Padre da una distanza

Quando pensi ai padri, potresti evocare un'immagine da un dipinto di Norman Rockwell, con una mamma e un papà seduti con i loro figli a un tavolo da cucina o davanti al camino. Ma per alcuni uomini, la paternità è una cosa fatta a distanza: molti uomini non vivono con i loro figli e potrebbero anche non vederli regolarmente. Una parte significativa dei padri americani rientra in questa categoria e aumenta di anno in anno.

La maggior parte dei bambini vive con i loro padri nel momento in cui sono nati. In uno studio sulle prime nascite agli uomini americani pubblicato nel 2006, Martinez et al. riferito che il 66% era per le coppie sposate. Un ulteriore 18% era costituito da coppie conviventi – persone non sposate che vivevano insieme. Solo il 16% era costituito da coppie non sposate che vivevano a parte. Pertanto, circa l'84% dei bambini nasce in famiglie con due genitori. Tuttavia, divorzio e dissoluzione sindacale (quest'ultimo termine utilizzato dai demografi per descrivere quando le relazioni di coabitazione non coniugale si interrompono) significano che, crescendo, più bambini vivranno separati dai loro padri. Uno studio del 2003 di Heuveline et al. ha esaminato le disposizioni familiari americane dalla nascita fino ai 15 anni e ha stimato che il 51% dei bambini trascorrerà una parte della propria vita con un genitore single. Hanno scoperto che il bambino americano medio può aspettarsi di spendere 9,9 dei primi 15 anni che vivono con entrambi i genitori biologici, 2,7 anni che vivono con una madre single e 2,4 anni in altri accordi di vita (incluso vivere con un genitore).

La dissoluzione dell'Unione non è un fenomeno moderno, ma è diffusa tra le società i cui abitanti si guadagnano da vivere con la caccia e la raccolta o la semplice agricoltura. Più di un quarto dei matrimoni tra cacciatori e raccoglitori, per esempio, finiscono col divorzio (recensito in Gray and Anderson, 2010). Ecologisti comportamentali animali che studiano specie (come la maggior parte degli uccelli e molti primati e carnivori) in cui entrambi i genitori cooperano per elevare la giovane nota che la "diserzione coniugale" non è rara anche nel mondo animale. Ma c'è una differenza fondamentale. Tra tutte le specie a parte gli umani, se un maschio lascia la sua compagna e la prole rimane con lei, le sue responsabilità genitoriali finiscono. Solo negli umani molti padri assenti mantengono qualche contatto con e continuano a investire nella prole non residente dipendente. I padri possono continuare a condividere risorse con i loro figli, come cibo o soldi, ma gli uomini possono anche passare del tempo con i loro figli quando possono o aiutarli a negoziare importanti traguardi sociali, come l'iniziazione all'età adulta o la ricerca di un coniuge. Oggigiorno altre forme di contatto, come telefonate ed e-mail, possono essere sostituite per il contatto faccia a faccia, aiutando a mantenere stretti legami emotivi tra gli uomini ei loro bambini non residenziali (sebbene la ricerca suggerisca che tali contatti diminuiscono con il tempo).

Quando un bambino nasce, pochi uomini si aspettano che un giorno possano vivere lontano dai loro figli, forse vedendoli solo a lunghi intervalli. Molti studi hanno scoperto che il coinvolgimento degli uomini con i bambini diminuisce dopo il divorzio. Eppure vale la pena sottolineare che solo i padri umani continuano a investire nei loro figli dopo che è finita la relazione con la madre dei bambini. La paternità a distanza non è un sostituto per la vicinanza ai propri figli, ma almeno i padri umani hanno questa opzione.

Riferimenti

Gray, Peter e Kermyt G. Anderson. 2010. Paternità: evoluzione e comportamento umano paterno. Harvard University Press: Cambridge, MA.

Heuveline, P., JM Timberlake e FF Furstenberg, Jr. 2003. "Spostare l'educazione dei figli alle madri single: risultati di 17 paesi occidentali". Revisione della popolazione e dello sviluppo 29: 47-71.

Martinez, GM, A. Chandra, JC Abma, J. Jones e WD Mosher. 2006. Fertilità, contraccezione e paternità: dati su uomini e donne del ciclo 6 (2002) del National Survey of Family Growth. Centro nazionale per le statistiche sanitarie. Statistiche vitali e sanitarie 23.

Solutions Collecting From Web of "Padre da una distanza"