Perché Donita Sparks è un raggio sovversivo di speranza

"Quando fingiamo di essere morti,
Non riescono a sentire una parola che abbiamo detto. "
– Da "Pretend We're Dead" di L7

 Rob Sheridan
Fonte: credito fotografico: Rob Sheridan

Donita Sparks non si dà un cazzo. Come leader della seminale L7, Sparks non ha tempo per quello che pensi di lei.

In effetti, lei ha preso l'abitudine di sovvertire qualsiasi tentativo di incasellarla o L7 sfidando le norme, sfidando gli stereotipi e superando le barriere per diventare una band che "stride in modo ridicolo" (Billboard) e sono "incredibilmente vibranti head-bangers" (Rolling Pietra).

Vuoi che suoni arte punk? Merda dura Suona musica blasfemo e hard-rock. Pensi che le donne non possano suonare hard rock? Attaccherà canzoni come "Bite the Wax Tadpole" sul culo sessista e poi, per buona misura, lancerà il suo tampone usato e insanguinato a un concerto.

Pensare di firmare a un'etichetta importante ti fa svanire? L7 distribuirà le etichette principali, pur mantenendo il proprio credito indipendente. Vuoi sfidare il diritto delle donne a scegliere? Inizierà Rock for Choice, una serie di concerti di beneficenza, e urlerà a favore della scelta dalla cima della montagna fino a quando non dovrai ascoltare.

E ora con il nuovo documentario del gruppo, "Pretend We're Dead", il mondo ha ancora una volta la possibilità di imparare a seguire il suo esempio su come affrontare il mondo:

La cosa più sovversiva che puoi fare è non lasciare che gli altri definiscano chi sei.

Sparks ha iniziato il suo viaggio verso la musica facendo parte della scena punk-rock di Los Angeles.

"Penso che in L7 tutti quelli della band abbiano fantasticato su di esso come un adolescente come ogni adolescente – di essere in una rock band o di essere qualcuno nel mondo dell'arte che è famoso. Quel tipo di fantasie entra in gioco. Ma penso che, come punk rocker, eravamo molto più cinici riguardo una cosa del genere – che ciò potesse realmente accadere ", ha spiegato Sparks. "Perché sicuramente la maggior parte dei nostri eroi punk-rock non erano alla radio. Non erano su etichette importanti. Non avevano la copertura mediatica che alcuni degli altri atti erano negli anni '70. "

È interessante notare, tuttavia, che quando Sparks decise che era il suo turno di suonare la musica, scelse di suonare l'hard rock. "Quando Suzi [Gardner] e io abbiamo fondato la band, eravamo della scena punk-artistica. Eravamo art punk nel cuore. Ma volevamo suonare l'hard rock ", ha detto. "Quindi, quello che stavamo facendo era piuttosto insolito, perché ciò che era popolare nella nostra scena era la new wave e la sperimentazione, la musica sperimentale e cose del genere. Quindi, era un'anomalia che eravamo nell'hard rock ".

E dal momento che il suo "establishment" esistente era il mondo del punk rock, suonare musica hard-rock era in realtà una cosa molto aggressiva, punk-rock. "Anche per me è stato un po 'ironico. Era sincero, ma non ero mai entrato nell'hard rock da adolescente; quindi, questo era qualcosa di nuovo per me ", ha spiegato Sparks.

"Quindi ero un po 'tirato fuori."

Le scintille erano state usate nella scena punk-rock, dove musicisti come Patti Smith, Debby Harry, Exene Cervenka e Poly Styrene avevano già tracciato una strada per le donne, e dove gli atteggiamenti erano più egualitari. Le scintille hanno trovato il mondo hard-rock molto meno accogliente.

"È stato difficile per me e Suzi convincere la gente a suonare con noi. C'erano un bel po 'di donne negli strumenti di scena punk-rock, ma non così tanto nella scena hard-rock, "ha ricordato Sparks. "E molti dei tizi non ci prendevano molto sul serio, perché i ragazzi che erano davvero nell'hard rock non volevano giocare con i pulcini in quel momento. Penso che ci facessero un favore … Quindi, è stato un po 'difficile. "

Ma Sparks non sarebbe stato scoraggiato.

