Nuovo aiuto per chi soffre di anosmia

Se il tuo naso non funziona bene come prima, non sei solo. Secondo l'American Academy of Neurology (AAN), ben 14 milioni di americani di età superiore ai 55 anni hanno problemi di odore e oltre 200.000 persone visitano i medici ogni anno per problemi di odore e di gusto.

I disturbi dell'olfatto non sono niente per cui storcere il naso. I cambiamenti nella capacità di odore e sapore possono essere causati da una semplice infezione da raffreddore o da parte delle alte vie respiratorie, ma possono anche essere tra i primi segni di disturbi neurologici come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson e la sclerosi multipla. La maggior parte di ciò che chiamiamo aroma deriva dal nostro senso dell'olfatto, quindi il piacere di mangiare è perso per coloro che perdono il loro senso olfattivo, una condizione chiamata anosmia. L'anosmia influisce sulla capacità di una persona di gustare cibi e bevande e può causare una diminuzione dell'appetito, perdita di peso e troppo zucchero e sale aggiunti nella dieta. Nei casi gravi, l'anosmia può portare alla depressione. Inoltre interferisce con la sicurezza personale, limitando la possibilità di notare fumo e sostanze chimiche e gas potenzialmente dannosi.

Prima di interrompere la lettura e decidere che questa colonna non fa per te, fermati a considerare alcune statistiche rivelatrici (riportate in Brain Sense ). I disturbi dell'olfatto possono essere più comuni di quanto la maggior parte delle persone, persino i medici, realizzino. Un gruppo di ricerca svedese ha testato circa 1.400 adulti sani. Hanno trovato una certa disfunzione dell'olfatto nel 19% di loro. L'incidenza dei disturbi dell'olfatto è più alta tra gli anziani; e aumenta con l'età. Uno studio di cinque anni su quasi 2.500 abitanti di Beaver Dam, Wisconsin, di età compresa tra 53 e 97 anni, ha rilevato una perdita del senso dell'olfatto in un quarto di essi. La prevalenza è aumentata con l'età, fino al punto in cui oltre il 60 per cento delle persone con più di 80 anni sono state danneggiate. Gli uomini erano più propensi delle donne a sperimentare la perdita dell'olfatto, come lo erano i fumatori e le vittime di ictus, epilessia, congestione nasale cronica o infezione del tratto respiratorio superiore. Meno del 10% delle persone colpite era consapevole della propria perdita sensoriale. (Potresti essere uno di loro?)

Se sei uno dei milioni colpiti da una perdita di odore (che tu lo sappia o meno), potresti essere interessato a un nuovo libro che ho trovato. È l' odore di navigazione e i disturbi del gusto di Ronald DeVere, MD, direttore della Taste and Smell Disorders Clinic di Austin, in Texas; e Marjorie Calvert, consulente alimentare presso la clinica. È il primo libro della nuova serie Neurology Now Books dell'American Academy of Neurology, ispirata a Neurology Now , la rivista di informazione paziente di AAN.

La mia parte preferita del libro sono le ricette (vedi l'insalata di pollo al curry qui), ma il libro offre anche eccellenti informazioni su cause, opzioni di trattamento e modi per rendere il cibo più attraente per chi soffre di anosmia. Se sei afflitto da un disturbo del gusto o dell'olfatto, questo libro è un must-buy. . . o se stai solo cercando alcune ricette piccanti, vale la pena considerare anche tu.

Risorse addizionali:

anosmia:

Brain Sense.

Statistiche sull'anosmia:

A. Brämerson, L. Johansson, L. Ek, S. Nordin e M. Bende, "Prevalenza della disfunzione olfattiva: lo studio basato sulla popolazione Skövde", Laringoscopio (aprile 2004) 114 (4): 733-7.

C. Murphy, CR Schubert, KJ Cruickshanks, BE Klein, R. Klein e DM Nondahl, "Prevalenza del pregiudizio olfattivo negli anziani", Journal of American Medical Association (13 novembre 2002) 288 (18): 2307- 12.

Solutions Collecting From Web of "Nuovo aiuto per chi soffre di anosmia"