Perché l'attività fisica migliora la flessibilità cognitiva?

maradonna 8888/Shutterstock
Fonte: maradonna 8888 / Shutterstock

Molto prima dell'avvento della tecnologia di imaging cerebrale, Henry David Thoreau disse: "La superficie della terra è morbida e impressionabile dai piedi degli uomini, e così con i percorsi che la mente percorre. Quanto sono logori e polverosi allora, devono essere le autostrade del mondo, quanto profondi sono i solchi della tradizione e della conformità! "

Amo questa citazione perché cattura i principi della plasticità cerebrale e il potere dell'attività fisica per migliorare la flessibilità cognitiva e la capacità di qualcuno di essere originale e pensare fuori dagli schemi. Una varietà di studi recenti ha trovato un collegamento tra esercizio e creatività.

Un nuovo studio dell'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign ha identificato che gli anziani che praticano regolarmente un'attività fisica da moderata a vigorosa tendono ad avere una migliore funzionalità cerebrale e una maggiore integrità della sostanza bianca rispetto ai loro coetanei meno adatti. Hanno anche aumentato la flessibilità cognitiva. La flessibilità cognitiva rappresenta la capacità di una persona di passare da un modo di pensare all'altro e contemporaneamente di pensare a più concetti.

Lo studio dell'agosto 2015, "L'attività fisica è collegata a una maggiore variabilità Moment-to-Moment in Attività cerebrale spontanea negli anziani", è stata pubblicata sulla rivista PLOS ONE . Invece di concentrarsi sulla struttura del cervello, i ricercatori hanno monitorato i cambiamenti nei livelli di ossigenazione del sangue nel tempo per prevedere la flessibilità cognitiva e la salute fisica in relazione all'invecchiamento e alla funzione cerebrale.

Il team di ricercatori del Beckman Institute for Advanced Science and Technology ha scoperto che le persone che sono regolarmente attive tendono ad avere più attività cerebrale variabile a riposo rispetto ai loro coetanei meno allenati. Queste differenze nella struttura cerebrale sono associate a una migliore funzionalità cerebrale che si traduce in una migliore flessibilità cognitiva.

Nei precedenti post sul blog di Psychology Today , ho scritto sulla ricerca pionieristica che Arthur Kramer, direttore del Beckman Institute, ei suoi colleghi hanno condotto su come l'attività fisica migliora la struttura e la funzione del cervello nel corso della vita di una persona. La settimana scorsa, ho scritto un post sul blog "Perché i bambini in forma aerobica hanno competenze matematiche migliori?" Basato sulla ricerca di Kramer e dei suoi colleghi.

Quando ho parlato con Art Kramer l'anno scorso, ha detto che un motivo per cui l'esercizio fisico potrebbe migliorare l'integrità della sostanza bianca è che l'attività fisica fa pompare il sangue attraverso il cervello e migliora la vascolarizzazione di questi capillari. Questo nuovo studio sembra confermare tale ipotesi.

Per lo studio attuale, condotto da Kramer e ricercatore postdottorato Agnieszka Burzynska, PhD, i ricercatori hanno arruolato 100 adulti di età compresa tra i 60 e gli 80 anni e utilizzato gli accelerometri per misurare oggettivamente la loro attività fisica nell'arco di una settimana. Quindi hanno utilizzato l'imaging cerebrale funzionale RM (fMRI) per osservare i cambiamenti dei livelli di ossigeno nel sangue nel tempo, come riflesso nell'attività cerebrale di ciascun partecipante a riposo.

Wikimedia/Creative Commons
Struttura della materia bianca del cervello umano (presa dalla risonanza magnetica).
Fonte: Wikimedia / Creative Commons

I ricercatori hanno inoltre valutato l'integrità delle fibre della sostanza bianca di ciascuna persona, che consentono la comunicazione tra le regioni del cervello e hanno rilevato che, in media, gli anziani più attivi avevano una migliore struttura della sostanza bianca rispetto ai loro coetanei meno attivi. La materia grigia ospita i neuroni in specifiche regioni del cervello. La materia bianca crea linee di comunicazione tra varie regioni del cervello.

È interessante notare che il team ha scoperto che l'attività cerebrale spontanea, correlata alla flessibilità cognitiva, è stata riflessa da più fluttuazioni momento per momento in una fMRI. Queste fluttuazioni apparivano più frequentemente negli adulti che erano regolarmente attivi. In uno studio precedente, il team ha scoperto che le stesse regioni cerebrali associate alla flessibilità cognitiva viste in una fMRI erano anche legate al rendimento migliore su compiti cognitivi complessi.

Conclusione: l'attività fisica e il fitness migliorano la flessibilità cognitiva

I ricercatori concludono: "I nostri risultati suggeriscono che l'attività fisica ad alta intensità può avere effetti protettivi sull'elaborazione neurale nell'invecchiamento." Più specificamente, i ricercatori hanno scoperto che gli anziani che si impegnavano in varie intensità di attività fisica avevano un maggiore livello di ossigenazione del sangue segnali che sono noti per essere associati a un migliore funzionamento cognitivo mentre invecchiamo.

In un comunicato stampa Art Kramer ha concluso: "Il nostro studio, se esaminato nel contesto di studi precedenti che hanno esaminato la variabilità comportamentale nei compiti cognitivi, suggerisce che gli adulti più in forma sono più flessibili, sia cognitivamente che in termini di funzioni cerebrali, rispetto i loro coetanei meno adatti. "

Andando avanti, gli studi longitudinali e di intervento in corso condotti presso l'Istituto Beckman faranno luce sul potenziale uso della neuroimaging per rilevare i benefici dell'attività fisica come legati al miglioramento della funzione cerebrale, della flessibilità cognitiva e delle prestazioni mentali. Rimanete sintonizzati!

Se vuoi leggere di più su questo argomento, controlla i post del mio blog Psychology Today :

  • "Perché Overthinking sabota il processo creativo?"
  • "L'ormone degli esercizi" Irisin NON è un mito "
  • "Perché l'inattività fisica drena il cervello umano?"
  • "Quantità ridotte di esercizio fisico possono raccogliere enormi benefici"
  • "Gli scienziati scoprono perché l'esercizio ti rende più intelligente"
  • "Perché l'attività fisica è così buona per il tuo cervello?"
  • "Un pensiero troppo cristallizzato riduce l'intelligenza fluida"
  • "Fare un passo fuori dalla tua zona di comfort ti tiene forte"
  • "Perché camminare stimola il pensiero creativo?"
  • "La neuroscienza dell'immaginazione"

© 2015 Christopher Bergland. Tutti i diritti riservati.

Seguitemi su Twitter @ckbergland per gli aggiornamenti sui post del blog The Athlete's Way .

The Athlete's Way ® è un marchio registrato di Christopher Bergland.

Solutions Collecting From Web of "Perché l'attività fisica migliora la flessibilità cognitiva?"