Non dire queste 5 cose prima che qualcuno lasci

La repressione emotiva potrebbe non essere una buona cosa, ma la continenza emotiva è qualcosa che dovremmo praticare tutti.

Da adolescente e da giovane donna, non lo sapevo. La mia incapacità di frenare la mia vita emotiva – o persino di capire che l'autocontrollo potrebbe essere desiderabile – ha reso la mia vita e la vita per coloro che mi circondavano, inutilmente infelici.

Ho pianto tanto. Quando dico "molto", intendo che c'erano settimane in cui, secondo i miei diari di allora, piangevo ogni giorno. Mentre alcune di queste occasioni erano in reazione a un evento che si era già verificato, ciò che mi delude ora sta comprendendo quanto spesso piangevo e mi dolevo per le perdite che ho semplicemente previsto.

Ho reso ogni separazione una crisi. Ho reso ogni addio una catastrofe.

Parte di esso era la depressione. Fino a quando non ho trovato il terapeuta giusto e il farmaco giusto, l'architettura sottostante di profonda tristezza (causata da una combinazione di chimica, storia familiare e ricordi della morte precoce di mia madre che esacerbava il dolore di ogni successiva separazione) sembrava incrollabile.

Ma dovevo ancora imparare a moderare le mie esplosioni emotive; Dovevo imparare che essere operista in manifestazioni di infelicità non mi rendeva simpatico per quelli che mi lasciavano o che dovevo lasciare – per semestri all'estero, per le vacanze, per i viaggi altrove, per qualsiasi sconvolgimento della vita – per qualsiasi motivo.

Ecco cosa ho imparato a NON dire:

1. Ci vedremo mai più? Quando lo faremo, sarà come ora? Prometterai che nulla cambierà?

2. Non sopporto l'idea di essere solo o essere senza di te. Impazzirò senza di te Non saprò cosa farò.

3. Inviami messaggi ogni giorno, ogni notte, forse ogni ora, ok? Sarò sempre qui. E mi aspetto che tu risponda immediatamente quando tento di raggiungerti, quindi non dimenticarlo. Non spegnere mai il telefono o il computer.

4. Ho paura che ti succeda qualcosa di terribile. Continuo a immaginarti in un fosso da qualche parte.

5. Non andare. Per favore, non andare. O non lasciarmi andare. Per favore. Per favore. Per favore?

Se ti senti di voler dire o scrivere queste frasi, fermati prima di te; non sono atti di amore ma sono invece marcatori di narcisismo e coinvolgimento personale. All'età di 18 anni, ho scritto in uno dei miei diari "Non posso impedirmi di rovinarlo ogni volta che dobbiamo dire addio anche se è solo per un po 'e poi so che perde il rispetto per me a causa di come Io recito e poi voglio corrergli dietro e piangere di più e scusarmi e dirgli che sono davvero una persona indipendente nonostante io sembri. "

Solo anni dopo potei imparare come abbracciare un'autentica indipendenza emotiva e quindi imparare ad amare senza lamentarmi, a piangere e ad avvolgermi in una frenesia. Se potessi consigliare il mio io più giovane, ecco cosa le direi: Sarai richiamato con più affetto, rispetto e calore se ti ricorderai di un sorriso festante e non di singhiozzi, piagnucolii e colpi secchi.

Solutions Collecting From Web of "Non dire queste 5 cose prima che qualcuno lasci"