"Ci siamo appena risolti. Suzi e io potevamo suonare insieme nei nostri salotti tutto quello che volevamo. Ma ad un certo punto, devi alzare il volume, e devi suonare con un batterista, perché se suoni la chitarra elettrica vuoi suonare ad alta voce. Chiedemmo a qualsiasi batterista che conoscessimo: "Ehi, giocherai con noi? Vogliamo provare ", ha detto Sparks. "Quindi, è stato dura per alcuni anni … Stavamo giocando con uno strano gruppo di persone che non si adattava perfettamente. Ma era tutto ciò con cui dovevamo lavorare. Se vuoi fare qualcosa, devi resistere fino a quando non fa clic. E potrebbe richiedere molto tempo per fare clic.

"Abbiamo continuato a farlo".

Una delle cose che rendeva più facile perseverare Sparks era il suo ethos punk-rock originale; cioè, suoni la musica per il gusto di farlo, per l'arte di esso – non come una carriera.

"È molto più facile risolverlo se vuoi farlo per divertimento. Penso che se lo fai per una carriera, ti senti un po 'più disperato ", ha detto. "Penso che la mia spinta fosse più, 'Facciamo qualcosa di interessante. Facciamo qualcosa di artistico. Facciamo qualcosa di divertente. Giochiamo fuori città. Andiamo in tour. Oh, mio ​​Dio, non sarebbe fantastico impilare un furgone e fare un giro? "

E quindi, concentrandosi su obiettivi più piccoli ea breve termine, Sparks e L7 sono stati, paradossalmente, in grado di costruire una carriera di successo a lungo termine nella musica e di registrare album sulle etichette indipendenti Epitaph e Sub Pop.

"Volevamo farlo per divertimento. Non avevamo davvero grandi piani per renderlo grande o qualcosa del genere. Lo stavamo solo facendo per calci ", ha ricordato Sparks. "Quando il progresso è avvenuto e sono accaduti piccoli passi, abbiamo raggiunto un piccolo traguardo dopo un piccolo goal dopo un piccolo goal.

"Volevamo essere una rock band davvero buona."

Alla fine, quando Sparks riuscì a ottenere la formazione che desiderava, risultò che tutti i musicisti erano donne: Sparks e Gardner, così come la bassista Jennifer Finch e il batterista Demetra "Dee" Plakas.

Ma Sparks non voleva essere conosciuto come un "gruppo di ragazze".

"Ero fermamente convinto che il nostro nome fosse specifico per il genere quando abbiamo iniziato la band. Io ero, tipo, 'Non voglio essere' Girls 'niente. Non voglio avere alcuna interpretazione di un nome femminile ", ha spiegato. "Non sto dicendo che non mi piace in altre band. Penso che a volte sia davvero divertente. Per me, non voglio che siano in grado di dire se siamo maschi o femmine.

"Volevo trascendere il genere fuori dai cancelli".

Alla fine, L7 iniziò a registrare con Slash Records, distribuito attraverso il Warner Music Group. E anche se molti dei suoi coetanei della scena punk-rock possono aver avuto sentimenti contrastanti riguardo alla connessione con un'etichetta principale, Sparks ha pensato che fosse un'occasione per portare il messaggio di L7 a un pubblico più ampio.

"Ci sono molte band nel sottosuolo che non vogliono essere sulle major. Vogliono restare nel sottosuolo. Vogliono essere non-corporativi come possono e attenersi semplicemente alle loro pistole con la loro politica e simili ", ha ricordato Sparks. "Io, comunque, e penso che il resto della L7, volevo davvero infiltrare le masse. Quindi una volta che eravamo su una major [etichetta], e ottenendo i nostri articoli e tutte quelle cose, e iniziato a salire su MTV, ero davvero entusiasta di questo. "

In effetti, nel vero spirito punk-rock, Sparks ha visto di essere su un'etichetta importante come un'opportunità per diffondere un messaggio sovversivo ad un pubblico più vasto. Canzoni come "Wargasm" del loro album del 1992 "Bricks Are Heavy" hanno protestato contro la guerra mentre cantavano sulla masturbazione, e "Shitlist" ha fatto capire a tutti che Sparks era disposto a serbare rancore.

