Perché gli ideali di bellezza dei media sono tossici per le nostre figlie?

Derek Finch/Flickr
Fonte: Derek Finch / Flickr

Genitori, prenditi un momento per fare l'inventario delle fonti multimediali attualmente a casa tua. Quali riviste sono in mostra? Se tua figlia si iscrive alle riviste per ragazzi, quali sono gli articoli e le pubblicità? Quali programmi televisivi guardi mentre tua figlia è a casa? Che film vede? Quali sono i siti che sta visualizzando su Internet? Quali messaggi generali sulla bellezza e il valore pensi che tua figlia stia ricevendo da tutte queste fonti?

Immagino che il messaggio sia questo: i media popolari dicono alle ragazze sin dalla tenera età che dovrebbero concentrare il proprio tempo, energia e denaro per raggiungere un ideale in gran parte irraggiungibile, sottile, bello e sexy rappresentato dalle immagini nelle riviste, in televisione , film, industria della moda e su Internet. Come illustrato nella video di Dove Campaign per Real Beauty, scioccante e convincente, intitolata Onslaught:

Vi è infatti un assalto di pressioni di bellezza che bombardano la vita quotidiana delle nostre figlie. Se le ragazze ascoltano questi messaggi, arrivano a credere a due cose: (a) Dovrei apparire così e se lo facessi sarei più felice, e (b) Praticamente chiunque può assomigliare a questo se lavorano abbastanza duramente e comprano il prodotti e prodotti giusti. Quindi, non solo molte ragazze iniziano a credere che dovrebbero concentrarsi sul raggiungimento del "fisico perfetto", ma credono anche che qualcosa non va con loro se in qualche modo non sono in grado di raggiungere questo obiettivo. E sviluppano un'immagine del corpo negativa come risultato. Questa è una preoccupazione significativa perché sappiamo che un'immagine negativa del corpo è legata a una serie di altri problemi come bassa autostima, depressione, dieta eccessiva e disturbi alimentari. [1]

Uno studio affascinante e classico del rapporto tra televisione e comportamenti di Anne Becker e colleghi ha esaminato l'introduzione della televisione nell'isola di Fiji. Poco prima che la televisione venisse introdotta nel 1995, i ricercatori hanno esaminato i comportamenti dell'immagine e del peso corporeo delle ragazze e poi li hanno misurati di nuovo tre anni dopo. Anche se si trattava di un piccolo studio, le ragazze dello studio che vivevano in case con televisioni avevano più di tre volte più probabilità di avere comportamenti malsani di controllo del peso come dieta eccessiva, esercizio fisico, digiuno, vomito e spurgo. Queste ragazze hanno riferito di essere state direttamente influenzate dai personaggi che hanno visto in televisione e volevano apparire più simili a loro. Questa insoddisfazione ha portato ad un drammatico aumento dei comportamenti di perdita di peso che sono dannosi per le adolescenti. [2] Studi più recenti mostrano come guardare video musicali intensifica questo effetto.

La relazione tra l'immagine del corpo e l'osservazione dei media vale anche per le riviste femminili e per ragazze: molti studi hanno dimostrato una relazione diretta tra il tempo trascorso a guardare le pubblicità di riviste sexy-sottili e le opinioni negative delle ragazze su di sé. [3] Più recentemente questo stesso effetto è stato dimostrato anche attraverso i social media – più tempo le ragazze hanno segnalato di spendere su siti di social media, più è probabile che abbiano un'immagine negativa del corpo. [4] Sembra che più tempo le ragazze passano a guardare le foto, confrontandosi con quanti "amici" hanno altre persone, e ossessionando il numero di "Mi piace" che una particolare foto o post riceve fa sì che le ragazze si sentano male per il loro aspetto tempo.

Quindi le prove sono chiare: i genitori devono essere consapevoli della relazione diretta tra la visione dei media e l'immagine negativa del corpo mentre prendiamo decisioni su cosa e quanto e quali tipi di media permettiamo alle vite delle nostre figlie. Offro molte strategie per ridurre le influenze dei media e per promuovere un'immagine positiva del mio corpo nel mio nuovo libro, Swimming Upstream: Parenting Girls for Resilience in a Toxic Culture (Oxford University Press, 2015). Per ora, ecco tre passaggi pratici che puoi intraprendere per limitare le immagini negative dei media che stanno danneggiando l'immagine corporea di tua figlia:

  • Controlla le tue riviste : se hai riviste di moda nella tua casa, considera che per questo periodo della tua vita potrebbe essere più salutare per lo sviluppo di tua figlia se annulli le tue iscrizioni. Mentre le riviste di moda potrebbero sembrare un evidente colpevole, alcune ricerche indicano che le riviste di salute e fitness possono essere altrettanto dannose per l'immagine corporea delle ragazze. Le ragazze che leggono regolarmente riviste di salute e fitness hanno maggiori probabilità di avere problemi con strategie di dieta non salutari come assumere lassativi, esercizio fisico eccessivo o dieta estrema rispetto a quelle che non leggono queste pubblicazioni. Questo effetto è particolarmente dannoso per le ragazze che sono già insoddisfatte del proprio corpo. [5]

