Non essere il più sottile di più: come regolare

Quando ti stai riprendendo dall'anoressia, è una delle cose più spaventose del mondo capire che non sei più la persona più sottile nella stanza. E perché improvvisamente sia vero non solo una volta, ma di solito. Dopo anni di fame, seguiti da mesi di recupero del peso perso nell'anoressia, arriva il momento in cui ti accorgi che il tuo corpo non sembra più anoressico: le tue ossa non sono più visibili come una volta, non guardi abbastanza fragile da spezzarsi in due, i tuoi muscoli non si sprecano fino alle ossa, il tuo viso non è più notevole soprattutto per le cavità intorno agli occhi o le linee concave dove le tue guance cercano di connettersi con il tuo mento.

Forse hai amato quelle cose, o hai pensato di averlo fatto; forse sapevi che li odiavi, ma hai amato e hai bisogno di ciò che hanno rappresentato: le illusioni di controllo, forza e purezza che ti sono sembrate così speciali e preziose. O forse non sei mai stato visibilmente magro come lo stereotipo anoressico, ma nonostante tutto era significativamente sottopeso per il tuo stesso corpo e forse respingere l'anoressia e tutti i suoi falsi ideali ora ti senti più difficile ora perché non riesci a credere che tu abbia mai incarnato correttamente il primo posto. Ma in ogni caso, quando hai deciso di migliorare, hai deciso di cancellare i legami tra magrezza e molteplici forme di desiderabilità. Hai deciso di lasciare che uno strato protettivo più denso di grasso ricopra di nuovo le ossa e gli organi, di lasciare che i muscoli si ricostruiscano, di diventare di nuovo qualcuno che le persone … e tu stesso, nello specchio, puoi vedere non solo una persona malata o infelice ma come persona con altre qualità più interessanti e meno tristi.

Ma avendo deciso di lasciare, e far sì che questi cambiamenti accadessero, non significa che lo troveresti facile quando lo faranno, quindi ho pensato di offrire alcuni pensieri per aiutarlo a sentirsi un po 'più facile. I miei pensieri si dividono in due filoni: il filo che dice di essere gentile e paziente con te stesso, e il filo che dice semplicemente si attacca rigidamente al tuo piano (cioè continua a mangiare). Possono richiedere atteggiamenti un po 'diversi, ma si uniscono nell'importanza di limitarsi ad aspettare e aspettare che sia migliore.

Inizierò con un diario dal giorno di Natale del 2008. Lo ricordo vividamente come un giorno in cui il mio nuovo corpo (avevo mangiato più da metà luglio, e il mio BMI era ora intorno ai 18,5) mi sembrava molto estraneo . Le cose che ho scritto mettono insieme alcune delle cose di cui voglio parlare ora.

Giovedì 25 dicembre 2008, 23:56

Difficile. Cibo delizioso, e ho mangiato troppo, cioè la giusta quantità, una buona quantità per Natale; ma le conseguenze – o meglio, la pausa tra la cena vera e propria e gli avanzi che ho mangiato più avidamente e senza controllo – erano difficili, e David [che presto sarebbe diventato il mio ragazzo] ha dovuto aiutarmi a farlo. O meglio, non doveva farlo, ma era in grado di farlo; & Mi sento più calmo e migliore per il suo aver suonato e inviato messaggi. Sono rimasto affascinato da una delle orribili foto di Corfù di me e Sue [mia madre], confrontandola con quelle scattate a North Sands questa mattina. Sembravo simile alla morte, quindi lo so; ma non posso fare a meno di fissarlo, e desidero ardentemente che una grande parte insidiosa di me sia di nuovo lei. Quella altra creatura senza gioia senza sesso. David era scioccato, aveva le lacrime agli occhi, disse, quando lo vide; un sopravvissuto al campo di concentramento; qualcuno che non avrebbe mai osato toccare – né uno, ho detto, che vorrebbe essere toccato da lui. Mi sento di nuovo che l'ho caricato con il mio passato; ma oggi mi sembra reale, la paura, mentre vedo il mio viso gonfio e grasso in foto in cui le mie ossa erano solite definirlo. Ma dice che gli piacciono le curve e non gli angoli. E Tom [mio padre] mi ha regalato un bellissimo vestito-ancora un'altra lunga cosa senza maniche, seta color vino […]; E ho potuto provare il vestito e sfilare in giro senza imbarazzo per le mie braccia [essendo troppo magre], anche se le foto mi sembravano spaventose.

