Non riesci a stare in piedi con il tuo genitore autoassorbente?

Shared by Nihan Aydin/Freeimages.
Fonte: condivisa da Nihan Aydin / Freeimages.

Mia suocera è un narcisista. È arrogante, piena di un senso di diritto, sempre pronta a inculcare sensi di colpa in altri membri della famiglia per non aver fatto abbastanza, e insiste che le regole non si applicano a lei. Vola in una rabbia di lunga durata se sfidata in qualsiasi modo.

Niente di tutto ciò è nuovo nella sua personalità. Ma ora ha 89 anni, è rimasta vedova, è carente di memoria e piuttosto paranoica. E come privo di compassione per gli altri come sempre. Quando non siamo potuti visitarla di recente (lei è in un reparto di demenza chiuso a circa un'ora da noi) a causa della malattia significativa ma ancora indeterminata di mia madre, mia suocera ha detto: "Questa è una scusa. Quanto tempo ci vuole per ottenere un campione di urina? "

Inutile dire che ero entusiasta di leggere una recensione di Children of the Aging Self-Absorbed: una guida per far fronte a Difficult, Narcisistic Parents & Grandparents , di Nina W. Brown, Ed.D., LPC. Brown, professore e studioso di consulenza alla Old Dominion University di Norfolk, Virginia, è autore di 27 libri sulla terapia di gruppo e sul narcisismo.

Ho pensato che avrei potuto imparare qualcosa, e l'ho fatto. Sebbene il libro sia pieno di esercizi, né la mia compagna né io li abbiamo trovati allettanti. Ma poi, non faccio mai tali esercizi, anche se sono potenzialmente utili per alcuni lettori. Ciò che ho divorato erano le chiare liste di comportamenti esibiti dall'auto-assorbito. Sì, si adatta alla descrizione.

6 CARATTERISTICHE

Nelle parole di Brown, ecco sei delle 13 caratteristiche dell'autoassorbimento:

1. Grandiosità : una auto-percezione gonfiata di essere superiore, più capace o più influente di altri.

2. Attitudine ai diritti : convinti di meritare un trattamento preferenziale, che gli altri dovrebbero dare loro ciò che desiderano, senza alcuna esitazione o domanda.

3. Ricerca di attenzione : il broncio, parlando ad alta voce, indossando indumenti o trucco insoliti che attirano l'attenzione.

4. Mancanza di empatia : incapacità di entrare in empatia con chiunque.

5. Senso dell'umorismo inappropriato : raccontare o ridere di battute che sminuiscono gli altri, prendendo in giro le disabilità degli altri o le caratteristiche su cui non hanno alcun controllo, o dicendo qualsiasi cosa che è destinata a essere vergognosa.

6. Estensioni di sé : una percezione errata secondo cui gli altri sono estensioni di se stessi e quindi sono sotto il loro controllo. Si aspettano che gli altri si occupino di loro e non abbiano vite separate.

Il gran numero di suggerimenti pratici per ciò che funziona e ciò che non ha a che fare con questi parenti provanti è stato illuminante. Ho imparato che "non sono io" e che nulla di ciò che ho provato o che stavo pensando di provare potrebbe funzionare. Okay, quindi prima del prossimo contatto, faccio un respiro profondo e mi rilasso, ricordando a me stesso e al mio amico che non possiamo cambiarla o aggiustarla o persino uscire sorridente. Fai ciò che la nostra coscienza e l'umanità esigono, e tieniti in contatto con i suoi assistenti.

COSA NON FUNZIONERÀ

Potresti aver provato alcuni di questi senza successo, quindi può essere utile sapere che semplicemente non funzionano con questo tipo di persona. Per esempio:

1. Lodando e lusingando il genitore anche se non sei sincero.

2. Sfidare le auto-percezioni gonfiate dei genitori.

3. Cercando di compiacere il genitore.

4. Dare al tuo genitore numerose scuse, anche quando non capisci cosa ti chiedi scusa o non vuoi estendere le tue scuse.

5. Cercando di esplorare con i tuoi genitori la fonte della sua rabbia e ostilità.

6. Suggerendo che è ora di abbandonare un rancore di vecchia data.

7. Cercando di deviare o distrarre i tuoi genitori.

8. Concentrandosi su argomenti positivi e più felici.

COSA POTREBBE LAVORARE

Brown divide le persone autoassorbite in quattro categorie e le sue strategie di coping sono specifiche per la persona con cui è necessario interagire. In modo che se i tuoi genitori sono appiccicosi, aggressivi o dire, sospettosi e difensivi, le tue reazioni potrebbero dover essere diverse. In generale, sempre con le parole di Brown, le seguenti azioni possono essere efficaci:

1. Rispondere con comprensione e comprensione, non empatia.

2. Sii paziente.

3. Cerca di essere sempre civile, formale e cortese.

4. Quando hai una richiesta da presentare al genitore, fallo in maniera ferma, decisa e senza spiegazioni se non richiesto.

5. Diventa consapevole della tua comunicazione non verbale e usa gruppi di gesti che ti proteggeranno e ti difenderanno, prevenendo le aggressioni dei genitori.

6. Riduci al minimo i contatti quando possibile.

Infine, anche se non vuoi mai più questa persona nella tua vita, potresti comunque imparare perché reagisci così fortemente alle loro provocazioni. Quindi puoi prendere provvedimenti per frenare i tuoi sentimenti negativi.

Copyright (c) 2015 di Susan K. Perry, autrice di Kylie's Heel

Solutions Collecting From Web of "Non riesci a stare in piedi con il tuo genitore autoassorbente?"