Padre nostro, che arte … Online?

Quando esploriamo argomenti in psicologia culturale, stiamo esaminando le "idee che coordinano le azioni e costruiscono i significati di un gruppo di persone" (Snibbe, 2003). Quando si pensa a questioni culturali, potrebbe essere più comune pensare prima ai problemi legati alla razza. Tuttavia la religione sembra essere una dimensione trascurata nella psicologia interculturale. Questa dimensione è importante da esplorare perché "la religione è intrecciata in modo inestricabile nel tessuto della vita culturale" (Tarakeshwar, Stanton & Pargament, 2003).

Per molti di noi la nostra identità religiosa è stata determinata alla nascita. Siamo cresciuti in un ambiente in cui abbiamo seguito le convinzioni religiose della nostra famiglia e della cultura in cui vivevamo. Alcuni di noi potrebbero aver avuto l'opportunità di esplorare diverse fedi, mentre altri lo hanno fatto per l'ira della loro famiglia. Per esempio, sono cresciuto in una famiglia molto liberale e i miei genitori mi hanno dato l'opportunità di cercare l'identità religiosa che mi sembrava giusta. Mentre conosco molte persone cresciute in severe case cattoliche ed ebraiche, dove esplorare ogni altra fede era fuori questione. Ma oggi la ricerca sta iniziando a mostrare un cambiamento nel modo in cui formiamo la nostra identità religiosa. Secondo Barry Kosmin, direttore dell'Istituto per lo studio del secolarismo nella società e cultura del Trinity College di Hartford, nel Connecticut, "La famiglia e la lealtà etnica – il vecchio collante che mantenne l'identificazione religiosa intergenerazionale – si è indebolita." Inoltre, prosegue affermando: "Gli americani hanno maggiori probabilità di" cercare "la verità religiosa, spesso al di fuori delle proprie tradizioni" (Useem, 2007). Questo è interessante perché molti di questi "cercatori" hanno preso Internet per esplorare altre religioni, interagire con persone affini, formare comunità religiose e frequentare servizi religiosi online. Secondo un rapporto prodotto da Pew Internet & American Life Project, "Quasi i due terzi degli americani online usano Internet per motivi legati alla fede." Questa cifra è vicina a 82 milioni di americani ().

Questa rottura dai concetti tradizionali su come si formano l'identità religiosa e le culture può spaventare alcune persone. Ad esempio, le chiese possono ritenere che perderanno membri delle religioni organizzate tradizionali offline, al crescente numero di congregazioni e religioni online. Tuttavia, la ricerca suggerisce il contrario (Campbell, 2004). Ciò che i ricercatori hanno scoperto è che "l'attività legata alla fede online è un supplemento a, piuttosto che un sostituto per la vita religiosa offline" (Clark et al., 2004). Inoltre, Heidi Campbell, dell'Institute for Advanced Studies in the Humanities, sostiene che la religione online è semplicemente diversa e fornisce all'individuo "un nuovo posto per sperimentare la spiritualità in modo sicuro e autodiretto" (Campbell, 2004) ). Questo può essere un fattore importante nel motivo per cui il 16% degli americani ha cambiato la propria identità religiosa nel corso della propria vita (Useem, 2007).

È chiaro che la tecnologia online sta cambiando il modo in cui le persone studiano, interagiscono e adorano all'interno delle loro culture e comunità religiose, e mi chiedo quale sarà la nostra cultura religiosa tra 5 o 10 anni da oggi.

Seguimi su Twitter: http://twitter.com/tinaindalecio

  • 5 motivi che qualcuno potrebbe chiudere emotivamente distanti
  • Non ottenere nemmeno, diventa ancora migliore
  • La neuroscienza di perdere il treno del pensiero
  • Preparare è difficile da fare ... Per i bambini
  • La psicologia di Tiger Woods
  • Benjamin Franklin e comunicazioni non verbali
  • Cosa succede se sei depresso o ansioso e non riesci a trovare aiuto?
  • Booster di produttività
  • Come si chiama una donna grassa con un dottorato?
  • 3 passaggi per un allenamento potenziato dalla musica
  • Qual è il tuo obiettivo di vita? 5 "linee inferiori" personali
  • Perché Dio permette il male?
  • La natura ha bisogno di scusarsi per l'articolo di narrativa sessista
  • Andare alla terapia: un segno di sanità mentale o follia?
  • 5 problemi che possono contribuire a un basso desiderio sessuale
  • Le funzioni adattive dell'ascolto della musica
  • Se Socrates fosse solo su Twitter ...
  • Chi di noi desidera avere più sesso occasionale?
  • Leggere i libri di Harry Potter riduce il pregiudizio?
  • Chi dice che Wanting Control è una brutta cosa?
  • Sai cosa significa Emoji?
  • Jodi Arias è un narcisista?
  • Gestione e mantenimento di una forza lavoro infermieristica in età avanzata
  • Perché la gente non si siede?
  • 5 Errori comuni di felicità - "Booster" che in realtà fanno più male che bene.
  • La spinta finanziaria dei consumatori americani si sta ritorcendo contro?
  • Origini umane e Africa
  • Sullenberger Really Screw Up ha fatto davvero?
  • 5 Epic April Fool's Pranks e la psicologia dietro di loro
  • L'abitudine di vacanza
  • Violenza in tribunale
  • I campioni del tennis rivelano il segreto alla durezza mentale?
  • Più miti sulla menopausa
  • Insegnare ai bambini a leggere le emozioni
  • Perché Dio permette il male?
  • La neuroscienza di passare dal machiavellico al magnanimo