Penalità matrimoniale? Non penso così

Prima di iniziare a studiare il singlismo, pensavo di sapere quale fosse la "pena del matrimonio": sullo stesso reddito imponibile, le persone sposate pagano più tasse di quanto non facciano le persone single. Quello che mi chiedevo era quanto più le coppie sposate pagassero. Quindi ho usato il pratico calcolatore delle tasse sul sito web di Money Chimp per vedere. (Qui, userò i dati fiscali più recenti, per il 2008, quindi saranno diversi dai numeri a pagina 227 di Singled Out.)

Cosa accadrebbe se avessi un reddito imponibile di $ 50.000 e una coppia sposata che presentasse congiuntamente gli stessi $ 50.000 del reddito imponibile? Pagherei $ 8,844. Quanto più la coppia sposata pagherebbe? La loro fattura fiscale sarebbe di $ 6,698. Ehi, è meno! $ 2,146 in meno!

Hmm, beh, e se la coppia e io entrambi dichiarassimo un reddito imponibile di $ 100.000 ? Devo $ 21.978. La coppia sposata deve $ 17.688. Aspetta, non c'è ancora "pena di matrimonio" – la coppia paga di meno! ($ 4,290 in meno)

Proviamo un milione di dollari . Io pago $ 328,597. Una coppia sposata paga circa $ 7.000 IN MENO.

L'ho tenuto per un po '. Non importa quanto sia gigantesco o quanto piccolo sia il reddito imponibile che ho inserito nella calcolatrice, la risposta è stata la stessa: le persone single pagano sempre più tasse.

Sembra ingiusto confrontare le tasse pagate da una persona alle imposte pagate da due? Quindi ricorda che la coppia di sposi non ha bisogno di avere due salariati e anche loro non devono avere figli per qualificarsi per la pausa. Così un coniuge può andare a lavorare, l'altro può rimanere a casa e guardare la TV, e la coppia riceverà comunque agevolazioni fiscali che sono sovvenzionate da singole persone.

In ogni caso, è chiaro che non avevo capito cosa fosse realmente la cosiddetta "pena del matrimonio". Ora ho letto su di esso e ho imparato che quando gli americani si scagliano contro la pena del matrimonio, quello che di solito significa è questo: se due persone si sposano, le loro tasse totali sono talvolta più alte di quelle che sarebbero rimaste se non sposate. Ma anche questo è fuorviante, perché più della metà del tempo, il doppio raccoglie un bonus fiscale quando si sposano, non una penalità. Inoltre, il confronto riguarda solo le coppie – sposate e non sposate. Non è come se una singola persona potesse presentare congiuntamente un fratello, un amico o un genitore – anche se i due giurati si prendessero cura l'uno dell'altro per tutto il tempo in cui vivevano, e in realtà onorarono quel voto.

Aliquote fiscali in tutto il mondo: i single pagano sempre di più?

David di Chicago, un lettore singolo vivente, mi ha inviato questo link di espansione della mente che documenta le aliquote fiscali in tutto il mondo. I numeri, provenienti da 30 diversi paesi, sono stati compilati dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).

Ho intenzione di svelare alcuni grandi numeri, quindi prima di ansimare, tieni a mente questa importante qualificazione: non si tratta solo di imposte sul reddito. Includono anche le imposte sui salari, i contributi di sicurezza sociale e le prestazioni in denaro.

Di tutte le nazioni coinvolte nello studio, il più gravoso dei single è il Belgio, dove i single (senza figli) pagano un tasso del 55%! Le coppie sposate con 2 bambini pagano il 40%. (Questa è l'unica altra categoria in classifica, il confronto più appropriato sarebbe quello di sposarsi senza figli.)

La Germania è il prossimo posto più oneroso per i single. Lì, pagano il 52%, rispetto al 36% per i coniugi con figli.

L'aliquota fiscale più leggera per i single è in Corea, al 17% (rispetto al 16% degli sposi). I tassi del Messico sono quasi bassi, al 18%. Ecco qualcos'altro di interessante sul Messico: è uno dei soli 3 paesi, su 30, in cui i single non pagano tassi più alti rispetto ai coniugi. In Messico, così come in Turchia (dove il tasso è del 43%), single e coniugi pagano le stesse tariffe. La Grecia si distingue da tutti gli altri: i single pagano meno dei coniugi (un'ombra inferiore al 39% rispetto ad un tantino).

In questo periodo dell'anno può essere difficile pensare gentilmente alle tasse, ma in realtà possono essere sfruttate al meglio. Come regola generale, le nazioni che hanno aliquote fiscali più elevate offrono anche più servizi e protezioni, come l'assistenza sanitaria e le pensioni. Quindi non ho intenzione di scendere in strada (o nei porti) per protestare contro la tassazione. Ma non penso che le persone sposate debbano ottenere una pausa fiscale solo perché sono sposate. (I bambini sono una domanda a parte). E sicuramente non dovrebbero ottenere una pausa fiscale e chiamarla una penalità. Questo, protesterò.

[AGGIORNAMENTO: Un professore di diritto ha appena pubblicato un articolo su una rivista di legge con la stessa conclusione: i single disaccoppiati pagano SEMPRE una penalità. Ne ho scritto qui.]

Solutions Collecting From Web of "Penalità matrimoniale? Non penso così"