NO MORE: 7 lezioni dall'interno

Ho pregiudizi. Ho lavorato in carcere negli ultimi quindici anni con persone violente, compresi i molestatori sessuali. Ho tenuto seminari di prevenzione di appuntamenti / violenza sessuale / domestica, focalizzati specificamente sugli atleti, dal 1995. Ho lavorato come buttafuori nei club di New York mentre mi sono fatto strada attraverso gli studenti e ho visto molti uomini rivestire le donne con l'alcol nella speranza di approfittarne. Ho trattato migliaia di sopravvissuti di abusi sessuali e stupri, oltre che autori di violenze nel corso degli anni. Sono una psicologa dello sport che è stata una delle poche voci di mezzo a parlare dell'importanza della prevenzione e dei cambiamenti culturali per prevenire l'abuso e l'abuso sessuale. Sono anche il padre di tre belle ragazze che adoro. Quindi, devo ammettere, ho alcuni sentimenti che mescolano le mie opinioni professionali. Detto questo, non voglio vedere altre immagini che mi dicono che è difficile parlare di violenza sessuale e domestica. È molto più difficile non parlarne e si potrebbe obiettare che il fine settimana del Super Bowl potrebbe essere il momento migliore per parlarne perché il Super Bowl Sunday è stato storicamente un giorno con picchi nei rapporti di violenza domestica e quest'anno c'è un Campagna NFL orientata alla sensibilizzazione.

Quello che spero di esporre in questo post sul blog sono le 7 lezioni più importanti che ho imparato che potrebbero avere un impatto significativo nella prevenzione dell'assalto sessuale nei campus universitari in tutto il paese. Non sono presentati in ordine di importanza e la maggior parte di questi problemi è complicata e intrecciata l'una con l'altra, ma credo che affrontare questi problemi fornisca una tabella di marcia per la riduzione dell'incidenza.

1. Il concetto di mascolinità tra gli uomini deve cambiare : c'è da tempo la consapevolezza che è necessario un cambio di cultura per prevenire le aggressioni sessuali. I ragazzi sono spesso socializzati in norme iper-sessuali, misogine e oggettivanti che si aspettano che prendano una donna come meglio credono. Ciò deriva in gran parte dall'insicurezza maschile che se non costringi o forzatamente a prendere una donna, non ci sarebbe motivo per lei di essere interessata. Le donne in modo affidabile sono attratte da uomini fiduciosi. La verità è che molti uomini hanno un ego fragile con poca comprensione di chi sono e quindi piuttosto che essere onesti su di esso e capire se stessi, si sporgono il petto (come viene loro insegnato a fare), nascondono le loro emozioni (perché quello è un segno di debolezza) e cercare di conquistare il mondo; mentre a volte distruggono se stessi e tutti gli altri sulla loro strada.

Se vogliamo un percorso diverso, fin dalla giovane età, dobbiamo dare ai ragazzi modelli di ruolo potenti che siano sicuri ma non sfacciati. Rispettoso delle donne nella loro vita e onesto delle loro emozioni. L'idea che la forza maschile provenga dal nascondere le proprie emozioni atterra direttamente sulle spalle di coloro che credono che la forza muscolare sconfigga sempre il cervello. Il ragazzo più duro in prigione non deve combattere. E il segno di un uomo forte è colui che ha il coraggio di esaminare come si sente, riconosce le sue debolezze e mette il suo piede migliore in avanti. Proprio come il sole non annuncia che si sta alzando, i giorni del fanatico del "rah-rah" che sbarca il mondo sono spariti. Ai ragazzi è necessario insegnare il rispetto di sé e il rispetto per gli altri fin dalla giovane età.

2. Gli uomini sono ignoranti NON stupidi – Nel processo di essere cresciuti in una società dominata dagli uomini, i ragazzi non sono addestrati a tenere le loro chiavi nelle loro mani quando si avvicinano alla loro auto di notte, o a parcheggiare sempre la loro auto in un pozzo area illuminata quando entrano in un centro commerciale. Allo stesso modo, non capiscono che per decenni i sopravvissuti alle aggressioni sessuali sono stati rianimati da brutali esami incrociati che gettano sale nelle ferite del kit di colza. Non capiscono che le leggi sugli scudi di colza che sono state progettate per proteggere le vittime da tale eviscerazione sono state deboli. Non capiscono la definizione legale di consenso (per non parlare delle sfumature intergiurisdizionali di esso) per quanto riguarda età, intossicazione, stato di incoscienza o costrizione forzata (probabilmente non lo farete neanche, quindi sentitevi liberi di Google riguardo l'articolo 130 dello Stato di New York per maggiori informazioni). Non capiscono, soprattutto perché nessuno ha insegnato loro, che se in qualsiasi momento una donna dice "no", anche se è mid-coito, significa "NO!" E devi fermarti. In effetti, insegno ai giovani che è meglio essere sicuri che la risposta sia "Sì". Se non sei sicuro, fermati. Non capiscono che una donna su quattro subirà un attacco sessuale nel corso della propria vita – la madre, la sorella, la fidanzata, la moglie, la figlia; Statisticamente è 1 su 4, quindi l'unico modo in cui non è un problema di un uomo è se non hanno donne nella loro vita a cui tengono. Non capiscono le conseguenze che loro, la vittima, la scuola e tutti gli altri possono affrontare. E certo che non sanno come sia la prigione; né conoscono l'esperienza di dover registrarsi come molestatore sessuale per il resto della loro vita. È un problema che non andrà via.

