stephanie Coontz. È anche autrice di libri come Matrimonio, Una storia: Come l'amore conquista il matrimonio e il suo ultimo lavoro, A Strange Stirring: The Feminine Mystique e American Women at the Dawn degli anni '60.

Dopo aver studiato le tendenze storiche dei ruoli matrimoniali e di genere, Coontz ha scritto ampiamente su come le famiglie si sono evolute.

Nel fornire alcune informazioni, Coontz sottolinea che per gran parte della storia non esisteva la "famiglia di prestatori di sesso maschile", perché tutti i membri della famiglia – compresi i figli e le mogli – erano coinvolti nella produzione dei beni o dei redditi di cui la famiglia aveva bisogno.

Anche se c'è sempre stata una certa diversità tra le famiglie, le ragioni più comuni per le famiglie monoparentali o per le famiglie ricostituite erano la morte e talvolta la diserzione, piuttosto che il divorzio o il non matrimonio (che non era socialmente accettabile, specialmente quando si trattava di avere figli).

Dopo la seconda guerra mondiale, ci fu un enorme aumento nelle famiglie di capofamiglia, e si sviluppò un nuovo orientamento verso la famiglia nucleare. I tassi di immigrazione sono scesi ai minimi storici e la suburbanizzazione ha aumentato la separazione delle classi e delle razze. Inoltre, la gente cominciò a sposarsi più giovane e, poiché così tante coppie in tutte le classi sociali iniziarono ad avere figli, fu raggiunta una nuova norma culturale o consenso.

Di conseguenza, la famiglia è stata definita molto più strettamente di quanto non sia oggi, dato che la maggior parte degli uomini sono i vincitori del pane e la maggior parte delle donne che vivono a casa si prendono cura dei bambini.

Molti danno a Betty Friedan il merito (o la colpa) di interrompere quasi da sola i ruoli familiari e di genere appena consolidati incoraggiando le donne a esprimere il proprio malcontento sui loro ruoli ristretti nella casa. Poco dopo il suo libro, The Feminine Mystique, è stato pubblicato, più donne hanno iniziato a chiedere pari diritti, sempre più donne hanno aderito alla forza lavoro e, non sorprendentemente, le famiglie hanno cominciato a cambiare drasticamente in un breve periodo di tempo.

Avanti veloce di quarant'anni. Nel 2006, l'US Census Bureau definì la famiglia come "due o più persone legate da sangue, matrimonio o adozione che risiedono nella stessa casa insieme". Ciò che ora includiamo come "famiglia" era considerato un'aberrazione solo una coppia di generazioni fa.

Secondo Coontz, in questi giorni non esiste un tipo di famiglia. Una CF include certamente la famiglia "tradizionale" di un marito, una moglie e 2,5 figli, ma include anche coppie omosessuali con o senza figli, genitori single, coppie sposate senza figli.

Nel 2011, una famiglia contemporanea in un quartiere potrebbe sembrare nettamente diversa da una famiglia contemporanea in un altro quartiere – o anche due porte più in giù.

Mentre nei primi anni '60 la composizione demografica dei sobborghi era costituita da coppie sposate di circa la stessa età, razza e classe sociale, oggi un sobborgo può includere coppie sposate e non sposate, razze miste, classi, generazioni, orientamenti sessuali e culture e c'è una gamma molto più ampia di status socio-economico all'interno dei quartieri.

Ora, aggiungiamo la componente dell'aumento dei tassi di divorzio e risposarsi negli ultimi trenta a quaranta anni, e Coontz sottolinea che vediamo una grande varietà di configurazioni familiari.

Ci sono costellazioni familiari in cui porta i suoi figli; quelli in cui porta i bambini; e molte famiglie "Brady Bunch" in cui entrambi i coniugi portano figli.

Ci sono matrimoni in cui uno dei coniugi è nel suo primo matrimonio, l'altro è in un terzo matrimonio. Ci sono più matrimoni tra le tradizionali linee di confine di età, cultura, razza, stato socio-economico e religione.

Oggi le adozioni internazionali sono abbastanza comuni, anche se, secondo www.adoptions.state.gov, il numero delle adozioni internazionali è passato da circa 9.000 nel 1991 a oltre 19.000 nel 2001, passando da 11 a 12.000 nel 2009 e nel 2010.

Le persone hanno molte più scelte quando si tratta di dove vivere, dove lavorare, con chi abbinare e che tipo di famiglia vogliono creare come mai prima d'ora.

Oggi vediamo famiglie miste di ogni tipo come "normali" perché il numero di coloro che scelgono un modo diverso di vivere – diciamo, uno stile di vita che è più personale di quello che si adatta alle aspettative della società – è aumentato oltre il punto critico.

Ha senso, quindi, che la famiglia contemporanea è una famiglia e ogni famiglia. Non esiste un solo tipo di famiglia "corretta" o "accettabile".

Questa è una buona notizia e una cattiva notizia. È una buona notizia, nel senso che c'è meno stigma per coloro che non si adattano allo stampo tradizionale. È una cattiva notizia, nel senso che, poiché siamo diventati una cultura così complessa, la creazione di politiche o la risoluzione di particolari problemi familiari diventa una sfida molto più grande.

È qui che il Council on Contemporary Families svolge un ruolo così importante.

I membri del CCF studiano tendenze e norme sociali e producono nuove ricerche all'avanguardia di come, quando e perché le famiglie stanno cambiando. Questo gruppo di professionisti di talento spazia dai demografi, agli economisti, ai terapeuti familiari, storici, politologi, psicologi, assistenti sociali, sociologi, così come altri scienziati sociali e professionisti della famiglia.

CCF è impegnata a migliorare la conversazione nazionale su ciò di cui le famiglie contemporanee hanno bisogno e su come queste esigenze possano essere soddisfatte al meglio.

CCF ha anche assunto il compito di assicurare che i media abbiano accesso a queste cruciali informazioni di rottura in modo che possano riferire ciò che sta accadendo con precisione al pubblico.

Questo fine settimana, ad esempio, CCF ha pubblicato un nuovo studio sulla depressione tra madri lavoratrici e casalinghe.
http://www.contemporaryfamilies.org/temporary/working-mothers-stay-at-home-mothers-and-depression-risk.html

Coontz ha evidenziato quello studio in un pezzo di Op Ed del New York Times.

Infine, mentre CCF non è un gruppo di difesa, i responsabili delle politiche e i giornalisti si rivolgono a CCF per i risultati di ricerche e best practice che possono informare le politiche pubbliche, che molto spesso impattano sulla legislazione statale e federale in materia di famiglia.

CCF è stata costituita nel 1996 e sta espandendo la sua portata e la sua adesione. Per maggiori informazioni su chi è CCF e su cosa fa, o per informarsi sui vantaggi dell'adesione, visitali on line su www.contemporaryfamilies.org.

Solutions Collecting From Web of "Perché le famiglie divorziate affrontano più sfide oggi rispetto a 40 anni fa"