La prima cosa di cui essere consapevoli è che tutti in fase di recupero hanno momenti, anche interi, quando si sentono disgustati dal loro nuovo corpo più grande e desiderano il loro precedente più piccolo; quando però spesso recitano tutte le buone ragioni per riguadagnare peso, e tutte le cose che questo processo è e rappresenta oltre a ingrassare, nulla di tutto ciò ha forza contro la pura e schiacciante sensazione di essere grasso, sgraziato, nel corpo sbagliato. A volte, l'unica cosa da fare è aggrapparsi a quei mantra che avresti dovuto sviluppare per te stesso – tutti i motivi per cui l'anoressia rendeva la vita intollerabile, e tutto il restauro fisico e quindi psicologico che i numeri più alti sulla bilancia o il metro a nastro rappresentano- e aspettare che l'orribile passi, cosa che farà, come ogni cosa.

Cinque mesi dopo la guarigione

Questo è per i momenti peggiori. Per il resto, e per prevenirli, alcuni altri pensieri potrebbero aiutare. Forse la cosa più importante di tutte, sii paziente. Tutto ciò richiede tempo. Le prime fasi di reidratazione e ripristino dei depositi di grasso possono essere irregolari. Potresti avere una faccia un po 'gonfia, come faccio in questa foto. Nel mio diario l'ho chiamato "grasso" e "gonfio". Guardarlo ora, soprattutto sembra terribilmente stanco, la malattia era estenuante, e il recupero lo era ancora di più – ma c'è una luce di speranza negli occhi. Il grasso può anche essere depositato preferenzialmente intorno alla metà per cominciare, per aiutare a proteggere gli organi vitali. Come ho discusso nel mio post su "Gli effetti fisici dell'aumento di peso dopo la fame", questo è perfettamente normale, e con il tempo tutto andrà bene, purché continui a essere severo con te stesso, e mangi come programmato. Ricorda che la dismorfia corporea che spesso accompagna l'anoressia – che sembra manifestarsi non solo nelle rappresentazioni e percezioni corporee esplicite ma anche nei comportamenti motori automatici (Keizer et al., 2013) – non è stata immediatamente curata. Ma lo farà, con il tempo, e con un'alimentazione coerente e sforzi coerenti per affrontare i suoi aspetti più espliciti.

A un livello esplicito, gli ideali estetici articolati richiederanno del tempo per passare dalle loro incarnazioni anoressiche (fissando invidiosamente le braccia delle modelle della passerella o qualsiasi altra cosa) al riconoscimento della bellezza in diversi tipi di corpi più sani. Finché i tuoi valori articolati sono ancora in ritardo rispetto a come appare il tuo corpo, ci sarà tutto il disagio della dissonanza cognitiva mentre lavori verso un tipo di corpo che hai speso così a lungo a trovare motivi per rifiutarlo. Ma è molto importante non tentare di ridurre quella dissonanza mangiando di nuovo di meno, e invece di lavorare per ridurla cercando e riconoscendo forme alternative di bellezza più reali nelle persone i cui corpi sostengono vite ricche e varie piuttosto che paralizzarle.

Più puoi essere paziente, e prendere la prospettiva lunga, più sarai ricompensato alla fine. Il mio corpo quattro anni fa, a (o appena sopra) un peso sano, non assomigliava a come è oggi; parte di questo è dovuto all'allenamento con il bilanciere di cui mi sono appassionato (più su questo sotto), ma molto di questo è solo il tempo: tempo per ridistribuire il liquido e il grasso, tempo per muscoli e tendini per crescere ed essere usati e ulteriormente rafforzato, tempo per te per imparare come essere a tuo agio nel tuo corpo e per sapere cosa può fare e cosa non può (ancora). Nulla rimane lo stesso, mai, che lo vogliamo o no, ma negli anni che seguono il ripristino di un peso corporeo sano dopo l'anoressia, questa mutevolezza costante può essere una fonte di gioia, prova della capacità miracolosa del corpo umano di restaurarsi da profonda privazione. Ciò dipende, ancora una volta, dal coraggio e dalla rigidità nel resistere all'impulso di limitare e perdere di nuovo il peso perché tutto non è istantaneamente come vorresti che fosse. Dai al tuo corpo il tempo, ma anche dargli la migliore possibilità possibile.