Gli uomini hanno bisogno di essere insegnati come è la prigione / prigione. Che sarai ritenuto responsabile. Quel coach non lo risolverà. E i "tuoi ragazzi" non ti appoggeranno. Gli uomini hanno bisogno di sapere di cosa parla un essere umano. Ma questo deve essere fatto in un "non-male bashing way", perché gli uomini si spengono quando lo sentono. Non capiscono perché la legge è così com'è; quante migliaia di vittime non si fanno avanti a causa della terribile retraumatizzazione dei kit di stupro, degli esami incrociati (le leggi sullo scudo degli stupri hanno fatto ben poco per impedire), perché questo è il loro problema … non solo il problema delle donne.

3. NON È Vita Greca o Essere Atleta – Le persone punteranno alle fraternità e agli atleti come i gruppi in cui si accumulano i colpevoli, ma non si tratta di impegnare o di essere in una squadra, che causa direttamente i problemi; sono i fattori che a volte sono visti in quei gruppi. Se hai un gruppo dinamico (dove le persone possono deindividuare e andare avanti con il Pensiero di gruppo), questo oggettivizza le donne e incoraggia la mascolinità con la conquista sessuale (non è necessario il consenso) con atteggiamenti di sostegno alla violenza, e aggiungi alcol che può allentare la inibizioni degli uomini e diminuzione della capacità di consenso delle donne, si ha una situazione matura per lo stupro. Bandire o bersagliare questi gruppi non risolverà il problema, mitigando i fattori. Soprattutto nei campus universitari, deve essere impartita un'istruzione più aggressiva e deve utilizzare più strumenti perché l'aggressione sessuale è determinata in modo multiplo.

4. L'educazione degli spettatori è necessaria ma NON sufficiente – La strategia di intervento più comune in questi giorni è quella di cambiare la cultura con la speranza che un terzo si opponga a un potenziale o in corso di violenza sessuale in corso. La premessa sembra ignorare la storia di Kitty Genovese e la diffusione della responsabilità. MA, se puoi cambiare la cultura e tutti si oppongono collettivamente a tale comportamento, c'è una possibilità, giusto? Beh forse. La ricerca sull'educazione di Bystander sembra indicare che è efficace quanto altre strategie di intervento, ma esistono tre problemi con i programmi incentrati su questo approccio. In primo luogo, è necessario un cambiamento culturale completo, dall'alto verso il basso e dal basso verso l'alto, in cui tutti denunciano le irregolarità sessuali. La verità è che non molti luoghi della nostra società si sentono veramente così. Il secondo problema è che quando si ha un gruppo che ha una stratificazione sociale, è improbabile che una persona con diritti inferiori si opponga. La difesa difensiva del debuttante è meno propensa a difendere il capitano della difesa se tutti gli stanno rimorchiando. È possibile, ma non probabile. E il terzo problema è che alcuni trasgressori sessuali sono veramente psicopatici e non gliene frega niente di quello che la società o la cultura richiedono loro. L'individuo psicopatico navigherà nel sistema per assicurarsi che nessuno possa fermarli. Sfortunatamente ci sono degli psicopatici tra noi e fermarli non è facile … per fortuna sono abbastanza rari.

