Per "vincere il futuro", abbiamo bisogno di ridefinire "successo" in lavoro e vita

Quando il presidente Obama ha esortato gli americani a "vincere il futuro" nel suo recente discorso SOTU, ha fatto appello allo spirito innovativo e comunitario che ci ha permesso di "fare grandi cose". Ironia della sorte, quella parte del suo messaggio espone una contraddizione lampante: come noi aver definito il "successo" nelle nostre vite è diventato obsoleto e disadattivo nel nostro mondo del XXI secolo. Per affrontare le sfide del nostro "momento Sputnik", abbiamo bisogno di rinnovare il nostro pensiero su ciò che è successo, così come quale orientamento psicologico è necessario per raggiungerlo.

Considera questo: la vecchia visione convenzionale di una vita di successo è per lo più definita da criteri finanziari e egoistici : ottenere, consumare e possedere per se stessi. Come disse una volta Ronald Reagan sul perseguimento del "sogno americano" di tutti ". .. vuole vedere un'America in cui le persone possono diventare ricchi . "

Ma come il presidente Obama ha sottolineato nel suo discorso, " Quel mondo è cambiato. E per molti, il cambiamento è stato doloroso. "La realtà del mondo interconnesso e altamente interdipendente di oggi, l'avidità non è buona. È psicologicamente malsano; mina i valori, la mentalità e le azioni che le persone devono rafforzare per affrontare le sfide che affrontiamo come individui e come nazione.

Cioè, la nostra sicurezza, successo e benessere ora richiedono il rafforzamento di valori e comportamenti comuni; lavorare verso obiettivi comuni, il bene comune. Agire solo sull'interesse personale, specialmente nella ricerca del potere personale, nel costante avanzamento di carriera e nel denaro … beh, questo è uno stile di vita non sostenibile. Anche quando ha "funzionato" ha lasciato dentro un vuoto, che la gente desiderava riempire ma non sapeva come. Oggi le conseguenze di quella vecchia visione sono aumentate per molti uomini e donne all'indomani della recessione, mentre lottano per affrontare un mondo che si sente capovolto e insicuro.

Ma più minaccioso per "vincere il futuro", le conseguenze della vecchia definizione di successo stanno prendendo un pedaggio emotivo sulle giovani generazioni. Il giorno dopo il discorso di SOTU di Obama, è stato rilasciato un importante sondaggio sulla matricola del college. Ha scoperto che la loro salute mentale è diminuita al livello più basso da quando il sondaggio è iniziato 25 anni fa. Numeri in aumento riportano depressione, ansia e un rapido aumento dell'uso di farmaci psichiatrici.

Tuttavia, le spiegazioni offerte per questo declino sono state tutte filtrate attraverso la stessa lente: la salute mentale degli studenti viene danneggiata perché si rendono conto che non saranno "di successo" come la generazione dei loro genitori; o quanto si aspettavano che sarebbero stati – tutti definiti dal successo finanziario e dalla carriera. Nessuna domanda, l'incertezza economica crea ansia. Ma penso che la spiegazione unidimensionale ignori un problema più ampio a cui le generazioni più giovani lottano: guarda alla cultura carrierista adulta che identifica obiettivi di carriera e obiettivi egoistici con una vita di successo; e poi considera il mondo in rapido mutamento in cui entreranno. Di conseguenza, non vedono molto a cui guardare, come stile di vita .

Cioè, non vedono molto sul mondo della carriera degli adulti che vale la pena aspirare. Sanno che stanno vivendo nel mezzo di importanti trasformazioni sociali e politiche all'interno di un mondo globalizzato, ma continuano a essere venduti al vecchio messaggio carrierista del XX secolo che la felicità, il successo e – sì, la salute mentale – derivano dal raggiungimento del potere personale, più soldi e avanzamento di carriera in un ambiente stabile. Sembra falso e non autentico.

Certamente, il carattere di quella visione singolare è stato visibile per generazioni, ma oggi è persino più pronunciato. The Catcher In The Rye di JD Salinger è stato il più interessante per le generazioni che sono cresciute dopo la seconda guerra mondiale. E come Kenneth Slawenski ha sottolineato nella sua nuova biografia di Salinger, quel romanzo ha attinto anche a un tema più ampio: la ricerca di ideali, autenticità e qualcosa che renda la vita degna di essere vissuta; necessario sia per il significato personale che per la sopravvivenza.

