Pensi di non essere una vergine? Considera questo

plprod/Shutterstock
Fonte: plprod / Shutterstock

Una storia recente in The Guardian è diventata virale quasi dal momento in cui è stata pubblicata. "Sono una relazione vergine: ho 54 anni e non ho mai avuto un ragazzo" era l'articolo più popolare nella sezione stile di vita e il terzo più popolare in tutto il sito. Ha ispirato più di 1.000 commenti entro la fine del primo giorno.

La relazione vergine al centro della storia è stata rattristata e angosciata dai suoi decenni senza nemmeno un fidanzato. Forse perché si è vergognata della sua mancanza di relazione sentimentale, non ha mai rivelato il suo nome.

Alla fine della sua storia, la relazione vergine prende spunto dal mio TEDx talk, che ho aperto dicendo: "Ho 63 anni e sono stato single per tutta la mia vita". (Vedi anche Alone: ​​La pazza psicologia delle persone che come essere soli .) Tuttavia, non abbraccia la singola vita come faccio io. Invece, lei dice, "In realtà penso che avrei fatto una grande fidanzata o moglie: è triste che nessuno mi abbia dato la possibilità."

Volevo respingere i sentimenti di vergogna che provano troppe vergini relazionali, così ho scritto la mia opinione sull'argomento per il blog di Solo-ish al Washington Post : "Perché c'è vergogna nell'essere un" rapporto vergine "? Sarei orgoglioso di esserlo. "Non posso ripubblicare l'intero articolo qui, quindi se vuoi leggere la mia emotiva relazione con le relazioni sentimentali, o la mia esperienza personale di relazione, o la ricerca che Wendy Morris e io abbiamo fatto su percezioni delle relazioni vergini, vederlo al Post .

Qui, condividerò solo con te la parte che ritengo più importante. È verso la fine dell'articolo, quando gli chiedo perché cerchiamo di mettere in imbarazzo le persone senza un'esperienza di relazione romantica:

"Non vergogniamo le persone che non hanno mai vissuto da sole, sono usciti a cena da soli, hanno viaggiato da soli o si sono seduti soli con i propri pensieri per lunghi periodi di tempo per scelta.

"Non vergogniamo le persone che non hanno mai fatto un amico durante l'infanzia e sono rimasti vicino a quell'amico per tutti i giorni della loro vita. Perché non li chiamiamo "relazione vergini"?

"Perché non vergogniamo le persone che non si sono mai preoccupate appassionatamente di niente o di nessuno tranne che di un partner romantico? Che cosa succede se non hai mai perso la cognizione del tempo perché il progetto su cui stavi lavorando o la causa che stavi perseguendo o l'abilità che stavi sviluppando era così totalmente assorbente, non hai notato altro? Cosa c'è di sbagliato in te, tua passione vergine? "

Il mio punto non era che dovremmo svergognare altre persone, ma che non dovremmo .

Qui voglio aggiungere un altro punto che penso sia significativo: quel valore speciale che attribuiamo alle relazioni romantiche sembra così pervasivo e così implacabile che potresti pensare che sia universale. Non è. In altri momenti e luoghi, altre relazioni e altre ricerche sulla vita hanno ottenuto il dovuto.

Ne ho discusso in Singled Out :

"… Gli humani hanno probabilmente sempre coltivato stretti legami con altri umani. Ciò che è cambiato nel corso della storia è il posto del coniuge come oggetto degli affetti intensi ed esclusivi di un adulto.

"Nel medioevo fino ai tempi moderni, descrivere l'amore per il coniuge come il più grande amore di tutti sarebbe stato sacrilego. Il posto più speciale nel cuore di qualcuno doveva essere riservato a Dio. Nel corso degli anni, molti tipi di persone ed entità sono state ritenute degne di amore e affetto. Hanno incluso figure spirituali e antenati, famiglia immediata ed estesa, amici e comunità.

"Anche quando l'amore per un coniuge è stato paragonato solo ai sentimenti per altri comuni mortali, non sempre è venuto fuori prima di tutto il resto. Come notato da Coontz, durante gli anni ottanta gli occidentali credevano che "l'amore si sviluppasse lentamente per ammirazione, rispetto e apprezzamento", e quindi "l'amore provato per un fidanzato non era considerato qualitativamente diverso dal sentimento che si può provare per una sorella, un amico o anche un'idea. '

"A volte si sono sviluppati sentimenti intensi, spesso tra due uomini. Sto parlando di uomini americani qui, compresi uomini con moglie. Fino all'inizio del ventesimo secolo, molti uomini passavano molto tempo nei club maschili e nelle organizzazioni fraterne, e gli uomini sposati spesso condividevano legami più stretti con i loro migliori amici che con le loro mogli. Gli uomini con moglie e figli di solito passavano più tempo nei fine settimana con i loro amici maschi che con la famiglia, e anche loro erano in vacanza con altri uomini. Niente di tutto questo è stato stigmatizzato.

"Le donne hanno fatto lo stesso. Viaggiarono e andarono in vacanza con altre donne. I sentimenti delle donne sposate per le loro sorelle e amici, e per i loro figli, erano spesso più profonde del loro affetto per i loro mariti.

"Questo rompicapo fin troppo breve tra i frammenti degli ultimi secoli in Europa e in America suggerisce che le persone possono ottenere i loro bisogni di intimità emotiva incontrati al di fuori del matrimonio e dell'accoppiamento. Per la maggior parte della storia, probabilmente hanno. "

Solutions Collecting From Web of "Pensi di non essere una vergine? Considera questo"