È ora di lavorare insieme

Non c'è dubbio che i problemi di salute mentale siano a volte controversi. In effetti, non riesco a pensare ad un'altra area di assistenza sanitaria in cui i fornitori e i destinatari delle cure siano stati in tanti momenti ai ferri corti su come migliorare il nostro sistema di cura.

Preferiamo i farmaci o parliamo di terapia? Servizi clinici o supporti peer? Coinvolgere le persone con i servizi o lasciarli soli? Costringendo le persone resistenti al trattamento quando sono instabili o proteggono i loro diritti?

Alcune di queste battaglie sono andate avanti per anni, e molte persone stanno ancora combattendo le battaglie di cinquanta o cento anni fa. Erano momenti in cui potevamo offrire poco più che cure di custodia a persone con gravi problemi di salute mentale, e spesso lo facevano in condizioni davvero spaventose.

Quest'anno, potremmo cambiare il dialogo – se possiamo in qualche modo mettere quelle differenze passate alle nostre spalle.

La legislazione è già stata introdotta nella Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti dai rappresentanti Tim Murphy e Eddie Bernice Johnson che potrebbero iniziare a cambiare il nostro approccio alla salute mentale e alle malattie mentali. E la legislazione dovrebbe presto essere introdotta anche in Senato dal senatore Chris Murphy.

Ecco il contesto per queste proposte.

Per troppo tempo, il nostro approccio politico è stato quello di attendere che si verifichino crisi o tragedie, e quindi pensare alla salute mentale e alle malattie. Queste tragedie non sono sempre così drammatiche come vediamo nei media. Per migliaia come mio figlio Tim, sono le tragedie di vite rovinate che vengono catturate in cicli ripetitivi di senzatetto, incarcerazione e ricoveri ospedalieri.

E per troppo tempo, abbiamo tutti combattuto su quali dovrebbero essere le nostre risposte a quelle crisi. Dovremmo addestrare meglio i nostri sceriffi? Creare tribunali comportamentali sulla salute? Migliora i nostri servizi di custodia e servizi carcerari?

Se ci pensi un po ', potresti chiedere perché abbiamo avuto questa conversazione.

Malattie mentali gravi sono, dopo tutto, condizioni mediche, non solo un insieme di cattivi comportamenti. Non dovremmo affrontare queste condizioni prima usando il personale di supporto clinico e sociale, compresi i pari, proprio come facciamo con altre condizioni croniche come il cancro?

E i fornitori e le persone che servono non dovrebbero lavorare insieme per promuovere una vita e una ripresa più sane?

Ecco come possiamo lavorare insieme.

Le questioni che speriamo saranno discusse al Congresso quest'anno porteranno l'attenzione sul passaggio a monte – sullo screening, su una precedente identificazione e intervento per quanto riguarda problemi di salute mentale, sull'integrazione dell'assistenza sanitaria comportamentale e sulla valutazione di programmi e politiche per assicurare che portano le persone al recupero, non a malattie più gravi e risultati peggiori.

Sicuramente tutti possiamo essere d'accordo su questo. E se lo facciamo, questa potrebbe essere un'opportunità storica per cambiare la traiettoria delle nostre politiche nazionali sulla salute mentale e per cambiare le traiettorie di tante vite come quella di Tim.

Solutions Collecting From Web of "È ora di lavorare insieme"