Perché la discussione su ragazzi e uomini si oppone?

La scorsa settimana il professor Janice Fiamengo dell'Università di Ottawa è stato interrogato (alla Queens University) e, la sera dopo, è stato costretto a smettere di parlare (all'Università di Ottawa) a causa dell'argomento della sua lezione: ragazzi e uomini nella società contemporanea. Perché l'argomento è considerato abbastanza pericoloso da essere raggiunto da manifestanti violenti?

Posso pensare a argomenti che supportano, ad esempio, il razzismo o l'antisemitismo che viene protestato, data la storia del danno arrecato a gruppi etnici e razziali. Ma tali discorsi non riguarderebbero certamente tali atteggiamenti e molto probabilmente riprenderebbero la storia di tali atteggiamenti. Posso anche pensare a conferenze su argomenti come l'aborto pro-aborto anticipato con proteste rabbiose contro la pratica promossa. Ma in un contesto universitario, non è mai o non dovrebbe mai essere una questione di promozione di qualsiasi atteggiamento o pratica (eccetto, forse, essere aperto ad ogni argomento per la disobbedienza). Nelle università, ogni argomento deve essere aperto alla discussione. Questo è ciò che rende l'università diversa da una soap-box o da un discorso politico: qualsiasi argomento, non importa quanto sia difficile da considerare, deve essere permesso di essere presentato apertamente per discussioni e dibattiti, senza preoccuparsi che l'oratore venga messo in discussione o impedito dal parlare. Il formato di conferenza extracurricolare universitaria ha tradizionalmente previsto questo. Naturalmente, nessuno è tenuto a partecipare a una lezione del genere.

Consideriamo ora il tema dei ragazzi e degli uomini in quanto tali: studi maschili e perché sono necessari. Perché l'argomento è contrario? Quali sono le ragioni psicologiche per le persone per prevenire la discussione sull'argomento? Perché non può nemmeno essere affrontato senza che un oratore venga insultato, deriso o annullato l'evento perché la sicurezza dei partecipanti diventa un problema (quando viene attivato un allarme antincendio, anche se non c'è un incendio).

La mia domanda è: perché l'argomento in sé, Ragazzi e Uomini, fa sì che le persone partecipino a un evento che promette di affrontare l'argomento al fine di garantire che l'argomento non possa essere discusso ? Perché le persone sono attratte da luoghi in cui saranno arrabbiati? O se sono già arrabbiati, che tipo di rabbia vuole infiammare ulteriormente il suo calore? Che tipo di odio individuale ha bisogno di dimostrazione pubblica?

Sono profondamente interessato al benessere di ragazzi e uomini e per questo motivo sono stato invitato a scrivere un post sul blog qui di volta in volta. Alcune delle risposte alle mie discussioni sono state fuori tema e alcune sono state arrabbiate. Mentre penso ai recenti eventi nelle università canadesi, vedo delle somiglianze.

Dovrebbe essere chiaro che favorire un qualcosa (la discussione sul benessere di ragazzi e uomini) non implica opporsi a qualcos'altro (ad esempio, il benessere delle ragazze e delle donne). I commenti generalizzati e sprezzanti qui sono equivalenti a un'opposizione rumorosa in aula, dove i tavoli sono martellati, le trombe sono saltate o viene emesso un allarme antincendio (tutto si è verificato quando il professor Fiamengo ha parlato) in modo che il pubblico non potesse ascoltare la conferenza o la conferenza doveva essere cancellato

A nessuno è richiesto di leggere ciò che viene presentato qui, così come non è necessario partecipare a un discorso sugli approcci maschio-positivi per comprendere le questioni relative al benessere di ragazzi e uomini. Eppure alcuni sembrano qui perché sono arrabbiati o perché vogliono provare più rabbia. Prendendo una posizione maschio-positiva, alcuni si arrabbieranno. Ma perché? Non sarebbe irrazionale andare in un posto dove si tengono discussioni pro-femminili sul benessere delle ragazze e delle donne per denunciarle? Tali discussioni sono regolarmente tenute e abbastanza popolari, e non si oppongono, si urlano o sono disabilitate. Né dovrebbero essere. Dovrebbero essere incoraggiati. Ma perché ci sono tali risposte al discorso pro-maschile?

Direi che tali atteggiamenti riflettono un disprezzo di fondo per gli uomini, i cui motivi non sono chiari. Questo disprezzo è stato definito misandry (un termine coniato vicino alla fine del 19 ° secolo). È la controparte della misoginia (disprezzo per le donne). Per uno psicologo, la domanda diventa: che cosa genera odio o disprezzo generalizzato per un gruppo di esseri umani – come i maschi – basati su caratteristiche accidentali di anatomia (sesso, colore della pelle, statura e simili)?

In genere, l'esperienza di una persona (il più delle volte, di un bambino) con un singolo individuo che è stato traumatizzante fa sì che la persona si generalizzi a tutti gli individui con funzionalità condivise. E così, per esempio, un ragazzo che è stato duramente trattato da sua madre, come risultato, arriva a temere e odiare tutte le donne, che tutti gli ricordano sua madre. In assenza di tale esperienza, gli psicologi sociali forniscono una spiegazione diversa e invocano il pregiudizio come l'atteggiamento motivante che induce un individuo a temere e quindi a odiare tutti i membri di un determinato gruppo. Forse l'individuo ha ascoltato generalizzazioni sul gruppo da figure di autorità (genitori) prima che la capacità di pensiero critico si sia sviluppata e un pregiudizio irrazionale contro un gruppo sia il risultato.

Qual è il caso delle donne (e di alcuni maschi) che provano disprezzo per tutti i maschi? O abbiamo una collezione di individui che sono stati traumatizzati da bambini e in seguito si incontrano. Questa è una novità tra i gruppi di auto-aiuto. Oppure abbiamo individui che condividono un pregiudizio. Tutti hanno sentito presto tutte le generalizzazioni degli anni formativi sui maschi che sono tanto irrazionali quanto le generalizzazioni sui gruppi razziali o etnici. Ma hanno sentito parlare di questo genere negli anni della formazione? Molti genitori parlano ai loro figli di quanto siano orribili i maschi (papà, fratelli)? Sembra improbabile. Queste idee vengono ascoltate alle elementari? Si spera di no.

È una domanda aperta che la spiegazione è meglio qui trauma condiviso o formazione di arttitudine. Forse è una miscela di entrambi i tipi di individui.

Scrivo come psicologo e quindi credo che individui con esperienze simili come individui si incontrino e che le forze psicologiche di gruppo prendano il sopravvento. Quando guardiamo indietro a qualsiasi periodo di conflitto sociale tra gruppi (ad esempio, gruppi razziali), troviamo che la spiegazione psicologica di gruppo (formazione di atteggiamento) è più utile di una spiegazione politica (sociologica) che può essere invocata dopo averla invocata per spiegare o giustificare l'effetto psicologico.

La discussione su ragazzi e uomini deve aver luogo e lo sarà, ma questo è un momento difficile. Gli studenti devono soprattutto insegnare la disciplina dell'ascolto. Dovrebbero quindi prendere una decisione su cosa credere, ma solo sulla base di informazioni e discussioni critiche.

Solutions Collecting From Web of "Perché la discussione su ragazzi e uomini si oppone?"