Parenting a Abuser della sostanza

La genitorialità è uno sforzo intrinsecamente inducente alla colpa. Che si tratti di un ginocchio spellato o di un difetto, i genitori trovano difficile resistere a incolpare se stessi per le lotte dei loro figli. È vero che i genitori hanno un forte impatto su chi diventano i loro figli. I genitori che leggono ai loro figli producono i primi lettori e i genitori che abusano dei loro figli spesso producono adulti traumatizzati. Ma non tutto è nel tuo controllo. Dalle predisposizioni genetiche alla pressione dei coetanei, una varietà di influenze competono per l'attenzione del bambino, e a volte le inclinazioni peggiori prevalgono su una buona genitorialità. Ciò può lasciare i genitori di bambini che lottano con la dipendenza sentendosi isolati e vergognosi in una società che è pronta a incolpare i genitori delle carenze dei loro figli.

Isolazione sociale

La dipendenza prospera in segreto e molti genitori sono imbarazzati nel dire ai loro amici e familiari le lotte di un bambino. Ciò significa che, quando le cose vanno fuori controllo, ai genitori può essere lasciata poca o nessuna risorsa di supporto a meno che non vogliano passare il tempo a spiegare l'intera storia a una persona cara che è stata lasciata fuori dal giro.

L'isolamento non è solo un prodotto di segretezza, però. Viviamo in una cultura che è veloce a incolpare i genitori delle carenze dei loro figli ed esitano a notare i modi in cui i genitori aiutano i loro figli a riuscire. Di conseguenza, molti genitori di tossicodipendenti si sentono incolpati delle lotte dei loro figli e sono evitati dai propri cari.

Anche quando i genitori non sopportano il peso della colpa, però, i familiari possono evitare i genitori dei tossicodipendenti in un tentativo errato di tenere la propria famiglia al sicuro o per la confusione sul modo migliore per parlare del problema. Indipendentemente dal motivo, i genitori di tossicodipendenti si trovano spesso isolati e l'isolamento tende ad esacerbare gli effetti già dolorosi dell'abuso di sostanze di un bambino.

Colpa, vergogna e abilitazione

I genitori possono cadere rapidamente in sensi di colpa e vergogna a causa di una combinazione di giudizio esterno e auto-biasimo. Mentre il senso di colpa e la vergogna sono spiacevoli da soli, possono effettivamente contribuire al ciclo di dipendenza con conseguente attivazione. L'abilitazione si verifica quando un genitore fa apparentemente qualcosa per aiutare il figlio, ma l'aiuto aiuta effettivamente la dipendenza. I genitori che si sentono in colpa per l'uscita di un bambino potrebbero dare quel denaro bambino che viene poi utilizzato per acquistare farmaci. Un genitore imbarazzato per il fatto che suo figlio fosse stato arrestato poteva pagare per un avvocato, solo per vedere il figlio sfuggire a qualsiasi punizione per le sue azioni.

Poiché le emozioni dolorose sono strettamente legate al fenomeno dell'abilitazione, i genitori dei bambini dipendenti devono monitorare attentamente le proprie emozioni. Sentirsi in colpa non vuol dire che sei colpevole e non significa che devi fare qualcosa per compensare qualche lieve percezione nei confronti del tuo bambino. In effetti, permettere alle tue azioni di essere guidate dal senso di colpa è una ricetta infallibile per i collegamenti malsani con il tuo bambino.

Conflitto familiare

Anche gli esperti di trattamento della dipendenza spesso non sono d'accordo sul trattamento corretto per l'abuso di sostanze. Non c'è da meravigliarsi, quindi, che le famiglie si trovino invischiate in un conflitto sul modo migliore per gestire il comportamento di dipendenza di un bambino. Un genitore potrebbe voler assumere un avvocato per un bambino arrestato di recente, mentre l'altro genitore potrebbe credere che passare un po 'di tempo in prigione è il miglior risultato in una brutta situazione. Il conflitto su come gestire la dipendenza di un bambino può fare a pezzi una famiglia, producendo argomenti accesi che durano per anni o addirittura decenni.

Anche quando tutti i membri di una famiglia sono sulla stessa pagina, però, c'è molto spazio per le interruzioni della famiglia. Molti tossicodipendenti sono maestri manipolatori che tentano di mettere un membro della famiglia contro un altro. In altri casi, lo stress di un bambino tossicodipendente può influire sulle decisioni importanti della vita. Potresti decidere di non perseguire un altro grado perché sei preoccupato di pagare le spese legali di tuo figlio, o potresti scoprire che il tuo bambino tossicodipendente sta influenzando negativamente i bambini più piccoli.

Quando un bambino lotta contro la dipendenza, il conflitto è quasi inevitabile, e alcune famiglie hanno bisogno di un aiuto professionale per stabilire confini chiari e riportare le relazioni familiari sulla giusta strada.

Lotte finanziarie

Nessun genitore vuole abbandonare suo figlio, non importa quanto dolore abbia causato quel bambino. La stragrande maggioranza dei genitori di tossicodipendenti in difficoltà fornisce o ha fornito un sostegno finanziario ai propri figli. Il supporto che questi bambini richiedono ai loro genitori può essere esorbitante. Anche un mese di permanenza in un centro di riabilitazione può costare migliaia di dollari, e la difesa di una singola accusa criminale può facilmente costare cinque cifre. I genitori possono anche coprire i costi di cauzione, terapia, farmaci e affitto.

Perché i bambini tossicodipendenti possono essere distruttivi, i genitori possono anche trovarsi a dover lottare per sistemare le cose che i loro figli hanno distrutto: auto distrutte, oggetti d'argento rubati o mobili rotti in un abbuffata di droga, per esempio. I genitori che lasciano contanti o carte di credito possono perdere ancora più denaro quando i loro figli rubano da loro. Lo stress finanziario di un bambino adulto in difficoltà può rapidamente aggravare i conflitti familiari e aumentare lo stress elevato che va di pari passo con la dipendenza.

La giostra di recupero

Tra il 25 e il 50 per cento di tutti i tossicodipendenti recidiva, e alcuni specialisti della dipendenza sostengono addirittura che la ricaduta fa parte del processo di recupero. Questo può portare i genitori su un ottovolante emotivo che non è facile sfuggire. Un mese un bambino potrebbe essere legittimamente impegnato a migliorare, mentre il mese successivo inizia a manipolare il genitore per darle dei soldi.

I genitori dei tossicodipendenti si trovano costantemente a valutare il comportamento dei loro figli, alla ricerca di frammenti di verità e modi in cui possono aiutare i loro figli a migliorare. Troppo spesso vengono lasciati alzare le mani, incerti sul da farsi e non chiarire il modo migliore per farsi aiutare da soli. La dipendenza colpisce molte più persone che solo il tossicodipendente, ei genitori di bambini dipendenti possono beneficiare di gruppi di supporto e terapia. Dopo tutto, un genitore non può prendersi cura di suo figlio se la sua stessa vita emotiva è in tumulto.

Riferimenti:

Aiuto per i genitori con figli tossicodipendenti. (Nd). Estratto da http://www.narcononeastus.org/help-for-parents-with-addicted-children/

Laudet, AB, Ph.D., e White, W., .A. (Nd). Un'esplorazione dei modelli di ricaduta tra gli ex utenti di sostanze poli [PPT]. New York: National Development and Research Institutes, Inc.

Solutions Collecting From Web of "Parenting a Abuser della sostanza"