Online, troppe scelte di appuntamenti diminuiscono l'impegno

In particolare per i professionisti impegnati, gli appuntamenti online si sono evoluti da una novità a una necessità. Tuttavia, con così tante opzioni, gli appuntamenti online possono richiedere molto tempo data l'enorme quantità di potenziali partner tra cui scegliere. La sfida nei tempi moderni, per molti utenti, non è la disonestà, ma il processo decisionale.

Troppe voci nel menu possono ridurre l'impegno

Hai mai pranzato in una gastronomia con così tante voci di menu che era praticamente impossibile ordinare? Quando finalmente riesci a fare una scelta, sei tiepido riguardo alla tua scelta, osservando le tabelle vicine per vedere se quello che gli altri commensali hanno ordinato sembra migliore della scelta che hai fatto.

Per molti singoli, la datazione online favorisce la stessa mentalità a causa della gamma traboccante di potenziali partner. Questa eccessiva abbondanza di opzioni potrebbe portare a una mentalità di oggettivazione e alla diminuzione del desiderio di impegnarsi in un unico partner. [1] Questa mentalità può far sì che i dater continuino a navigare su siti di appuntamenti già in una relazione. In effetti, solo sapere quante opzioni esistono online può ridurre l'impegno verso un partner offline.

Inoltre, nonostante la presentazione spesso esaustiva di background, tratti e caratteristiche, il processo di selezione delle date online non tiene conto delle componenti esperienziali della compatibilità relazionale. [2] Nessuno può giudicare adeguatamente la compatibilità senza interazione dal vivo, e una prima data meno che stellare può suscitare curiosità sul fatto che una selezione diversa sarebbe una corrispondenza migliore, data la pletora di opzioni. Non vi è alcun incentivo a "accontentarsi" di un simile buffet di opzioni.

Restringere le scelte: Deal Breakers e altri squalificatori

Con così tante voci di menu, i dater online usano i metodi per restringere il bacino straripante di candidati. Mentre tutti (per fortuna) cercano cose diverse, ci sono alcuni squalificatori comuni.

La differenza di età è stata identificata come il più grande "rompicapo" quando si esplorano i profili online. [3] La ricerca indica che l'influenza negativa dell'età può avere un impatto sulle donne in misura tale da avere fino a 400 volte meno probabilità di vedere qualcuno di età non desiderata, anche quando tutti gli altri fattori sono uguali [4]. Altri interruttori non riescono a pubblicare una foto e a fumare. [5]

Altri fattori funzionano come squalificatori. Le aree comuni di incompatibilità includono le differenze religiose, gli obiettivi espressi (avere figli), la posizione e altri fattori che ti consentono di escludere candidati indesiderati prima di sviluppare sentimenti per qualcuno con cui non hai realisticamente un futuro insieme.

L'onestà virtuale è una virtù

Per fortuna, molte persone sono sincere online sulle loro statistiche. È improbabile che una donna snella di 115 chili elenchi 95 libbre sul suo profilo. E se si pubblicizza come una donna in carriera, è improbabile che usi la sua foto da cheerleader del liceo che, oltre a contrastare la sua immagine professionale, potrebbe farla sembrare un jailbait.

Una donna di 60 anni con un tipo di corpo diverso, d'altra parte, può essere motivata a fudge i suoi numeri e usa una foto datata. Ma dato l'obiettivo finale di spostare una relazione offline, non ha intenzione di pubblicare foto che la faccia sembrare 25 anni, o 25 chili più leggero.

Un uomo in carriera che mette in mostra la sua esperienza, le sue credenziali e la sua abilità nel settore non si raderà un decennio della sua età perché la matematica non funzionerebbe, rendendo il resto del suo profilo sospetto. La credibilità conta, ispirando molti poster a garantire che il loro profilo sia internamente coerente e accurato rispetto alla loro presenza offline.

Riconoscendo di essere i nostri peggiori critici, molti datatori online si avvalgono dell'aiuto di amici e familiari per selezionare una (attuale) foto e creare la perfetta descrizione online. Questa collaborazione è una soluzione vincente perché la nostra cerchia ristretta ha interesse a aiutarci a trovare il partner romantico ideale.

Quando si tratta di condividere le foto, più sono e meglio è. Un profilo contenente una varietà di foto rivela non solo l'autenticità fisica ma anche la diversità relazionale, poiché molti poster condividono foto con familiari, amici e persino animali domestici. Le attività di viaggio e tempo libero sono analogamente meglio visualizzate attraverso le foto anziché semplicemente descritte nel testo.

Qualità più che quantità

Solo perché ci sono un'abbondanza di scelte non significa che non puoi fare una selezione sicura e solida. Dopo tutto, la selezione online è solo il primo passo per sviluppare una relazione di soddisfazione offline.

Wendy Patrick, JD, PhD, è un procuratore di carriera, autore e esperto comportamentale che ha passato anni a perseguire i trasgressori sessuali. Ha ricevuto la SART Response con un Heart Award dal team di risposta sessuale d'assalto basato sul suo significativo contributo nel campo del perseguimento sessuale. Il Dott. Patrick è l'autore di Red Flags: Come individuare i Frenemies, Underminers e Ruthless People (St. Martin's Press, 2015), e coautore della versione rivista del bestseller del New York Times, Reading People ( Random House 2008). Tiene lezioni in tutto il mondo sulla prevenzione degli assalti sessuali, sulla sicurezza informatica sicura e sulla valutazione delle minacce ed è un'associazione certificata per la gestione delle minacce. Le opinioni espresse in questa colonna sono le sue. Trovala su wendypatrickphd.com o @WendyPatrickPhD

Riferimenti

[1] Eli J. Finkel, Paul W. Eastwick, Benjamin R. Karney, Harry T. Reis e Susan Sprecher, "Incontri online: un'analisi critica dal punto di vista della scienza psicologica," La scienza psicologica nell'interesse pubblico Vol. 13, n. 1 (2012): 3-66.

[2] Finkel et al., "Online Dating: un'analisi critica dal punto di vista della scienza psicologica".

[3] Elizabeth Bruch, Fred Feinberg e Kee Yeun Lee. "Estrarre regole di screening multistadio dai dati delle attività di appuntamenti online", Atti della National Academy of Sciences degli Stati Uniti d'America, vol. 113, No. 38 (2016): 10530-10535.

[4] Bruch et al., "Estrarre regole di screening multistadio dai dati di attività di appuntamenti online", 10533.

[5] Bruch et al., "Estrarre regole di screening multistadio dai dati delle attività di appuntamenti online", 10533.

Solutions Collecting From Web of "Online, troppe scelte di appuntamenti diminuiscono l'impegno"