Perché a volte dovremmo solo allontanarci

La scorsa settimana ho letto un libro di 491 pagine. Le prime 10 pagine andavano bene. I 30 dopo erano lenti. Il riposo? Ripetitivo e dimenticabile. Lo so, perché ho letto ogni singola parola.

Non sono una persona che mette giù un libro a metà strada, anche se fa schifo sette ore dalla mia vita. Non sono un smisurato. Anche quando potrebbe essere più intelligente fermarsi, continuo ad andare avanti.

Quello stesso tipo di determinazione ostinata è stata per me una strategia di vita adattativa in altre aree. Mi fa alzare la mattina anche quando le mie articolazioni sono rigide e gonfie di artrite. Mi ha aiutato a perseverare fino a quando ho trovato un editore per il mio libro dopo un rifiuto di zillion. È stato buono per la mia relazione Mi tiene impegnato e lavora per migliorare anche quando sono stanco e spinto fuori.

Ovviamente, potrei anche lasciare qualsiasi di queste cose. Non ho dovuto finire di scrivere il libro. Potrei incolpare la malattia cronica per qualsiasi mancanza di progresso nella mia giornata. Potrei uscire dal mio matrimonio, le persone lo fanno sempre. Ma sapere che ho la libertà di arrendermi, andarmene, dimettermi o dire sayonara, potrebbe in realtà alimentare la mia spinta a continuare.

I ricercatori Rom Schrift della Wharton Business School e Jeffrey Parker della Georgia State University hanno scoperto che siamo effettivamente più motivati ​​a raggiungere un obiettivo o superare un ostacolo se sappiamo di poter smettere.

In diversi esperimenti, i partecipanti che sapevano di poter lasciare un compito designato, come risolvere un enigma, in realtà tendevano a persistere più a lungo. Un modo per motivare le persone potrebbe essere quello di buttare via un promemoria che possono smettere in qualsiasi momento.

Eppure potrebbe semplicemente essere che le persone persistono più a lungo perché non vogliono essere etichettate come una smisurata. Nella cultura occidentale, c'è uno stigma che viene con smettere.

Smettere di essere una strategia di successo

La perseveranza è una qualità pregiata nella nostra società; la nostra convinzione di grinta e resilienza contribuisce alla nostra capacità di gestire le cose difficili e sviluppare un maggiore benessere. Ma se perseveriamo nel realizzare le cose sbagliate – obiettivi irraggiungibili, ostacoli insormontabili o obiettivi a cui non ci interessa più tanto – la nostra perseveranza può effettivamente infiammare il nostro stress e spazzare via la nostra salute.

La ricerca di Gregory Miller presso l'Università della British Columbia dimostra che abbandonare un obiettivo per iniziare su un altro potrebbe essere la strategia più intelligente per costruire il successo. Quando smettiamo di investire tempo ed energia in quell'unica cosa che non realizzeremo mai, dobbiamo dare di più alla cosa che conta ora, alla cosa che possiamo realizzare, o all'obiettivo che può fare la differenza e aggiungere un significato al nostro vite.

Una volta che hai abbandonato qualsiasi sforzo ti abbia prosciugato, sei libero di incanalare la tua energia e il tuo talento in qualcos'altro che ti appassiona. Ciò non significa che la strada sarà facile: ci sono ostacoli in rotta verso qualsiasi risultato. Ma se gli ostacoli sono superabili, continuerai in modo sano e questo porterà ad un maggiore successo.

Ciò non significa che sia facile smettere o rinunciare a un piano a lungo termine per la tua vita, ma è più facile quando non ti allontani semplicemente per assumere una vita che bighellona sul divano.

Come uscire

Quando ti rendi conto che la cosa che hai seguito dopo tutti questi anni non sta per accadere, è il momento di disimpegnarsi e scegliere una nuova ricerca. Ecco come:

  1. Identifica gli aspetti dell'obiettivo iniziale che ti ha entusiasmato o ispirato. Qual è stato l'obiettivo che ti ha fatto muovere in primo luogo?
  2. Considera altri obiettivi o attività che richiedono anche alcune di quelle abilità e qualità.
  3. Sviluppa un nuovo obiettivo, uno che si allinea con i tuoi valori, desideri e passioni. Il tuo sforzo dovrebbe essere diretto verso qualcosa che aggiunge significato alla tua vita.
  4. Esci dal primo obiettivo. Disimpegnarsi. Scrivi la fine nel tuo diario. Oppure scrivi le ragioni per cui rinunci a un foglio di carta e brucialo sul fuoco come un modo simbolico di lasciarsi andare. Piangi la fine Identifica anche i risultati positivi, le cose che hai imparato lungo la strada. Celebra quelle cose, perché ciò che hai appreso passerà al tuo prossimo inseguimento. Questo non è stato tempo perso.
  5. Annota il tuo nuovo obiettivo e inizia. Oggi, sviluppa un piano per raggiungere il tuo nuovo obiettivo e fare il primo passo verso di esso.

Non è facile rinunciare a nulla. Ma quando sostituisci lo stress in atto e la frustrazione di un obiettivo con uno nuovo che eccita, ispira e motiva, la perseveranza assume nuovo potere. E smettere non diventa una fine, ma l'inizio di una nuova esperienza.

Solutions Collecting From Web of "Perché a volte dovremmo solo allontanarci"