Nuovi collegamenti di prova Bevande zuccherate e obesità

Gli annunci di servizio pubblico possono essere un modo per ridurre il consumo.

CC0 Public Domain

Fonte: Dominio Pubblico CC0

Hai senza dubbio sentito le statistiche sull’obesità negli Stati Uniti: quasi il quaranta percento degli adulti e il diciannove percento dei giovani sono obesi, il tasso più alto che il paese abbia mai visto, secondo i dati più recenti del National Center for Health Statistics . Sentiamo ogni sorta di motivi per cui le persone guadagnano peso come troppe bevande zuccherate, non abbastanza attività fisica e una mancanza di accesso a cibi sani.

Una nuova revisione sistematica fa luce su un fattore che contribuisce: le bevande zuccherate. Ricercatori provenienti da Austria, Svizzera e Spagna si sono uniti per analizzare i dati più recenti sulle bevande zuccherate e sull’obesità.

Per la revisione, hanno trovato 30 nuovi soggetti sull’argomento pubblicato tra il 2013 e il 2015. I ricercatori hanno esaminato solo studi prospettici e studi randomizzati e controllati. Ecco alcuni messaggi da portare a casa:

In una precedente revisione sistematica delle bevande zuccherate, gli studi finanziati dall’industria alimentare e delle bevande avevano cinque volte più probabilità di non mostrare un’associazione positiva tra bevande zuccherate e obesità. Pertanto, gli autori hanno escluso gli studi finanziati dall’industria da questa recensione.
Il novantatre percento degli studi nella revisione ha concluso che le bevande zuccherate con zucchero sono associate all’aumento di peso nei bambini e negli adulti. Le prove hanno rilevato che l’aumento di peso durante l’infanzia dipendeva dall’età, dal tasso di crescita e dai livelli di attività.

I dati hanno mostrato che gli adulti hanno guadagnato peso gradualmente nel corso di decenni; in media, gli adulti negli studi hanno guadagnato circa un chilo all’anno. Pertanto, gli autori hanno concluso che ridurre gli zuccheri zuccherati tra gli adulti potrebbe aiutare le persone ad evitare un aumento di peso correlato all’età.

Al Centro per la ricerca traslazionale di Bronfenbrenner, i ricercatori stanno lavorando con il Dipartimento della salute dello Stato di New York per sviluppare pubblicità efficaci volte a convincere gli adolescenti a consumare meno bevande zuccherate.

I ricercatori hanno condotto gruppi di discussione per imparare come i ragazzi neri e ispanici rispondono a diversi tipi di messaggi mediatici, come pubblicità e video, incoraggiandoli a ridurre il loro consumo di bevande zuccherate.

I partecipanti ai focus group hanno preferito gli annunci con informazioni solide; quelli con affermazioni infondate erano meno chiari e meno affidabili. I focus group hanno anche rivelato che i fatti devono essere bilanciati con grafica accattivante e messaggi di facile comprensione. I partecipanti hanno reagito in modo più positivo agli annunci video rispetto agli annunci di stampa statica. La maggior parte dei partecipanti ha riconosciuto che l’impatto di queste pubblicità sarebbe di breve durata, se ci fosse un impatto perché altri potenti fattori contribuiscono al consumo di bevande zuccherate, come l’influenza delle norme comunitarie.

Il messaggio da portare a casa? Le campagne mediatiche possono essere un modo per aiutare gli americani a ridurre il loro consumo di bevande zuccherate. Indipendentemente dal metodo, convincere adulti e bambini a evitare la soda e altre bevande zuccherate porterebbe a miglioramenti significativi della salute.

Per ulteriori informazioni sul nostro lavoro di risoluzione dei problemi umani, visitare il sito Web del Bronfenbrenner Center for Translational Research.

Riferimenti

Luger, M., Lafontan, M., Bes-Rastrollo, M., Winzer, E., Yumuk, V., e Farpour-Lambert, N. (2017). Bevande zuccherate con zucchero e aumento di peso in bambini e adulti: una revisione sistematica dal 2013 al 2015 e un confronto con studi precedenti. Fatti sull’obesità, 674-693. doi: 10,1159 / 000.484.566

  • 4 semplici modi per parlare di eccesso di Halloween Candy
  • I delfini che pendono con gli amici mostrano una rotazione positiva sulla vita
  • Una tempesta perfetta per la psichiatria
  • Definire i limiti della tecnologia come famiglia
  • Inviami senza rose
  • Recensione di "Il mito dell'elettore razionale"
  • Cinque cose che un affare non può significare
  • Introverts and Unemployment - Notes from the Trenches, Parte 2
  • Mark Ragins su MHA Village
  • Boss di bullismo e inciviltà sul posto di lavoro
  • Perché il recupero da una rottura è più facile per alcune donne?
  • 6 opzioni a casa quando il tuo bere sta diventando troppo
  • Spike Jonze's Her: Existential ed Emotional Questions
  • Perché le parole possono far male almeno quanto bastoni e pietre
  • Come l'istruzione di Channel 4 Yorkshire ci ha educati tutti
  • La politicizzazione della salute mentale
  • After the Happily Ever After
  • Come Dreaming ha cambiato l'evoluzione umana
  • Risultati dei test contrastati di DSM-5 Field Trials
  • Stressato ragazze adolescenti: taglio per far fronte
  • Il coniuge del caregiver
  • Sei dipendente?
  • Un grido per le scienze umane
  • Cioccolato: cibo degli dei
  • 6 passaggi per riparare il tuo rapporto
  • Comprensione della pipeline School-to-Prison
  • Quando il suicidio colpisce casa
  • Il Presidente di Gentilezza Trump merita
  • Foolish Policy Inspiration
  • Dovremmo dispensare con felicità? Una recensione del nuovo libro di Marty Seligman, Flourish
  • Sei impazzito dal pane?
  • Creare la tua immagine fisica
  • Discussione diretta per i dipendenti 50+
  • 12 modi per ricostituire la tua energia
  • Serial Killers: Then, Now e Yet Yet Come
  • La distribuzione irregolare di violenza e notizie