E sembra terribilmente cliché, ma cerca di non combattere contro il modo in cui il tuo corpo sta cambiando; abbracciare i cambiamenti. Questo è un atteggiamento mentale, ma è uno (come tutti gli stati mentali, in effetti) che può essere nutrito attraverso azioni specifiche. Ad esempio, non continuare a provare a indossare tutti gli stessi tipi di vestiti che avevi quando eri malato; molti di loro non ti si addicono più (anche se alcuni potrebbero sembrare molto migliori su di te) e aggrapparti ai vecchi stili non ti aiuterà ad allontanarti dal tuo corpo anoressico. Divertiti, idealmente con le altre persone, nel viaggio per scoprire cosa funziona per te ora, ma non aspettarti che succeda tutto. Un'altra cosa che si applica specificamente alle donne, e che ho trovato abbastanza facile da abbracciare ma che per altri può essere molto difficile, è la qualità appena femminile del tuo corpo e – come ho notato nel diario di cui sopra – il suo carattere ora potenzialmente sessuale . Questo era qualcosa a cui non avevo pensato completamente prima di ricominciare a mangiare, così consumato ero dalla preoccupazione che la mia pancia diventasse più grande, ma il fatto che ora cominciassi a avere di nuovo il seno era in realtà una vera delizia. Rialzarsi di nuovo è stato più difficile, ma vedere quel lato di me stesso tornare in essere, e vedere le reazioni degli altri cambiare di conseguenza, reso molto più facile lasciare scheletrico dietro.

Fermarti a combattere il tuo corpo rispondendo di nuovo ai suoi appetiti dovrebbe andare di pari passo con la volontà di essere gentile con esso e di imparare di nuovo ad ascoltarlo anche per altri aspetti. I modi più ovvi di fare questo sono cose come il massaggio, che può sembrare ancora più rilassante e rigenerante quando il corpo è nel mezzo di un così profondo cambiamento strutturale. Sia che si tratti di un delicato massaggio alla schiena o di un massaggio alla testa da parte di un amico o di un partner, o un massaggio svedese completo da un contatto fisico professionale prolungato con un altro essere umano può anche essere stranamente in movimento e un importante promemoria degli altri sensi importa solo visione

Un po 'più avanti sulla linea, lo yoga come parte del trattamento ambulatoriale per adolescenti con disturbi alimentari sembra avere effetti benefici sui sintomi del disturbo alimentare, compresa la preoccupazione per il cibo, l'ansia e la depressione, senza effetti negativi sull'IMC (Carei et al., 2010) . Recentemente ho ripreso lo yoga – l'ultima volta che l'ho provato ero ancora molto malato – ed è bello sentire come mi sintonizzi immediatamente più delicatamente sulle capacità e sui limiti, nella forza e nella flessibilità, di tutte le parti della mia corpo, e come dà un contesto calmo in cui allungarmi, letteralmente e figurativamente.

Più tardi, l'allenamento per la forza può avere benefici simili, insieme a quello di renderti significativamente più forte, con tutti i suoi benefici per la salute cardiovascolare, la salute delle ossa e delle articolazioni e il metabolismo. Per le donne, post-anoressiche o meno, essere fisicamente forti può essere un modo molto potente di rifiutare di acquistare in equazioni anti-femministe di magrezza (e quindi di debolezza) con la bellezza; e per gli uomini che si stanno riprendendo dall'anoressia, diventare forti può essere un modo per riscoprire aspetti della mascolinità che potrebbero essere andati persi. Il sollevamento non deve essere iniziato troppo presto (forse non prima che il tuo peso corporeo si sia stabilizzato a un livello sano per te), e dovrebbe essere appreso con una supervisione da parte di qualcuno che sa cosa stanno facendo. Ma per me, l'allenamento con bilanciere è stato un fattore cruciale nel comprendere, non solo in astratto, ma attraverso tutto me stesso, che il recupero di peso non stava solo ingrassando, ma era un processo completamente costruttivo per creare un nuovo, bello, capace, corpo affidabile per me stesso.

Ricorda che, come devi contemplare la costruzione di un personaggio per te stesso dopo l'anoressia, devi costruire un corpo anche per te, uno che sarà ciò di cui hai bisogno per essere dell'avventura di essere più pienamente vivo negli anni a venire. Né il tuo personaggio né il tuo corpo possono essere creati da una lavagna vuota, e specialmente dopo le ossessioni centrate sul controllo dell'anoressia, aspettare e vedere ciò che accade può conferire un atteggiamento positivo a quello di prendere le cose nelle tue mani. Ma le possibilità di quello che ora puoi lasciare e aiutare il tuo corpo a diventare, ora non è più intrappolato nel pericoloso tedio di essere scheletrici e deboli, sono esilaranti. Goditeli, con quel misto di rigore e apertura che, soprattutto, dice: c'è tempo.

I miei ringraziamenti al lettore la cui domanda ha spinto questo post.

Solutions Collecting From Web of "Non essere il più sottile di più: come regolare"