Pazienza: una saggia risposta alla vita

Nella società odierna, ci siamo aspettati l'istantaneo, il rapido, il veloce, il ben fatto, adesso. Siamo semplicemente persone impazienti. Avevamo una maggiore capacità di pazienza, ma continuava a venir fuori, principalmente come risultato dei progressi tecnologici.

Telefoni cellulari, e-mail, messaggi di testo e twitter creano il loro slancio di attesa. Ciò che era considerato solo in attesa ora deve essere sopportato con pazienza. Pazienza significa davvero essere rimandati. A nessuno piace essere rinviato.

Le eccessi sono in guerra con pazienza. The Gotta Have It! il grido di un eccesso è generalmente seguito dal comando non espresso di Now! Più a lungo ti viene richiesto di aspettare, più forte diventa il comando fino a quando non diventa così acuto che è tutto ciò che senti. Il clamore interno dell'eccesso crea la sua stessa urgenza. Quello che era un desiderio diventa una necessità. E una necessità differita diventa un'emergenza.

Una volta che hai dichiarato la tua emergenza, hai fornito una giustificazione incorporata per qualsiasi misura necessaria per soddisfare il tuo Devi avere! A questo punto, la pazienza è un ostacolo, una barriera tra te e il tuo eccesso.

Il mondo non vede la pazienza come una posizione di forza, ma piuttosto come una posizione di debolezza, di mancanza, di mancanza. Le persone potenti non devono aspettare; le persone impotenti lo fanno Questo è un fondamentale fraintendimento della pazienza. La pazienza ti consente di riprendere il controllo del mondo capriccioso e instabile e di piantare saldamente il controllo dentro di te. La pazienza non ti dà il potere sulle circostanze; la pazienza ti permette di controllarti nel bel mezzo delle circostanze.

La pazienza, come atteggiamento, era stata fraintesa. Mi piacerebbe andare oltre alcune realtà e verità di pazienza.

La pazienza non è apatia. L'apatia è una mancanza di interesse o preoccupazione. Essere pazienti non significa disimpegnarsi o disconnettersi dai propri sentimenti o emozioni. Essere pazienti significa accettare sia il modo in cui ci si sente su una determinata situazione e ciò che si può realisticamente fare al riguardo.

La pazienza non è arrendersi. Una decisione di esercitare non è l'equivalente di sventolare la bandiera bianca. Quando ti arrendi, ti posizioni sotto il controllo della situazione e ti rimuovi dall'equazione.

La pazienza non è statica. C'è un malinteso secondo cui la pazienza, o l'atto dell'attesa, è semplicemente seduto lì, senza fare nulla. In questo, la pazienza è un po 'come il sonno. Quando dormiamo, può sembrare che non stiamo facendo nulla: stiamo solo dormendo. Il sonno, tuttavia, è un processo altamente dinamico in cui il corpo è attivamente impegnato a riparare se stesso. La pazienza, come il sonno, è l'atto di prepararsi per il nuovo giorno a venire.

La pazienza è un'aspettativa ottimistica. Il motore della pazienza è la speranza. Apatia dice: arrenditi; non c'è speranza. La pazienza dice: attaccalo; c'è ragione di sperare. Non puoi avere pazienza se hai perso ogni speranza, perché non ci sarebbe nulla di cui essere paziente.

La pazienza si basa sulla fine, non sull'inizio. Quante volte iniziamo qualcosa di pieno di orgoglio, ma non riusciamo ad attenerci al completamento? L'orgoglio può motivarci a iniziare, ma la pazienza ci dà la resistenza per vederlo attraverso la parte migliore.

La pazienza si basa sulla visione lunga. La visione della pazienza non è di pochi passi davanti a noi. La vista della pazienza è all'orizzonte, dietro l'angolo, attraverso le colline e le valli della vita. La pazienza non è ostacolata dall'immediato; è sostenuto dall'eventuale. Quando hai la certezza dell'eventuale, puoi pazientemente sopportare l'immediato.

La pazienza è una risposta saggia alla vita. Questa vita è offensiva in tanti modi. Le persone possono essere cattive, crudeli e dolorose. Le circostanze possono essere improvvise, imprevedibili e dannose. Potremmo sentirci come se vivessimo sotto assedio da qualcosa o qualcuno per la maggior parte del tempo. In risposta, potresti andare in giro ad arrabbiarti e ad impegnarti in battaglia per ogni circostanza leggera e ingiusta. Puoi essere veloce con rabbia e pronto ad esplodere. Ma rimanere in piena battaglia non è un modo saggio per vivere la tua vita. Produce uno stress incredibile, aliena le persone intorno a te e distorce la tua capacità di godere e apprezzare la vita.

La pazienza è un tratto acquisito. Non siamo nati pazienti. La pazienza è qualcosa in cui dobbiamo crescere. È un tratto caratteriale appreso attraverso le esperienze di vita. Coloro che non riescono ad imparare la pazienza sono destinati a continuare a trovarsi in situazioni in cui ne avranno bisogno. La cosa saggia da fare sarebbe imparare la lezione, perché le prove e i problemi non cambieranno. L'unica cosa che puoi veramente cambiare è te stesso.

Scritto da Dr. Gregory Jantz, fondatore di The Center • A Place of HOPE e autore di 35 libri. Una cura pionieristica per la persona intera quasi 30 anni fa, il Dr. Jantz ha dedicato il lavoro della sua vita a creare possibilità per gli altri e ad aiutare le persone a cambiare la loro vita per sempre. Il Centro • A Place of HOPE, situato sul Puget Sound a Edmonds, Washington, crea programmi individualizzati per il trattamento di problemi comportamentali e di salute mentale, inclusi disturbi alimentari, dipendenza, depressione, ansia e altri.

Solutions Collecting From Web of "Pazienza: una saggia risposta alla vita"