"Se guardi il nostro contenuto, è un po 'troppo attaccato al sistema perché stavamo entrando nei salotti dei bambini nei sobborghi. E questo è super-sovversivo. Non funziona con il sistema – sovvertendo il sistema. Ci sono così tante band che ho sentito da quando ci siamo visti su MTV quando erano adolescenti. Non ci hanno visto in un club sotterraneo in una parte fresca della città. Erano fuori con le palle del cazzo e ci hanno visto su MTV, o ci hanno visto su Spin Magazine o qualcosa del genere ", ha spiegato.

"E penso che sia fantastico poter raggiungere quei giovani diseredati che si stanno semplicemente aggrappando. E poi vedono questo raggio di speranza per la loro stranezza su MTV. E questo è fottutamente fantastico. Perché è così che è successo per me – vedere David Bowie e Iggy Pop nello show di Dinah Shore. Oppure vedere tutti questi talk show degli anni '70 che tutti questi fantastici artisti stavano iniziando a conoscere.

"E questo è stato così sovversivo per me."

Parte di ciò che rendeva più facile essere su un'etichetta importante era che L7 faceva ancora parte di Slash Records. "Abbiamo avuto la fortuna di essere su Slash Records che è nata come una fanzine art-punk. Sono diventati un'etichetta discografica e le loro prime uscite sono state Germs e X e Violent Femmes. E così il loro cuore era totalmente nel sottosuolo ", ha spiegato Sparks.

"E quando abbiamo firmato con loro, avevano un accordo con la Warner Brothers per la distribuzione principale. Quindi, avevamo il nido protettivo di queste persone sotterranee, [ma anche] la distribuzione della centrale elettrica della Warner Brothers. Eravamo contenti di essere stati con la gente della Slash Records, perché penso che molte persone della Warner Brothers non ci abbiano abbastanza preso.

"Abbiamo avuto il meglio di entrambi i mondi lì."

Eppure, più le cose sono cambiate, più sono rimaste le stesse. Le scintille hanno scoperto che L7 continuava a essere frainteso, etichettato e giudicato in gran parte perché erano donne.

"Ho la sensazione che L7 sia un po 'minaccioso per lo status quo nel rock. I nostri testi erano un po 'più politici di altri gruppi, i nostri pari. Il nostro aspetto era un po 'più disordinato dei nostri pari. Eravamo donne ", ha spiegato.

"Penso che molti dei semi delle etichette non sapessero cosa fare con noi, perché non eravamo convenzionali. Per le donne nel rock, eravamo anticonvenzionali. Alla gente piace lo status quo. Le persone al potere come lo status quo. Quindi, ogni volta che stai controcorrente, a loro non piace. Non si sentono a proprio agio con esso. "

Uno dei modi in cui si manifestò il sessismo era l'enfasi su come L7 guardava. Sparks pensava di essere stata costretta a "ripulire" il suo look, il che era piuttosto sorprendente considerando che molte delle band tutte maschili che erano contemporanee di L7 erano in realtà celebrate per avere uno sguardo più sporco, trasandato ed essere "grunge".

"Molte donne nel mondo hard-rock hanno giocato molto con la sex card: bustier, capelli grandi, un sacco di cose tipo il trucco. Ma eravamo sgangherati. Eravamo disordinati Eravamo ragazze disordinate ", spiegò Sparks. "So che il mio management si è avvicinato a me a un certo punto per smettere di indossare il trucco del terrore perché pensavano che avrei potuto essere più carina di così o qualcosa del genere. "Non puoi indossare gli occhi di procione e il rossetto imbrattato?" Ho rifiutato. Ma penso che sia qualcosa che i nostri fan apprezzavano di noi e di me. Potrei averlo reso più mainstream se non avessi indossato gli occhi di procione?

"Chi cazzo lo sa?"

Ma quello che probabilmente si sa è che se i deejay dell'hard-rock non si sentivano a proprio agio con una band hard-rock tutta al femminile, allora L7 sarebbe stato escluso da un metodo primario per incrementare le vendite di album e concerti.

