Ogni giorno può essere un buon giorno di allenamento sportivo

Patrick Cohn
Fonte: Patrick Cohn

Uno dei commenti più frequenti che ho sentito dagli atleti con cui lavoro è: "Ho avuto una pessima giornata di allenamento". Questa affermazione è stata quasi sempre accompagnata da una varietà di emozioni che non sono né piacevoli né utili tra cui frustrazione, rabbia, preoccupazione, dubbio, e delusione e, occasionalmente, disperazione. Inoltre, ho visto che questa affermazione danneggiava la motivazione, la fiducia e l'attenzione degli atleti e, di conseguenza, la loro successiva formazione e gli sforzi competitivi spesso hanno sofferto.

Data la frequenza con cui ho ascoltato questo tipo di giudizio e quanto male ha per gli atleti, ho voluto esplorarlo ulteriormente nella speranza di trovare un modo per ridurre il suo impatto e persino cambiare il modo in cui gli atleti valutano le loro esperienze di allenamento giornaliere.

Per essere sicuri, una buona giornata di allenamento non è difficile da perdere e sicuramente sempre ben accolta. Esegui tecnicamente e tatticamente bene. Impari qualcosa di nuovo che ti rende migliore. Esegui in modo coerente con pochi errori. Sei mentalmente lì; motivato, fiducioso, intenso e concentrato. Soprattutto, ti esibisci al meglio. Aiuta quando il tempo e le condizioni sono buone. Aiuta anche quando sei sano, riposato e la vita lontano dal tuo sport sta andando bene per te. Dopo l'allenamento, sei super sensato e felice. Come dice il proverbio, "Va tutto bene".

Altrettanto sicuro, anche una brutta giornata di allenamento è difficile da perdere e sicuramente non gradita. Quando ho chiesto agli atleti perché avrebbero fatto una valutazione così pessimistica delle loro giornate di allenamento, diversi temi sono emersi dalle loro risposte più comuni:

  • Cattiva tecnica: "La mia forma era terribile oggi."
  • Difficoltà a imparare una nuova abilità: "Ho provato tutto il giorno, ma non riuscivo a capirlo."
  • Errori: "Stavo rovinando costantemente."
  • Lento: "Mi sentivo come se fossi al rallentatore".
  • Mentale: "La mia testa non era in esso oggi."
  • Non è divertente: "È stato uno scherzo a superare la giornata."

Tutte queste affermazioni sembrano dare buone ragioni per concludere che "ho avuto una pessima giornata di allenamento". Allo stesso tempo, direi che una conclusione così scoraggiante è sia imprecisa e decisamente poco utile mentre persegui i tuoi obiettivi sportivi. Il problema è che questa percezione della qualità della giornata di allenamento è definita in modo troppo ristretto e in realtà impedisce di vedere i molti benefici che si ottengono da un giorno che si potrebbe decidere normalmente era terribile.

Credo che ogni giorno possa essere una buona giornata di allenamento. Alcuni giorni, i benefici sono chiari: guadagni tecnici, tattici o veloci. Ma altri giorni, tu o le condizioni cospirano per assicurarti che, qualunque cosa tu faccia, una buona sciata non sta per accadere. Quei giorni sicuramente fanno schifo, ma sono anche inevitabili. Quindi ciò che conta è come rispondi a loro. Iniziamo con la mia unica definizione di una brutta giornata di allenamento: quando ti contrasti e ti arrendi. Questo è il peggior tipo di allenamento e può solo danneggiare le tue performance. La cosa grandiosa di questa definizione di una brutta giornata di allenamento è che è completamente sotto il tuo controllo, perché tutto dipende da come pensi e reagisci alle sfide che devi affrontare.

Questi sono i giorni di cui hai bisogno per ampliare la tua definizione di ciò che costituisce una buona giornata di allenamento al di là di buona tecnica, tattica o buona giocata. Questa definizione ristretta di una buona giornata ignora un altro pezzo del puzzle del "successo" che è essenziale per raggiungere infine i tuoi obiettivi sportivi, ovvero allenare la tua mente. In quei cosiddetti giorni brutti, hai un'incredibile opportunità di diventare un atleta migliore rafforzando la tua mente mentre tutto il resto potrebbe andare all'inferno. Puoi farlo in diversi modi.

Primo, non ti sto chiedendo di dire "Lo adoro!" Questo è semplicemente irrealistico visto che ci sono molte buone ragioni per cui non lo ami. Allo stesso tempo, non puoi odiarlo perché, se lo fai, probabilmente rinuncerai e la tua giornata di allenamento sarà stata una perdita. Devi trovare una via di mezzo tra gli estremi dell'amore e dell'odio. Quel mezzo felice per il solo significato di "accettare e trattare" riconosce che sarà una giornata difficile e deciderà che riuscirai a ottenere il massimo da ciò che puoi.

In secondo luogo, nei brutti giorni, è facile andare al "lato oscuro", il che significa che si ottiene negativo, scoraggiato e forse addirittura smettere. Invece, potresti rimanere positivo e motivato e scegliere di continuare a lottare attraverso le sfide. Allenare e assimilare questa reazione più costruttiva è così importante perché avrai molti di quei "brutti giorni" nella tua carriera sportiva. E puoi decidere se la Forza sarà con te o contro di te (chiedo scusa per il riferimento a Star Wars).

In terzo luogo, quelle brutte giornate sono davvero scomode e non si sentono bene in alcun modo. Questi giorni sono grandi opportunità per farti sentire a tuo agio con l'essere a disagio. Queste esperienze sono così preziose perché c'è molto disagio nello sport. Inoltre, l'unico modo per continuare a progredire verso obiettivi atletici è uscire dalla tua zona di comfort. Quindi, in quelle scomode giornate di allenamento, vuoi abbracciare, piuttosto che cedere, il disagio fino a quando il disagio diventa confortevole.

In quarto luogo, gli sport sono pieni di avversità tra cui condizioni atmosferiche, condizioni e concorrenti difficili. Inoltre, tutti in campo devono esibirsi in molte delle stesse condizioni. Quindi, non sono le condizioni che contano, ma piuttosto come percepisci (minaccia o sfida) e reagisci a loro (combatti o rinuncia). Le cattive giornate sono un ottimo modo per capire come eseguire il tuo meglio (o semplicemente sopravvivere) in quelle condizioni difficili, quindi quando arrivi alla giornata di gioco con cattive condizioni simili, hai l'attitudine e gli strumenti necessari per rispondere positivamente a loro ed esibirti meglio che puoi

In quinto luogo, come ho notato sopra, le cosiddette giornate negative possono innescare in te una serie di spiacevoli emozioni come la frustrazione e la delusione, che possono rendere ancora peggiori le tue brutte giornate. Hai l'opportunità di trasformare quelle emozioni in giro e generare più emozioni positive, come l'orgoglio e l'ispirazione, che ti manterranno positivo e motivato durante i momenti difficili. Chiaramente, questa "padronanza emotiva" ti servirà bene il giorno della gara.

Infine, reinterpretare le cosiddette cattive giornate ti renderà un atleta più flessibile e adattabile. Resilienza significa che sarai maggiormente in grado di reagire positivamente alle avversità sempre presenti nello sport. Avrai una mente più forte per tutto ciò che lo sport (e la vita) ti getta ogni giorno.

Il risultato finale è semplice, ma potente. Quando fai ogni giorno una buona giornata di allenamento, hai meno alti e bassi, ti diverti di più, migliori le prestazioni e progredisci più velocemente verso i tuoi obiettivi sportivi.

Solutions Collecting From Web of "Ogni giorno può essere un buon giorno di allenamento sportivo"