Perché il Natale è così difficile per molte persone

È la stagione per essere allegri? Non per molte persone. In realtà, in questo periodo dell'anno può scatenare un attacco del blues o forse innescare una depressione che riporta esperienze dolorose o induce a rimuginare su ciò che manca nelle loro vite.

Viviamo in un mondo sempre più materialista, e questo probabilmente non è mai più ovvio che a Natale. Che tu abbia o meno credenze religiose, può sembrare che l'intento originale di questo giorno sia andato perduto. Per coloro che hanno pochissimi soldi, il Natale può sentirsi totalmente escluso. Spesso possiamo essere totalmente soli a Natale – "Orfani di Natale" "Questo può essere per scelta o per circostanza. Ma quando sembra che il resto del mondo stia arrivando insieme, può essere una sensazione piuttosto terribile non appartenere. Cosa possiamo fare per trovare il nostro posto di appartenenza?

Secondo il National Institute of Health, Natale è il periodo dell'anno in cui molte persone sperimentano il "blues" e anche la depressione. Ospedali e forze di polizia riportano un'alta incidenza di suicidio e tentato il suicidio. Psichiatri, psicologi e altri professionisti della salute mentale riportano un aumento significativo dei pazienti che lamentano la depressione. Un sondaggio nordamericano ha riportato che il 45% degli intervistati temeva la stagione festiva.

Perché? Il Grinch è in piena forza durante la stagione? È a causa del clima invernale scuro che aumenta l'incidenza del Disturbo Affettivo Stagionale (SAD)? Certamente potrebbero essere alcuni motivi, e in nessun caso dovremmo giudicare le tristi situazioni per molte persone povere o svantaggiate in altri modi che sfuggono al loro controllo, ma per molte persone sembra avere più a che fare con aspettative non realistiche ed eccessive autoriflessione.

Alcune persone si deprimono a Natale e persino arrabbiate a causa dell'eccessiva commercializzazione del Natale, con l'accento sui regali e l'enfasi sulle attività sociali "perfette". Altri si deprimono perché il Natale sembra essere un fattore scatenante per impegnarsi in una eccessiva auto-riflessione e ruminazione sulle inadeguatezze della vita (e una mentalità da "vittima") rispetto ad altre persone che sembrano avere più e fare di più.

Altri ancora diventano ansiosi a Natale a causa della pressione (sia commerciale che autoindotta) a spendere molto denaro in regali e ad incorrere in crescenti debiti. Altre persone riferiscono di temere il Natale a causa delle aspettative per incontri sociali con familiari, amici e conoscenti con cui preferirebbero non passare il tempo. E infine, molte persone si sentono molto sole a Natale, perché hanno sofferto della perdita di persone care o del loro lavoro.

Jason Marsh e Dacher Keltner del Greater Good Science Center dell'Università della California, Berkeley, hanno scritto un articolo sul Wall Street Journal in cui hanno citato una ricerca che mostra:

  • Le persone più materialiste si sentono meno soddisfatte sia con la loro vita nel suo insieme sia con la quantità di divertimento che ottengono dalla vita quotidiana e sperimentano emozioni più negative, emozioni meno positive e meno significato nelle loro vite;
  • Con l'aumentare del materialismo, diminuiscono i sentimenti di gratitudine e la soddisfazione della vita;
  • Al contrario, esprimere gratitudine per ciò che hai nella vita ti aiuta ad assaporare il bene della tua vita.

Quindi cosa dovresti fare, se sei tra quelli che diventano blu o depressi a Natale?

I professionisti della salute mentale che trattano le persone con questo problema suggeriscono quanto segue:

  • In primo luogo, se la depressione è seria, cerca l'aiuto di un professionista della salute mentale qualificato;
  • Stabilire i confini personali per quanto riguarda i soldi spesi per i regali e il numero di eventi sociali;
  • Invece di doni non monetari e non materialistici; piuttosto fai un regalo del tuo tempo e dell'esperienza;
  • Non accettare alcuna rappresentazione "perfetta" del Natale che i media, le istituzioni o altre persone tentino di farti credere;
  • Riduci le tue aspettative e ogni attaccamento a come dovrebbe essere; sii presente e goditi ogni momento nel miglior modo possibile;
  • Essere coinvolti nel dare in modo non monetario attraverso associazioni benefiche e cause valide che aiutano le persone meno fortunate;
  • Sii grato per ciò che hai nella tua vita, piuttosto che concentrarti su ciò che non hai;
  • Evita la ruminazione eccessiva sulla tua vita;
  • Agire e fare cose interessanti e divertenti;
  • Se sei religioso, prendi parte alle attività della chiesa che si concentrano sul significato più grande del Natale;
  • Concentra i tuoi pensieri su tutte le cose buone del Natale: l'opportunità di impegnarsi in amorevole gentilezza, generosità di spirito e gratitudine per gli altri nella tua vita.

Judith Orloff, MD, professore di psichiatria all'università della California a Los Anges e autore di Positive Energy suggerisce anche di proteggersi dall'energia dei "vampiri" delle festività natalizie che esauriscono la tua riserva di energia. Possono includere le regine del dramma, i critici, i critici e le vittime, sostiene Orloff. Ti raccomanda di stare con, per quanto possibile, persone positive. Marsh e Keltner raccomandano tra le altre cose, scrivendo una specifica "lettera di ringraziamento" a qualcuno che non hai mai ringraziato e consegnato e letto di persona.

Il periodo natalizio è diventato un momento difficile per molte persone nella nostra società. Per quelli di noi che non hanno difficoltà in questo periodo dell'anno, è un'opportunità per raggiungere coloro che diventano blu, depressi o meno fortunati. Per coloro che hanno difficoltà con la stagione, è un'opportunità di agire per pensare, sentire e agire in modi che si liberano dal passato.

Solutions Collecting From Web of "Perché il Natale è così difficile per molte persone"