Parenting: Paura di fallimento rivisitato

Nel mio primissimo avviso Kids & Culture! newsletter pubblicata nell'aprile del 2005, ho discusso la triste epidemia di paura del fallimento che era dilagante in America allora. Bene, più di cinque anni dopo, la paura di fallire è ancora il problema più pervasivo e debilitante tra i bambini che vedo nella mia pratica e le migliaia di persone con cui ho parlato da allora. Ma la ragione per cui voglio rivisitare la paura di fallire oggi è perché ho scoperto una nuova ruga del fenomeno della paura di fallire che apporta maggiore chiarezza ai problemi che i bambini affrontano nella nostra cultura sempre più orientata ai risultati.

Cos'è la paura del fallimento?

Nel cuore della paura dell'insuccesso c'è la convinzione dei bambini che se falliscono, a scuola, nello sport, nelle arti dello spettacolo, o socialmente, succedono cose cattive, per esempio, deluderanno i loro genitori, saranno ostracizzati dal loro pari gruppo, provare imbarazzo o vergogna, o sentirsi inutili. La paura di fallire emerge tipicamente dai messaggi che i genitori dei bambini trasmettono che essere amati dipende dal loro successo o che l'amore dei loro genitori sarà ritirato se falliscono (questo è raramente il messaggio che i genitori inviano, ma è quello che i bambini ricevono spesso ). I bambini con Paura di fallimento percepiscono il fallimento di essere una bestia famelica che li insegue senza sosta e provano solo una piccola quantità di sollievo quando ci riescono (e quella sensazione non dura a lungo). Di conseguenza, evitare il fallimento diventa la loro singolare motivazione e obiettivo nella vita.

Nonostante questa profonda paura di fallire, così tanti dei bambini con cui ho lavorato sono falliti spesso e spesso in modo monumentale, rinunciando facilmente o facendo qualcosa che ha assicurato il fallimento, anche quando il successo era altamente probabile. Mi sono chiesto perché mai i bambini che temono il fallimento hanno paura del fallimento.

Totale fallimento

Sono venuto a vedere che la maggior parte dei bambini non ha paura di fallire, ma piuttosto ha paura del fallimento totale. Definisco il fallimento totale come "dare tutto e non raggiungere il loro obiettivo". Quando chiedo ai bambini se il fallimento totale è una cosa buona o cattiva, la risposta è unanime e cruda; è la cosa peggiore! Quindi cosa c'è di così grave nell'insuccesso totale? In un certo senso, è la fine della strada verso questo obiettivo. Se i bambini danno tutto ciò che hanno e non raggiungono l'obiettivo, devono ammettere che semplicemente non erano abbastanza bravi e non c'è più niente che possono. Questa realizzazione è, per la maggior parte dei bambini, davvero insostenibile. È meglio che i bambini falliscano con una scusa (chiamata autosabotaggio o comportamento autolesionista) piuttosto che sperimentare un fallimento totale perché consente loro di evitare le conseguenze del fallimento totale e lascia sempre aperta la possibilità di successo in futuro.

Tuttavia, sostengo che il fallimento totale è un obiettivo buono (anche se non ideale) perché, anche se i bambini non raggiungono il loro obiettivo, hanno fatto tutto il possibile per raggiungerlo e nessuno può chiedere più di loro che il loro sforzo migliore. Per mettere questo in prospettiva, definisco il successo totale quando i bambini danno tutto ciò che hanno e raggiungono il loro obiettivo. Il successo totale e l'insuccesso totale hanno una cosa in comune: dare tutto ciò che hanno. Quindi il vero obiettivo per i bambini è sperimentare qualcosa "totale", che sia successo o fallimento, perché cosa possono fare di più. Alla fine della giornata, i bambini saranno delusi nel non aver raggiunto il loro obiettivo? Certo, ma ci sarà anche una soddisfazione indelebile nell'aver dato il massimo sforzo e pienamente realizzato la loro abilità. Inoltre, la semplice realtà è che se i bambini non danno tutto ciò che hanno, avranno poche possibilità di raggiungere i loro obiettivi o raggiungere il successo totale.

rischi

Uno degli aspetti più distruttivi della paura del fallimento totale è che i bambini hanno paura di correre dei rischi. Per definizione, maggiore è il rischio che i bambini assumono, maggiore è la probabilità di fallimento. Eppure il rischio è essenziale per raggiungere il successo totale. Rischio significa che i bambini escono dalle loro zone di comfort, spingendosi un po 'oltre ciò che credevano fosse possibile, e, più in fondo, rischiando la possibilità di un fallimento. Senza rischi, ci può essere poca crescita o progresso, i bambini sono perennemente bloccati in un posto e non possono mai realizzare un successo totale. Sfortunatamente, un altro paradosso sulla paura del fallimento totale è che l'unico modo per avere davvero successo è quello di correre dei rischi. Quindi, i bambini con la paura del fallimento totale giocano al sicuro ed evitano il fallimento – questo è un sollievo! – ma provano anche la frustrazione della promessa non mantenuta e perdono l'euforia di aver "lasciato tutto sul campo".

Regole cardinali

Ci sono due regole cardinali che ho cercato di vivere la mia vita e insegnare ai miei clienti e ai miei figli. La regola numero 1 è che non voglio che nessun bambino chieda, alla fine di un semestre, stagione, anno, carriera o vita, "Mi chiedo che cosa avrebbe potuto essere?" Questa potrebbe essere la domanda più triste che chiunque possa porre a loro stessi perché non ci sono "redos" nella vita. La regola n. 2 è che l'unica emozione che non voglio provare a nessun bambino è il rimpianto. Il rimpianto è definito come: "essere dispiaciuto o deluso per qualcosa che si desidera potrebbe essere diverso; un senso di perdita o desiderio di qualcosa andato ", in altre parole," Dannazione, vorrei aver provato di più. "Alla fine, vuoi che i tuoi figli facciano una dichiarazione:" Ho dato tutto ciò che avevo ", e prova due emozioni: orgoglio e soddisfazione nell'aver dato il loro tutto.

Per raggiungere gli obiettivi della loro vita, i tuoi figli devono abbracciare quanto segue: "Per raggiungere il successo totale, devo essere disposto ad accettare il totale fallimento". Così facendo, non avranno nulla da temere dal fallimento e, di conseguenza, saranno liberati perseguire il successo con gusto sfrenato.

Solutions Collecting From Web of "Parenting: Paura di fallimento rivisitato"