Non è tutto nella tua testa!

Quante volte hai avuto qualcuno che entra nel tuo ufficio o hai sentito qualcuno che ti ha detto: "Non esiste una causa organica per ciò che senti. È tutto nella tua testa."

Inoltre, ti potrebbe essere consigliato di trovare un terapeuta, smettere di concentrarti su te stesso, superarlo e continuare con le cose: "Smetti di essere così sensibile!"

Ho visto molte persone entrare nel mio ufficio avendo sentito dire queste cose per sintomi che vanno dalla sensibilità ambientale o chimica ai disturbi autoimmuni come la fibromialgia o la malattia di Lyme. Oltre alla disperazione dall'incapacità di diagnosticare o curare una condizione di deterioramento, le persone spesso si sentono in colpa per aver causato in qualche modo la malattia o non essere abbastanza allegri, o vergognosi di essere troppo auto-assorbiti o bisognosi. Potrebbero sentire di aver esaurito la buona volontà dei loro amici, la capacità di ascolto delle loro famiglie. Eppure il dolore continua. O approfondisce. Non va via.

Quindi il dolore è aggravato dal senso di colpa, dalla paura e dalla vergogna.

Molte di queste persone sono ciò che alcuni chiamano "sensitivi"; veramente con una diversa fisiologia e porosità agli squilibri ambientali. Tuttavia è molto difficile ottenere queste tossine ambientali da prendere sul serio.

Il seguente estratto è di Sudi Scull, un terapeuta matrimoniale e familiare che è venuto a consultarmi, che ha affrontato alcuni di questi rischi ambientali. Nei suoi commenti, descrive l'importanza di essere incontrati con la comprensione e l'azione efficace:

Contrariamente al pensiero tradizionale, ricerche all'avanguardia dimostrano che le sostanze chimiche e i campi elettromagnetici possono causare debilitanti sintomi fisici e psicologici. Non è tutto nella tua testa!

Michael Jawer, in "The Spiritual Anatomy of Emotion", esplora questo argomento in profondità e da molti punti di vista contrari. Nomina questo crescente numero di persone come persone "sensibili", dotate di intuito, che possono sentire nel loro corpo gli effetti di questi agenti cancerogeni. Le risonanze magnetiche mostrano parti del loro cervello illuminate e sono più eccitabili del cervello della popolazione generale. Se hai avuto la sensazione di non essere mai abbastanza in forma, con questo libro potresti aver trovato la tua tribù!

Le sostanze chimiche possono essere assaggiate e annusate, ma i campi EMF sono invisibili anche se misurabili in vari metri. Pertanto, la radiazione a microonde è più elusiva e più difficile da convincere uno scettico dei suoi effetti collaterali negativi. Con gli effetti cumulativi delle torri dei cellulari, degli smartphone e, più recentemente, dei contatori di servizi wireless, il pubblico e gli operatori sanitari devono essere consapevoli di questo crescente rischio pubblico. Non proviamo più la sensibilità chimica ed elettromagnetica e causiamo molta più indebita sofferenza. Questo libro è una lettura di trasformazione!

Sudi Scull può essere contattato al: (415) 282-8185.

Solutions Collecting From Web of "Non è tutto nella tua testa!"