Perché le donne intelligenti continuano a tormentarsi con ridicolaggine

Il mondo sta a noi.

Gli uomini non credono alle bugie. Sanno che si tratta di un carico di pubblicità, un mucchio di pubblicità, un numero di canzoni e balli per il semplice fascino.

Ma le donne credono. Siamo come quegli avvistatori di UFO stranamente inarticolati ma entusiasti che vivono in città deserte e disabitate: sappiamo che è là fuori, qualunque cosa sia.

Siamo ansiosi di credere che sia tutto possibile.

Insistiamo nel credere che una pancia piatta, braccia tonica, cosce sottili e un collo fermo ci faranno sentire meglio con noi stessi, quando tutto ciò che serve per sentirsi meglio è un martini e un piatto di spuntini al formaggio.

Dopotutto, una volta raggiunte le quaranta, le donne hanno lasciato solo circa quattro papille gustative: una per la vodka, una per il vino, una per il formaggio e una per il cioccolato. Al di là di un certo punto, piatta, tonica, sottile e solida sono tutte le cose migliori lasciate a coloro per i quali sono beni negoziabili. Quelli di noi con risorse sufficienti si sono guadagnati il ​​diritto di sedersi su di loro e sentirsi a proprio agio.

Eppure noi torturiamo noi stessi, anche se siamo intelligenti.

Sappiamo meglio di credere nel nostro cuore di cuori che applicare i "minerali" ai nostri volti ridurrà effettivamente le dimensioni apparenti dei nostri pori. Sappiamo che l'uso di rocce finemente macinate per fungere da sigillante è meglio indicato come "stuccatura" e dovrebbe essere fatto da un appaltatore autorizzato e non da un adolescente a Sephora i cui pori sono microscopici. Eppure compriamo l'intero kit per la stuccatura del viso in modo da ottenere un sacchetto cosmetico "gratuito". Il sacchetto cosmetico rimarrà inutilizzato e, alla fine, lo daremo a una nipote o ad una buona volontà.

In fondo, la maggior parte di noi si rende conto che "comportarsi in modo giovanile" non ci farà sembrare Demi Moore o Susan Sarandon, ma spingerà gli altri a considerarci come la signora Robinson del Graduate (se sono i nostri buoni amici) o come Bette Davis di Whatever Happened to Baby Jane (se sono tutti gli altri).

Ci torturiamo chiedendoci se siamo troppo vecchi per le fasce.

Passiamo il tempo a meditare sull'uso giudizioso della frangia.

Quando un uomo attraente (o, per questo, una donna – che ha il tempo di essere schizzinoso) ha fatto balenare un sorriso smagliante nella nostra direzione senza provocazione, passiamo il pomeriggio a chiederci se hanno notato il modo insensato con cui la nostra borsa e le nostre scarpe creano uno stile dialettica, o notato l'uso estroso ma tagliente dei nostri accessori.

Ci piacciono cinturini per orologi, bracciali e bottoni interessanti. Siamo donne che credono che ciò di cui abbiamo bisogno è un rinnovamento e uno stilista, quando temiamo che ciò di cui abbiamo veramente bisogno sia una sabbiatrice, tappi e il nostro stomaco cuciti con punti metallici.

Eppure, ripeto, siamo intelligenti. Veramente.

adattato da Non è che sono amaro, o come ho imparato a smettere di preoccuparmi delle linee di mutandine visibili e conquistare il mondo (St. Martin's Press)

Solutions Collecting From Web of "Perché le donne intelligenti continuano a tormentarsi con ridicolaggine"