Ogni partita è seria

U.S. Army photo by Spc. Jennifer McFadden - Department of Defense via Wikipedia
Fonte: foto dell'esercito americano di Spc. Jennifer McFadden – Dipartimento della Difesa tramite Wikipedia

Lo so, lo so. Quando le persone usano il termine Giochi seri, stanno parlando di giochi didattici, giochi il cui fine ultimo ha poco a che fare con il divertimento (oltre che come incentivo per far partecipare le persone) o il divertimento, anche. Questo è oltre il punto. Il punto è qualunque cosa il gioco stia cercando di insegnare.

E in molti casi, questo è un obiettivo degno. Le persone possono imparare molto su se stessi e sul mondo, sulla politica e l'economia, la libertà e la schiavitù, la ricchezza e la povertà, tutto giocando (sta "giocando" la descrizione accettabile di quello che stanno facendo?) Un gioco (è così che lo chiamano?).

D'altra parte, c'è un gioco chiamato Prui. È un gioco molto divertente. E, in effetti, questo è praticamente l'unico motivo per cui la gente lo suona: li fa ridere. Beh, potresti dire che le persone suonano perché lo insegno quasi ogni volta che gestisco un workshop o un evento. E lo hanno insegnato per almeno 45 anni. E puoi persino leggerlo a proposito di The New Games Book . Ed è diventato parte di quasi tutti gli eventi di New Games e si è rivelato uno dei miei contributi più amati e più suonati.

Non è quello che le persone che parlano di Serious Games chiamerebbero serie, con qualsiasi sforzo della tua immaginazione o la loro. Ma per le persone che lo suonano, che girano con gli occhi chiusi (dovresti assolutamente leggere la mia descrizione del gioco qui poco prima di leggere di più di questo, a meno che tu non conosca già il gioco o voglia solo far finta di farlo) , l'esperienza è profondamente assorbente, al limite del profondo.

È un po 'intimo, è quello che è. Camminando con gli occhi chiusi, incontrando altre persone che hanno gli occhi chiusi, in realtà toccandoli, cercando di trovare dove sono le loro mani in modo da poterle scuotere. E anche se è sicuro, divertente e tutto, è anche, beh, un po 'intimidatorio. E poi dire "Prui" a loro, sperando che in realtà saranno i Prui, e tenendosi per mano con loro, ancora con gli occhi chiusi, fino a quando l'intero gioco sarà in realtà quasi finito. Divertimento? Sicuro. Divertimento divertente? Assolutamente. Ma, almeno mentre lo stai suonando, qualcosa che prendi, beh, personalmente. Sul serio.

E se ci rifletti su tutto il sentimento perduto e poi scoperto, di essere un estraneo e poi un insider, è come, beh, profondo con implicazioni. Assolutamente pieno di serietà.

E questo è solo Prui.

Tutti i giochi, tutti quei giochi della collezione OtherGames, tutti quei giochi che hai giocato da bambini: nascondino, taggano, catturano la bandiera. E tutte quelle cose veramente reali che sono successe. E tutta quella roba sulla vita, sulle persone e sul tuo sé hai imparato.

Questo spiega perché penso che i giochi, i giochi che giochi solo per il gusto di farlo, siano degni di tutta la serietà che hai scelto di trovare in essi. Sono insegnanti, sono una fonte di saggezza, gioia, gioia, comunità. Sono inviti a un percorso giocoso.

Sai cosa intendo?

Anche questo gioco:

Solutions Collecting From Web of "Ogni partita è seria"