  • Mantieni la televisione fuori dalla sua stanza: molti studi indicano che le ragazze che hanno accesso illimitato alla televisione hanno maggiori probabilità di adottare l'ideale sottile-bella-sexy, hanno maggiori probabilità di impegnarsi in attività sessuali prima, e sono più propense a sperimentare con l'alcol e droghe in età precoce. [6]

  • Monitoraggio dell'uso di Internet: mentre molti di noi sono molto consapevoli dei potenziali pericoli di Internet per bambini e adolescenti, non si può essere consapevoli dell'influenza dei siti Web e dei social media sullo sviluppo dell'immagine negativa del corpo e persino sull'alimentazione disordinata. Ad esempio, tieni presente che i siti web di "Thinspiration" sono diventati straordinariamente comuni, incoraggiando le ragazze a seguire diete estreme, a competere tra loro e ad adottare altre misure per raggiungere l'ultra-sottigliezza. Una recente recensione di questi siti di Thinspiration ha trovato oltre 400 siti, con oltre 500.000 ragazze che hanno visualizzato le immagini e i commenti in un solo anno. [7] Molte ragazze si incontrano sul sito web e competono tra loro per vedere chi può perdere più peso. Complessivamente, è bene porre dei limiti alla quantità di tempo che può trascorrere on-line ogni giorno, poiché più tempo passa nel mondo digitale, più è probabile che inizi a confrontarsi con l'ideale culturale e con gli altri ragazze. Come con altri tipi di media, questo probabilmente porterà a risultati negativi per la sua immagine corporea.

So che non è facile abbassare il volume su questi messaggi perché sono ovunque ed è sempre più difficile sintonizzarli nella nostra cultura saturo di media. Ma i nostri passi nella giusta direzione possono veramente avvantaggiare le nostre figlie e servire a proteggere la loro immagine corporea, la salute mentale e l'autostima complessiva.

Laura Choate è l'autrice di un nuovo libro, Swimming Upstream: Parenting Girls for Resilience in a Toxic Culture (Oxford University Press, 2015).

Riferimenti

[1] Bearman, SK, Presnell, K., Martinez, E., & Stice, E. (2006). Il magro per l'insoddisfazione del corpo: uno studio longitudinale di ragazze e ragazzi adolescenti. Journal of Youth and Adolescence, 35 (2), 229-241; Eaton, DK, Kann, L., Kinchen, S., Shanklin, S., Ross, J., Hawkins, J., … Wechsler, H. (2010). Sorveglianza del comportamento a rischio giovanile – Stati Uniti, 2010. Riepiloghi di sorveglianza MMWR, 59 (SS05), 1-142.

[2] Becker, A., Burwell., RA, Gilman, SE, Herzog, DB, e Hamburg, P. (2002). Mangiare comportamenti e atteggiamenti a seguito di esposizione prolungata alla televisione tra ragazze adolescenti etniche Figian. British Journal of Psychiatry, 180, 509-514.

[3] Grabe, S., Ward, LM, & Hyde, JS (2008). Il ruolo dei media nell'immagine corporea riguarda le donne: una meta-analisi di studi sperimentali e correlazionali. Bollettino psicologico, 134, 460-476. doi: 10,1037 / 0033-2909.134.3.460

[4] Tiggemann, M., & Slater, A. (2013). NetGirls: Internet, Facebook e preoccupazione per l'immagine del corpo nelle ragazze adolescenti. International Journal of Eating Disorders, 46 (6), 630-633. doi: 10.1002 / eat.22141

[5] Thomsen, SR, Weber, MM, & Brown, LB (2001). La relazione tra la rivista di salute e la rivista di fitness e il consumo di metodi di perdita di peso disordinati tra le ragazze delle scuole superiori. American Journal of Health Education, 32, 133-138.

[6] O'Hara, R., Gibbons, F., Gerrard, M., Li, A., Sargeant, JD, (2012). Una maggiore esposizione ai contenuti sessuali nel film popolare predice un precedente debutto sessuale. Scienze psicologiche, 20, 1-10; American Academy of Pediatrics (2013). Dichiarazione politica su bambini, adolescenti e media. Disponibile: www.pediatrics.aappublications.org/content/132/5/958.full?sid=f31bfb76-4 …

[7] Jett, S., LaPorte, DJ, & Wanchisn, J. (2010). Impatto dell'esposizione a siti web di disordini pro-mangiare sul comportamento alimentare nelle donne del college. Rassegna europea dei disturbi alimentari, 18, 410-416.

Solutions Collecting From Web of "Perché gli ideali di bellezza dei media sono tossici per le nostre figlie?"