Perché alcuni cani sono così ansiosi e timorosi?

Considera lo strano caso di Allie. Era una Pomeraniana e coraggiosa e autosufficiente come ci si poteva aspettare da un cane di quelle dimensioni, almeno finché non hai tirato fuori un tostapane, inserito un pezzo di pane e fatto clic su di esso. Quel semplice gesto farebbe appiattire le orecchie, piagnucolare, correre e nascondersi. Uno psicologo direbbe che Allie aveva sviluppato una paura o fobia estrema associata al tostapane. Mentre questa è una cosa strana da temere, molti cani sviluppano fobie associate a una varietà di circostanze. Più tipicamente, troviamo cani che hanno paura di forti rumori, come temporali e fuochi d'artificio, ma possono anche diventare paurosi di bambini, uomini, andare in auto, scendere le scale e cose del genere, o cose esoteriche, come farfalle o ombre tremolanti .

I segni che indicano che un cane sta vivendo paura o ansia includono linguaggio del corpo come le orecchie appiattite, la coda abbassata tra le zampe posteriori, rannicchiata, che striscia, sbadiglia, i capelli sollevati sulla nuca, tremanti, sbavanti o ansimanti. Il cane può anche aggrapparsi al proprietario, piagnucolare e piagnucolare, o persino gocciolare le pozzanghere di urina. In casi estremi, il cane può mostrare comportamenti angosciosi, che vanno dal pacing alla masticazione distruttiva, al ringhiare o scuotere gli individui che sono la fonte della sua paura, o persino al suo proprietario o ad altri membri della famiglia.

Sebbene alcuni cani nascano con una predisposizione genetica verso la paura, la maggior parte delle paure che incontriamo nei cani sono dovute a esperienze che hanno avuto durante la loro vita o esperienze che non hanno avuto in determinati momenti del loro sviluppo. Probabilmente il fattore singolo più importante nel fatto che il vostro cane si sviluppi in un animale fiducioso o spaventoso è la sua socializzazione precoce.

La socializzazione è semplicemente il processo attraverso il quale un cane giovane ha esperienza con una varietà di persone, luoghi e situazioni mentre è ancora giovane. C'è una finestra abbastanza ristretta di opportunità per socializzare il cane. Dopo otto settimane, i cuccioli iniziano a diventare timidi e diffidenti nei confronti delle persone non familiari, e questa tendenza deve essere affrontata prima che il cucciolo raggiunga le quattordici settimane di età. Una seconda finestra si apre tra i cinque e gli otto mesi di età, quando i cani temono estranei e spesso scelgono alcuni gruppi, come bambini o uomini, come bersaglio della loro paura. Questa condizione peggiora rapidamente e può trasformarsi in aggressività. Se tali paure non sono stroncate sul nascere, si può finire con un cane la cui vita è appesantita da stress e ansia sufficienti a renderlo inutile come un cane da lavoro, da competizione o da protezione e forse anche come cane da compagnia soddisfacente.

I cani timidi e timorosi possono essere riabilitati in una certa misura, ma ci vuole molto lavoro e non saranno mai affidabili come un cane ben socializzato. Fortunatamente, il processo di socializzazione è davvero abbastanza facile e piacevole. L'idea è di esporre in sicurezza il cucciolo a tutti i tipi di persone diverse, estranei, uomini con la barba, bambini, persone con gli occhiali, i fumatori, le persone anziane, i malati, coloro che usano camminatori o bastoni, le persone che trasportano borse, e così via. Il cucciolo dovrebbe anche essere esposto a una varietà di luoghi diversi, stanze diverse, strade pavimentate, parcheggi, edifici pubblici, stazioni di servizio e qualsiasi altro luogo che il cane possa incontrare. Un sacco di dolcetti, petting, chiacchiere e interazioni con persone amichevoli renderanno il cane felice di partecipare a tali esercizi. Anche se il ritmo di queste nuove esperienze può ridursi dopo che il cucciolo ha raggiunto l'età di diciotto settimane, non dovrebbero fermarsi finché non si è fatto tutto nella seconda finestra di tempo, cioè fino a quando il cucciolo ha circa nove mesi. a un anno.

Mentre utilizzare la socializzazione per evitare che le paure si sviluppino in primo luogo è la situazione ideale, c'è sempre la possibilità che un evento traumatico successivo possa provocare una paura o una fobia. Questa sembra essere la situazione nel caso di Allie e la sua paura dei tostapane. Apparentemente il suo proprietario stava preparando la colazione un giorno e aveva appena fatto clic sul tostapane, quando un appaltatore che stava aiutando a ristrutturare la loro casa, scaricato una grande quantità di materiali da costruzione nel vialetto accanto alla cucina, causando un forte e spaventoso rumore. Da quel momento in poi, il clic del tostapane e l'odore del pane rosolato avrebbero mandato Allie in preda al panico.

Cosa fai se il tuo cane ha già sviluppato una paura o una fobia? La risposta più naturale della maggior parte dei proprietari di cani è quella di trattare i cani in modo molto simile al modo in cui trattiamo i bambini piccoli che agivano in modo preoccupante, vale a dire, per confortarli. Con i cani, tuttavia, questa è esattamente la cosa sbagliata da fare. Accarezzare un cane quando agisce in modo spaventoso serve in realtà come ricompensa per il comportamento; è quasi come se dicessimo al cane che avere paura in questa situazione è la cosa giusta da fare. Tale trattamento rende il cane più probabile che abbia paura la prossima volta.

Per i casi gravi di paura e ansia, esiste ora una collezione di farmaci veterinari per calmare il cane e ridurre il suo stato emotivo. Tuttavia, per la paura del cane medio, ignorare l'ansia del cane e fare le cose normalmente è spesso il modo migliore per superare questo problema emotivo. Ad esempio, supponiamo che il tuo cane abbia paura del tuono. Se il cane ha già avuto lezioni di obbedienza, tagliandogli un guinzaglio durante un temporale e praticando alcuni dei semplici esercizi che ha imparato, aiuterà a rassicurarlo che le cose sono normali. Premia il cane con dolcetti, petting o lodi, come hai fatto quando lo hai addestrato per la prima volta. Il cane potrebbe inizialmente sembrare perplesso dal fatto che stai ignorando lo stato di cose che lo spaventa, ma alla fine deciderà che se tu, il leader del branco, non sei infastidito dalla situazione, allora va tutto bene e le sue paure sono infondate. Questo è ciò che ha funzionato per Allie che ora tratta i tostapane come se fossero solo un altro dispositivo che potrebbe produrre qualcosa di commestibile per i cani fortunati.

Stanley Coren è l'autore di molti libri tra cui: Born to Bark, The Modern Dog, Why Do Dogs Have Wet Noses? Le impronte della storia, come pensano i cani, come si parla il cane, perché amiamo i cani Facciamo, cosa sanno i cani? L'intelligenza dei cani, perché il mio cane agisce così? Comprensione dei cani per i manichini, i ladri del sonno, la sindrome di sinistra

Copyright SC Psychological Enterprises Ltd. Non può essere ristampata o ripubblicata senza autorizzazione

Solutions Collecting From Web of "Perché alcuni cani sono così ansiosi e timorosi?"