Non sconto malattia mentale nel caso di Abigail Hanna

Il caso di Abigail Hanna – la bella bionda 21enne che avrebbe rapito un bambino a cui una volta si prendeva cura prima di radersi la testa, bruciandola con le sigarette e lasciandola accanto a una strada a circa otto miglia da casa sua- i media sono affascinati ed è facile capire perché. Si tratta di un caso drammatico, fatto per la TV, con un bambino piccolo che ha subito torture terribili presumibilmente per mano di qualcuno che una volta era stato accusato di custodia.

Quella Hanna era una studentessa brillante, bellissima, e, va detto, bianco, sembra aver amplificato l'appello e trasformato la storia in notizie internazionali, chiedendo a tutti, in un modo o nell'altro, come qualcuno con così tanto potenziale può impegnarsi un crimine così atroce. Come può una persona come lei diventare, come la chiamava la Bestia del quotidiano , "la babysitter dall'inferno"?

Tranne i criminali sono disponibili in tutte le forme, dimensioni, colori e sfondi. Quindi, naturalmente, fai il malato di mente.

In effetti, sembra che Hanna, che è stata arrestata con più accuse, tra cui rapimento, aggressione e batteria su un bambino, e la rottura e l'ingresso di notte, possa soffrire di gravi malattie mentali. All'inizio di questa settimana, quando è apparsa in tribunale per il suo reclamo, non ha potuto stare in piedi senza assistenza e sembrava avere gli occhi vuoti.

Un clinico di corte che l'aveva esaminata ha testimoniato che Hanna "non era in grado di presentare una comprensione fattuale delle accuse o persino di capire dove fosse completamente logica". Anche Hanna esprimeva ideazione suicidaria e stava sperimentando "molteplici sintomi psicotici tra cui allucinazioni uditive. ”

Secondo l'Alleanza nazionale sulle malattie mentali, 61,5 milioni di americani soffrono di malattie mentali in un dato anno, mentre il CDC riferisce che poco più di un terzo delle persone con depressione grave aveva visto un professionista della salute mentale nell'anno precedente.

La malattia mentale è molto comune e eccessivamente sotto-trattata. Eppure, alla ricerca del movente di Hanna, qualche spiegazione del perché la ragazza bionda e dagli occhi azzurri con così tanto successo per lei avrebbe fatto una cosa del genere, i media sembra aver sottovalutato il potere della malattia mentale.

Per lo meno, sembra esserci un'insistenza a fissare le qualità che sembrano rendere il crimine di Hanna – e, forse, la sua malattia mentale – così incredibile, postare foto dopo foto della giovane donna in momenti felici. Come scrive la Daily Beast , "non è chiaro il motivo per cui Hanna, ex consigliere del campo da poco fidanzato, rapirebbe e abuserebbe del suo ex cliente." Le sue foto di Facebook, in fondo, la mostrano "raggiante con gli amici, raccogliere mele e mescolare caffè".

Come se le persone malate di mente non prendessero le mele.

Ecco la cosa sulla malattia mentale, la cosa che troppo spesso dimentichiamo quando cerchiamo risposte al perché e al come: la malattia mentale agisce senza pregiudizi e motivi. E, molto spesso, agisce senza equivoci. Può essere esasperante cercare di capire perché una persona che soffre di una malattia mentale agisca come lei, e spesso non ci sono risposte. Mentre può esserci un innesco a una rottura psicotica, non è sempre così. Mentre un malato di mente che commette un crimine può avere un motivo per farlo, non è sempre così. Il fatto è che c'è così tanto, troppo, non capiamo le malattie mentali.

Alcuni rapporti notano che Hanna ha subito un aborto non molto tempo fa. Un altro titolo introduce l'idea che lei fosse un appassionato fumatore di pipa, come se ciò spiegasse qualcosa. Era, dicono i rapporti, un taccheggiatore abituale.

Hanna è stata anche, di recente, fidanzata, e la domanda è stata sottintesa: come potrebbe qualcuno "normale" abbastanza da avere un fidanzato commettere un crimine così orribile? Non ha … non ha visto nessuno … vedere che sta arrivando?

Potrebbe avere; non abbiamo sentito da lui. Ma tenere chiunque altro, tranne Hanna, è ignorare la stessa qualità che può rendere la malattia mentale così tragica: è imprevedibile. Inoltre, chiedersi come Hanna avrebbe potuto avere un fidanzato implicherebbe che le persone malate di mente non possano essere amate. Possono, e lo sono.

Questo non vuol dire che Hanna non debba essere ritenuta responsabile delle sue azioni. Se è malata, merita aiuto e, se fosse consapevole di aver bisogno di aiuto, è davvero una tragedia che non l'abbia cercata prima. Ma è un disservizio per coloro che soffrono di malattie mentali continuare a guardare questi casi come se fossero spiegabili; come se ci dovesse essere una ragione per ogni azione. Per molte persone che soffrono di malattie mentali, non vi è alcuna spiegazione o causa o senso.

Come ha detto un criminologo che esamina il caso di Hanna, "Questo è un crimine assolutamente privo di senso". Lo stesso si può dire della malattia mentale in generale. Il problema è che non lo diciamo abbastanza.

Peggy Drexler, Ph.D. è uno psicologo di ricerca, Assistant Professor of Psychology al Weill Medical College, Cornell University e autore di due libri sulle famiglie moderne e sui bambini che producono. Segui Peggy su Twitter e Facebook e scopri di più su Peggy su www.peggydrexler.com

Solutions Collecting From Web of "Non sconto malattia mentale nel caso di Abigail Hanna"