Questi temi sono attuali oggi, nel nuovo ambiente mondiale. Gli scritti di David Foster Wallace sono un buon esempio. Hanno generato un seguito all'interno dell'attuale generazione più giovane, in particolare. I suoi temi – il desiderio di una connessione autentica di fronte alla disillusione cronica e alle crisi della vita in corso – sono in sintonia con molte esperienze dei giovani adulti di oggi, anche se la sua tragica fine lascia molti dei suoi ammiratori persi nella confusione.

Ciononostante, la richiesta di Obama di una visione condivisa e comunitaria per il nostro futuro indica la via per un antidoto al vuoto di non avere nulla da guardare alla vita adulta. È attraverso la definizione del successo di includere la felicità e la realizzazione dall'aiutare e sostenere gli altri; espandendo oltre il tuo stesso interesse personale riconoscendo che non siamo entità isolate su un pianeta che esiste per il nostro beneficio personale, da solo. Abbiamo tutti bisogno e dipendiamo l'uno dall'altro.

Klaus Schwab, fondatore del World Economic Forum ha colto l'essenza di questo cambiamento in una recente intervista, affermando che " … dobbiamo riconoscere che il mondo post-crisi sarà molto diverso … dal mondo pre-crisi. Dobbiamo fare i conti con una realtà completamente nuova. Abbiamo la generazione millenaria in arrivo, che cambierà determinati modelli sociali . "E," Dobbiamo imparare gli uni dagli altri. Ora siamo molto di più in un mondo multiculturale. (Uno) deve essere … non solo molto comprensivo sulle culture e molto a proprio agio nel trattare con culture diverse, ma qualcuno che accetta le differenze culturali come un modo naturale di fare affari ".

Tutti questi cambiamenti contribuiscono a ridefinire ciò che una vita di successo è, e come impiegare le nostre capacità personali in modo da beneficiare tutti noi, non solo noi stessi. In effetti, possiamo vedere molti esempi di persone che trovano realizzazione creativa e personale attraverso il servire qualcosa di più grande di loro stessi, quello che ho chiamato "dimenticando te stesso" in un post precedente, e attraverso il servizio del bene comune.

Un esempio è Abraham Akoi, uno dei "ragazzi perduti del Sudan", che è fuggito dal suo villaggio all'età di 11 anni, ed è stato in grado di venire negli Stati Uniti, dove ha eccelso, alla fine ha ricevuto un MBA. Nonostante diverse offerte di stipendi a sei cifre – per perseguire il successo definito dal denaro e dai tradizionali risultati di carriera – ha deciso di tornare nel Sud Sudan per assistere il nuovo governo con le sue capacità; e mettere le sue capacità e capacità al servizio degli ideali e una visione, piuttosto che la sua personale ricompensa finanziaria. Ha detto: " Ho un impegno e integrità per fare la cosa giusta per il Sud Sudan … la nostra più grande sfida è creare un sistema più grande di una persona, per creare un sistema che resisterà alla prova del tempo ".

Un secondo esempio di un regno completamente diverso è la decisione del ferito lanciatore di Kansas City Royals, Gil Meche, di andarsene dal collezionare il suo contratto da 12 milioni di dollari, ritirandosi all'età di 32 anni. Avrebbe potuto raccogliere il saldo del suo contratto per non fare nulla, ma disse che doveva mantenere il rispetto di se stesso. " Una volta ho iniziato a rendermi conto che non stavo guadagnando i miei soldi, mi sentivo male ", ha detto. " Stavo facendo una pazza somma di denaro per non aver nemmeno lanciato. Onestamente, non mi sentivo come se lo meritassi. Non volevo avere di nuovo quei sentimenti . "

Esempi così disparati come questi condividono una prospettiva allargata e un diverso insieme di valori, di ideali, su ciò che rende la vita degna di essere vissuta. Queste non sono capacità o spostamenti eccezionali. È chiaro che le persone sono capaci di "evolversi" in questi modi. Ad esempio, la crescente evidenza scientifica che le persone possono costruire la capacità e il comportamento che dimostra empatia e compassione. È "hard-wired", come la capacità di cambiare la nostra attività cerebrale in modi che promuovono nuove capacità, come ha recentemente descritto l'eminente neurologo Oliver Sachs.

Poiché tali esempi diventano più visibili negli affari, nelle relazioni personali e nelle scelte di carriera, definiscono un crescente cambiamento verso la ridefinizione del successo personale nel lavoro e nella vita con criteri più ampi che includono il bene comune. E questo è più coerente con qualcos'altro che Obama ha detto, nel richiamare lo spirito migliore degli americani: atteggiamenti del tipo: " Potrei non conoscere quelle persone in difficoltà, ma penso di poterle aiutare, e ho bisogno di provare ".

dlabier@CenterProgressive.org
Sito Web: Center for Progressive Development
© 2011 Douglas LaBier