Nutri il lupo dell'amore

Free Images/The Radical Self Love Project
Fonte: immagini gratis / Il progetto di amore radicale

Quale lupo mangi?

La pratica:
Dai da mangiare al lupo dell'amore.

Perché?

Una volta ho ascoltato una storia di insegnamento dei nativi americani in cui a un anziano, a una nonna, è stato chiesto che cosa aveva fatto per diventare così felice, così saggio, così amato e rispettato. Lei rispose: "È perché so che ci sono due lupi nel mio cuore, un lupo d'amore e un lupo d'odio. E so che tutto dipende da quale alimento nutro ogni giorno ".

Questa storia mi dà sempre i brividi quando ci penso. Chi di noi non ha nel cuore un lupo d'amore e un lupo d'odio?

So che lo faccio, incluso il lupo dell'odio, che si manifesta in modi piccoli e grandi, come quando giudico, irritabile, invadente o polemico. Anche se è solo nella mia stessa mente e a volte è definitivamente trapelato.

Abbiamo questi due lupi perché li abbiamo evoluti, perché entrambi i lupi erano necessari per mantenere in vita i nostri antenati.

Fino a solo 10.000 anni fa, per milioni di anni i primati, gli ominidi e i primi umani vivevano in gruppi di cacciatori-raccoglitori che si formavano principalmente all'interno della banda mentre gareggiavano intensamente con altre band per le scarse risorse. Pertanto, sono stati trasmessi geni che hanno promosso una migliore cooperazione all'interno di una band e una migliore aggressione tra le bande. Il lupo dell'amore e il lupo dell'odio sono ricuciti nel DNA umano.

Le bande si tenevano a distanza l'una dall'altra e quando si incontravano spesso litigavano. Ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che circa il 12-15% degli uomini cacciatori-raccoglitori morì in conflitti tra bande – rispetto a "solo" l'1% degli uomini che morirono nelle molte guerre sanguinose del 20 ° secolo.

Quindi è naturale temere che lo straniero – che, nell'età della pietra senza la polizia in giro, era spesso una minaccia letale. Il relativo impulso di disumanizzare e attaccare "loro" ha funzionato bene (in termini di trasmissione dei geni) per milioni di anni.

Oggi puoi osservare il lupo dell'odio tutto intorno a noi, in atti di pensiero, parola e azione. Ad esempio, non appena vediamo gli altri come "non la mia tribù", che sia a casa o al lavoro o nei telegiornali della sera, il lupo dell'odio alza la testa e cerca il pericolo. E poi, se ci sentiamo minacciati, maltrattati o disperati, il lupo dell'odio balza in piedi e cerca qualcuno che urli o morda.

Mentre il lupo dell'odio era di nuovo vitale nel Serengeti, oggi genera alienazione e rabbia, ulcere e malattie cardiache e conflitti con gli altri a casa e al lavoro.

E su una scala più ampia, con 7 miliardi di persone ammassate su questo pianeta – quando una mutazione influenzale a Hong Kong può diventare un'epidemia mondiale, quando i problemi delle banche in Grecia rovescano l'economia globale, quando le emissioni di carbonio in un paese scaldano il mondo intero – quando temiamo o disumanizziamo o attacciamo "loro", di solito torna a far male a "noi".

Come?

Quindi cosa facciamo?

Non possiamo uccidere il lupo dell'odio perché odiare il lupo dell'odio lo nutre solo. Invece, dobbiamo controllare questo lupo e incanalare il suo fuoco in forme salutari di protezione e assertività. E dobbiamo smettere di alimentarlo di paura e rabbia.

Nel frattempo, abbiamo bisogno di nutrire il lupo dell'amore. Questo ci renderà più forti dentro, più pazienti, e meno risentiti, infastiditi o aggressivi. Resteremo fuori da conflitti inutili, tratteremo le persone meglio e saremo meno una minaccia per gli altri. Quindi saremo anche in una posizione più forte per essere trattati meglio da loro.

Ci sono molti modi per nutrire il lupo dell'amore.

Possiamo nutrirlo prendendo in considerazione le esperienze quotidiane di sentirsi visti, apprezzati, curati, anche amati e amati.

Possiamo nutrire il lupo dell'amore praticando la compassione per noi stessi e gli altri e lasciando che queste esperienze di compassione affondino nel nostro cuore.

Possiamo nutrire il lupo dell'amore riconoscendo il bene negli altri – e poi prendendo l'esperienza della bontà negli altri.

Allo stesso modo, possiamo nutrire il lupo dell'amore percependo la bontà dentro il nostro cuore e lasciando che quel senso di essere veramente una brava persona – non una persona perfetta, ma una brava persona – affondi anche lui.

Infine, possiamo nutrire il lupo dell'amore vedendo il bene nel mondo e il bene nel futuro che possiamo fare insieme, di fronte a tanti messaggi in questi giorni oscuri e disperati.

Nutriamo il lupo dell'amore, in altre parole, con il cuore e con la speranza. Nutriamo questo lupo sostenendo il nostro senso di ciò che è buono nelle altre persone, ciò che è buono in noi stessi, ciò che è già buono nel nostro mondo e ciò che potrebbe essere ancora migliore in un mondo che possiamo costruire insieme.

Dobbiamo rimanere forti per farlo, per mantenere ciò che sappiamo essere vero nonostante la tendenza del cervello a concentrarsi su minacce e perdite, e nonostante le antiche manipolazioni di vari gruppi che giocano sulla paura e sulla rabbia -che alimenta il lupo dell'odio – per guadagnare o trattenere ricchezza e potere.

Quindi restiamo forti e aggrappati al bene che esiste intorno a noi e dentro di noi.

Rimaniamo forti e tratteniamo il bene che può essere, che possiamo nutrire e costruire in questo mondo.

Rimaniamo forti e tratteniamoci l'un l'altro.

Restiamo abbastanza forti per accogliere il bene che alimenta il lupo dell'amore ogni giorno.

Rick Hanson, Ph.D. , è uno psicologo, Senior Fellow del Greater Good Science Center di UC Berkeley, e autore del best-seller del New York Times . I suoi libri sono disponibili in 26 lingue e includono Hardwiring Happiness , Buddha's Brain , Just One Thing e Mother Nurture . Edita il Wise Brain Bulletin e ha numerosi programmi audio. Laureato con lode alla UCLA e fondatore del Wellspring Institute for Neuroscience e Contemplative Wisdom, è stato invitato come relatore alla NASA, Oxford, Stanford, Harvard e altre importanti università e ha insegnato nei centri di meditazione in tutto il mondo. Il suo lavoro è stato presentato su BBC, CBS e NPR, e offre la newsletter gratuita di Just One Thing con oltre 120.000 abbonati, oltre al programma online Foundations of Well-Being in neuroplasticità positiva che chiunque abbia esigenze finanziarie può fare gratuitamente.

Solutions Collecting From Web of "Nutri il lupo dell'amore"