"Perché non siamo entrati nella musica rock tradizionale? Penso che fossimo un po 'minacciosi. Proprio come i semi delle maggiori etichette non sapevano cosa fare con noi ", ha spiegato Sparks. "Penso che molti deejay hard-rock o che misogyny facessero parte del loro shtick con i loro spettacoli mattutini shock-jock – e lo abbiamo sentito da effettivi rappresentanti della radio alla Warner Brothers – si sono rifiutati di suonare" chick rock ", non importa chi era, che fossimo noi, gli allevatori, chiunque.

"Quindi noterai che molte delle donne di quel gruppo di pari non sono multimiliardari".

Inoltre, Sparks ha scoperto che anche la copertura delle riviste differiva per gli artisti maschili rispetto alle artiste.

"Molte pubblicazioni – e molte ancora lo fanno – avranno il loro numero" Women in Rock ". Ed è come, 'Ehi, ci meritiamo il nostro articolo. E anche Hole. E così fanno tutte queste altre band. E stai cercando di raggrupparci in un numero all'anno. E non va bene. "Disse.

"Abbiamo dovuto mettere i piedi giù e dire, non stiamo facendo" Women in Rock ", perché ci siamo rifiutati di essere ammassati. Abbiamo pagato i nostri debiti. Eravamo una buona band che meritava il nostro articolo che non aveva niente a che fare con altre donne nel rock. Volevamo solo essere pari con i nostri pari senza genere. E quella era una cosa consapevole che abbiamo fatto. E abbiamo rifiutato un sacco di cose. Ma abbiamo anche guadagnato un sacco di cose facendo ciò.

"Quello che ci ha portato è stato il nostro articolo nel numero normale".

Le scintille hanno anche trovato una forma apparentemente benigna di sessismo, anche nei momenti in cui erano onorate. Ad esempio, L7 viene regolarmente definito come il migliore o una delle migliori band rock "tutte al femminile" di tutti i tempi. E mentre i riconoscimenti sono apprezzati, Sparks pensa ancora che lei e L7 siano stati stereotipati.

"E 'stato davvero un trascinamento. È successo quasi tutta la nostra carriera Non ci capita adesso ", ha spiegato. "Il nuovo gruppo è meno fisso sul genere. Sono meno fissi sull'orientamento sessuale. Sono solo più abituati. "

Per molte persone, lo spirito ribelle di Sparks è illustrato in modo molto infame in un incidente del 1992, quando, dopo aver gettato il fango contro di lei e L7, tirò fuori il tampone e lo gettò tra la folla urlando: "Mangia i miei tamponi usati, stronzi! "Ma è stata la sua fondazione di Rock for Choice, una serie di concerti di beneficenza per raccogliere fondi per il movimento a favore della scelta negli Stati Uniti e in Canada, che è stata una risposta più diretta a coloro che sfidano i diritti delle donne.

I concerti erano letteralmente un "Who's Who" del rock all'epoca, incluse le esibizioni di gruppi come Nirvana, Hole, Pearl Jam, Red Hot Chili Peppers, Salt-N-Pepa e molti altri.

Il duraturo riconoscimento dei suoi coetanei, come visto in "Pretend We're Dead", è un'altra prova che la determinazione di Sparks a non lasciare che altri la definissero fosse l'approccio giusto. Il suo obiettivo di diventare un grande gruppo rock è diventato realtà. Il film include interviste con icone del rock come Joan Jett, Shirley Manson di Garbage e Krist Novoselic dei Nirvana, dove discutono della diffusa influenza di L7.

Ad esempio, Novoselic afferma succintamente: "Avevano i riff. Loro avevano le canzoni. Hanno appena scosso. "

Cazzo, sì.

Michael A. Friedman, Ph.D., è uno psicologo clinico a Manhattan e membro del consiglio consultivo medico di EHE International. Segui Dr. Friedman onTwitter @DrMikeFriedman e EHE @EHEintl.

Solutions Collecting From Web of "Perché Donita Sparks è un raggio sovversivo di speranza"