Notare l'insolito nell'educazione

Tutti parlano dei problemi che si verificano nelle scuole in questi giorni: gli studenti non imparano correttamente, le classi sono sovraffollate e i punteggi dei test sono ai minimi storici. Sembra che il nostro paese abbia affrontato questi problemi rendendo le cose più difficili: gli insegnanti dovrebbero avere ancora più credenziali, le scuole sono costrette a "puntare più in alto" anche senza un'adeguata formazione, e le aree già povere stanno perdendo attività extra curriculari e arti.

Nella mia linea di lavoro, ho consultato molte aziende Fortune 500 che, che ci crediate o no, hanno sofferto alcuni degli stessi problemi: mancanza di fondi, formazione e fidelizzazione dei dipendenti e motivazione. Molte aziende, proprio come le scuole, avevano vecchie idee e valori e cercavano disperatamente di metterle sul qui e ora, creando un "vecchio" pensiero in una "nuova" industria. Naturalmente, questi ideali erano obsoleti e non avevano più valore, e quindi non potevano davvero funzionare. Quello di cui avevano bisogno era qualcosa di più aggiornato, più equilibrato e più efficiente.

Abbiamo discusso l'idea che per prendere decisioni olistiche, dobbiamo prendere in tutti gli aspetti del processo decisionale – non solo il nostro "solito", ma anche esplorare il nuovo, l'ignoto e l'inusuale.

Perché?

Bene, diamo un'occhiata ad un'azienda come Netflix come esempio. La capacità di notare l'insolito spiega anche come un'azienda come Blockbuster abbia perso l'opportunità che Netflix ha colto e utilizzato per costruire un'attività multimilionaria. Ci è voluta una mente curiosa e fantasiosa per vedere come Internet potrebbe rimodellare l'industria del noleggio video. Netflix ha creato un sistema di suggerimenti che apprende ciò che ti piace e adatta i suggerimenti dei film ai tuoi gusti. Ha battuto la concorrenza portando la consegna a domicilio semplificata al guardiano del film. Ma l'ardente base di fan si è sviluppata perché Netflix ha facilitato un dialogo bidirezionale in cui l'utente era al centro e poteva facilmente fare referral personali. E, cosa abbastanza interessante, le statistiche mostrano che attraverso questo approccio Netflix ha stimolato l'interesse per i classici, insegnando alle persone a guardare più del nuovo. Ai telespettatori Netflix viene offerta la consegna a domicilio senza costi aggiuntivi e la possibilità di consultare la vasta libreria dell'azienda. La conoscenza dei film degli spettatori cresce man mano che riescono a trovare facilmente film di cui altrimenti non avrebbero mai sentito parlare. È semplice, divertente e senza problemi.

E se prendessimo questo concetto e lo applicassimo ai nostri figli e alla loro educazione?

Diciamo che un insegnante ha una classe di 25 studenti. E se, nel primo mese dell'insegnamento a quegli studenti, quell'insegnante si prendesse il tempo necessario per far compilare un sondaggio su cose che amavano e non piacevano riguardo a scuola, a casa, a qualcosa?

Se quell'insegnante si prendesse il tempo di stilare un elenco di tutti gli studenti e le loro esigenze, sia personali che accademici, e si sforzasse di soddisfare tali bisogni senza pensare ai punteggi dei test o alla valutazione, la capacità degli studenti di imparare migliorare?

E se questo è il caso, cosa succede se a ogni studente è stato permesso di dare un feedback su test e lezioni in un ambiente sicuro senza giudizio?

Cosa accadrebbe se ogni insegnante tenesse una scatola nella sua classe, cosa che dava agli studenti l'opportunità di condividere le cose – dalle questioni con altri compagni di classe alle questioni a casa o accademicamente, senza vergogna?

Queste idee sono considerate insolite e non convenzionali, eppure è facile vedere che con esse si genera l'autostima di un bambino, il rispetto è chiaramente dato. Con quello in atto, emerge un posto fiorente per imparare e crescere.

Solutions Collecting From Web of "Notare l'insolito nell'educazione"