Parentela generazionale

Parentela generazionale

Ho osservato un fenomeno interessante perché i miei capelli sono diventati bianchi e la mia pelle del collo è andata a sud. Quando sono al drugstore o al mercato o in un ristorante, trovo che gli altri, che condividono le stesse caratteristiche di maturità avanzata, sono particolarmente amichevoli e civili per me come lo sono per loro. Quando sorrido a una donna dai capelli bianchi e lei sorride, è priva di allusioni sessuali. E tra noi uomini i sorrisi e la cortesia sono genuini e mancano del sottofondo della competitività, della ricchezza e dello status sociale,
che potrebbe essere stato presente in età precoce. C'è quindi un cameratismo tra noi anziani che nasce dall'essere allo stesso stadio della vita, liberato da molte delle nostre angosce precedenti, e di fronte a nuove che condividiamo in comune. C'è grande conforto e sostegno nel sapere che gli altri stanno attraversando gli stessi cambiamenti spaventosi con forza e buon umore. È una forma di parentela generazionale.

Ma non siamo soli, come in molti domini psicologici; ci sono paralleli tra quelli a entrambe le estremità del ciclo di vita. Ho osservato lo stesso fenomeno di parentela generazionale quando i miei nipoti prescolari incontrano bambini di circa le stesse dimensioni ed età in spiaggia o nel parco giochi. Giocano immediatamente l'uno con l'altro e si godono l'un l'altro, anche se non si sono mai visti prima e potrebbero anche non parlare la stessa lingua. Come noi anziani, percepiscono l'identità della loro posizione, relativamente piccola, relativamente impotente, e hanno bisogno del tipo di rassicurazione che solo i compagni di età possono fornire, cioè che siamo nella stessa barca e stiamo sopravvivendo.

Siamo esseri sociali, e la verità di ciò non è mai più ovvia che all'inizio e verso la fine della vita. Perché è in quei punti, forse più che in qualsiasi altro, che abbiamo bisogno di rassicurazione sulla nostra comune umanità.

Solutions Collecting From Web of "Parentela generazionale"