Per essere intelligente: fare esercizio aerobico

Più invecchi, più ne hai bisogno.

In diverse occasioni, ho scritto degli effetti benefici anti-invecchiamento dell’esercizio. Nuovi studi, confermano i risultati precedenti dei benefici dell’esercizio. Ora, un nuovo studio mostra che l’esercizio riduce i livelli della principale sostanza infiammatoria, l’interleuchina-6 e un aumento associato dell’attività neurale nei circuiti cerebrali usati per codificare le informazioni e le memorie delle forme.

In risposta a studi precedenti condotti da altri che dimostrano che l’esercizio migliora la funzione mentale, un gruppo di università prevalentemente tedesche ha studiato gli effetti dell’esercizio su 32 soggetti di età compresa tra 52 e 71 anni. Erano particolarmente interessati alla memoria perché precedenti studi di altri hanno chiarito che l’età di solito altera i ricordi di nomi e volti, situazioni ed eventi, che sono classificati come memoria episodica. I test di richiamo della memoria episodica mostrano marcati decrementi di età in molti soggetti, anche se vengono dati dei richiami.

Altri ricercatori avevano dimostrato che l’esercizio, in particolare l’esercizio aerobico, riduce il declino della memoria episodica. Questo gruppo di ricercatori ha voluto esplorare perché questo beneficio si verifica. Hanno esaminato due possibilità a beneficio dell’esercizio:

1. Riduzione delle sostanze chimiche infiammatorie (interleuchina-6), che è noto verificarsi con esercizi aerobici nelle persone più giovani, e

2. Rafforzamento della connessione tra i neuroni che codificano e formano memorie episodiche (nell’ippocampo, nel talamo e nella corteccia prefrontale mediale).

Nell’esperimento del primo giorno, i soggetti hanno completato un sondaggio che ha rivelato il livello di attività fisica di ciascuna persona nell’ultima settimana e fornito un campione di sangue per misurare il livello di base dell’interleuchina-6. Ogni soggetto ha poi preso diversi test standardizzati di memoria episodica. Quindi ogni soggetto ha esaminato il cervello con fMRI mentre gli è stato chiesto di memorizzare una serie di volti e la loro associazione con una professione (pilota, elettricista, autista di autobus, ecc.). Dopo la scansione, sono stati testati per il richiamo. Lo scopo della scansione era valutare la connettività funzionale, cioè quanto fortemente l’attivazione fosse correlata nelle aree del cervello che partecipavano alla codifica e alla formazione della memoria.

Il sondaggio di esercizio ha permesso di raggruppare i soggetti sulla base dell’esercizio aerobico e non aerobico durante la settimana precedente. Il gruppo aerobico ha ricordato più voci sul compito di memoria episodica. Il gruppo aerobico ha anche rivelato una connettività funzionale più forte tra diverse aree della rete di memoria. Inoltre, c’era una correlazione con i livelli della sostanza chimica infiammatoria: i soggetti che mostravano una forte connettività funzionale avevano i livelli più bassi di interleuchina-6.

I limiti dello studio includono l’incapacità di distinguere l’intensità dell’esercizio. Ad esempio, è possibile fare jogging tre ore alla settimana ad alta velocità o piuttosto senza fretta. Inoltre, l’idoneità fisica di ciascun soggetto non è stata misurata, solo un registro delle attività svolte durante la settimana precedente. Un altro fattore è che è stata studiata solo una sostanza chimica infiammatoria. L’interleuchina-6 è una delle grandi famiglie di tali sostanze chimiche note come citochine, e ci sono anche altre sostanze chimiche infiammatorie. Inoltre, il significato dell’interleuchina non è stato valutato. Quando il cervello è danneggiato (dallo stress, dalla produzione metabolica di radicali liberi, o qualsiasi altra cosa), l’interleuchina-6 viene rilasciata come meccanismo di difesa.

Nondimeno, è stata dimostrata una forte correlazione, coerente con gli studi precedenti, tra esercizio aerobico, infiammazione e funzione mentale. Gli autori non hanno speculato sul perché si sono verificati questi effetti. Lo farò.

Due fattori che contribuiscono sono ovvi. Un fattore ovvio è che l’esercizio aerobico migliora la funzione cardiovascolare e probabilmente migliora il flusso di sangue attraverso il cervello. L’altro fattore ovvio è che l’esercizio aerobico rilascia le endorfine “di benessere”. Le endorfine alleviano lo stress. Lo stress, più specificamente il cortisolo rilasciato durante lo stress, riduce le connessioni sinaptiche tra i neuroni, che naturalmente possono diminuire la connettività funzionale e l’efficienza dell’elaborazione delle informazioni. Lo stress aumenta il livello di sostanze chimiche infiammatorie come l’interleuchina-6. Il basso livello di interleuchina-6 nel gruppo aerobico indica che questi cervelli erano alquanto protetti dalle devastazioni dello stress e dei radicali liberi.

Conclusione : l’esercizio aerobico fa bene alle persone anziane. Oltre ai ben noti benefici cardiovascolari, l’esercizio aerobico rende le persone più acute mentalmente. Come si ottiene il necessario esercizio aerobico probabilmente non importa, purché l’esercizio sia sufficientemente intenso e sostenuto. Fare jogging, andare in bicicletta, nuotare e fare sport in rapido movimento dovrebbero essere tutti positivi.

I lettori di questa rubrica saranno interessati a “Memory Medic’s” e-book, Improve Your Memory for a Healthy Brain. Memory Is the Canary in Your Brain’s Coal Mine (disponibile in tutti i formati da Smashwords.com). Il libro, dedicato esclusivamente ai problemi della memoria negli anziani, include la revisione di molte delle idee contenute in queste colonne negli ultimi cinque anni.

Riferimenti

Thielen, Jan-Willem et al. (2016. L’attività aerobica negli anziani sani è associata a una maggiore plasticità delle strutture cerebrali legate alla memoria e ad un’infiammazione del sistema inferiore Frontiere nell’invecchiamento delle neuroscienze 26 dicembre, 10.3389 / fnagi.2016.00319

Erta, M., Quintana, A. e Hidalgo, J. (2012) Interleukin-6, una delle principali citochine nel sistema nervoso centrale. Int. J. Biol. Sci. 8 (9): 1254-1266. doi: 10,7150 / ijbs.4679. Disponibile da http://www.ijbs.com/v08p1254.htm

Solutions Collecting From Web of "Per essere intelligente: fare esercizio aerobico"