Credo che l'educazione dovrebbe includere l'educazione di Bystander come una modalità, ma l'aspettativa non dovrebbe essere che un'altra persona si alzerà e fermerà qualcun altro. La speranza è che possiamo insegnare la responsabilità dei giovani e si fermano. Questo può includere insegnare loro le conseguenze delle loro azioni (e le conseguenze più forti devono essere comuni) a loro, alla vittima, alla scuola e in tutti i diversi luoghi in cui le increspature cadono. Dobbiamo correggere il senso del diritto e che un uomo che vuole avere successo con le donne vorrebbe che venissero da te, non costringendoli o disabilitandoli. Devono imparare l'espulsione, essere cacciati dalla squadra, sospendere la fraternità, oh e l'incarcerazione, lascia che io dica loro come è la vita …

Per le università e le leghe sportive che vogliono una guida, rendere le conseguenze difficili e prevedibili è fondamentale. Potrebbe scoraggiare alcune trasgressioni, ma non annulla ancora il danno che viene fatto. Quindi, mentre una maggiore responsabilità è molto importante, è ancora più necessario insegnare in modo proattivo l'assunzione di responsabilità in una prevenzione più aggressiva. Dobbiamo attaccare i molti fattori che contribuiscono. E quando si verifica uno stupro, dobbiamo prenderci cura della vittima. Oh, e poiché molti trasgressori sessuali recidano, è necessario offrire un trattamento per ridurre la probabilità di altre vittime.

5. Le donne che presentano agli uomini sono sentite come schiavitù maschili – La mia esperienza è che molti uomini sono molto resistenti all'educazione delle donne su questo … anche quando il presentatore è eccezionale. Ho detto sopra che i giovani sono bombardati da mandati di maschi uber; i loro amici, compagni di squadra, allenatori … .si, e la società dà loro orribili consigli. Detto questo, gli uomini spesso sentono le donne che si presentano nella prevenzione della violenza sessuale come "picchiati maschili" e questo fa cadere le lezioni nel vuoto. Spesso ascolteranno più attentamente un uomo che una donna … non è giusto … ma è reale. È più sicuro che a loro venga insegnato come essere un uomo da un uomo. Gli uomini spesso ascoltano difensivamente le indicazioni di una donna come castrazione. Non deve essere, ma spesso lo è. Il miglior insieme di circostanze è quando un maschio e una femmina si presentano insieme. In questa situazione il maschio può compensare l'accusa di "colpire il maschio" mentre può anche modellare opportunamente le interazioni uomo-donna.

6. Gli autori di reati sessuali sono un gruppo eterogeneo – Gli approcci di taglia unica non funzionano molto spesso per qualsiasi problema. Molti ricercatori hanno usato atteggiamenti di sostegno alla violenza come fattore predittivo di violenza sessuale. Questo non aiuta davvero perché la connessione tra atteggiamenti e comportamenti è imperfetta. Proprio come ci sono uomini che vedono le donne come oggetti gratificanti per necessità che sono il soggetto delle loro fantasie pornografiche, anche se non trasgrediscono mai, ci sono anche uomini che credono veramente di essere egualitari e nelle giuste circostanze possono spingere un confine che sembrerebbe senza caratteristiche. Fai un ulteriore passo avanti e ti rendi conto che gli uomini che commettono reati sessuali non operano tutti con le stesse dinamiche, la stessa psicologia e hanno lo stesso modus operandi. Ci sono alcuni uomini sopravvissuti agli abusi sessuali e il loro reato fa parte delle loro sequele traumatiche, stanno cercando di dominare l'incidente in modo da non essere più schiavizzato da esso. Ci sono alcuni che sono cognitivamente limitati o hanno gravi deficit di intelligenza sociale che non apprezzano la correttezza o l'ingiustizia di ciò che stanno facendo. Ci sono alcuni che sono in un episodio maniacale attivo e non sono mai stati diagnosticati o non sono stati conformi ai loro farmaci e sono sessualmente preoccupati, espansivi e agiscono in modo primitivo. Ci sono quelli che commetteranno l'incesto ma non toccheranno mai un estraneo. Alcuni che cercheranno solo estranei. Alcuni che cercheranno di manipolare le persone che conoscono in modo da preparare il palcoscenico per il loro incontro sessuale. Ci sono alcuni narcisisti che pensano di fare un favore alla ragazza adorandoli con la loro presenza sessuale … e possono persino credere che offrire un passaggio a casa dopo è un segno di cavalleria. E ci sono psicopatici che cacciano, usano tutto ciò che hanno per ottenere quello che vogliono, e veramente non hanno coscienza per allontanarli dalle norme della società … sono irrilevanti per loro. Pertanto, con così tante diverse dinamiche sul lavoro (e questo non era un elenco esaustivo), è improbabile che un singolo approccio in una singola occasione abbia un impatto significativo.

Un mio collega che ha una grande esperienza nelle valutazioni del rischio di reati sessuali una volta ha spiegato il processo di previsione del reoffense sessuale come la previsione dei tornado. Potresti sapere quante cose succederanno, potresti avere una finestra temporale generale su quando avverrà, e potresti avere un'idea generale di quale regione dello stato colpiranno, ma buona fortuna nella previsione del il tempo esatto in cui un tornado sta per atterrare e dove. Per questo sono noti i crimini a basso tasso di base. Non siamo molto bravi a predire chi commetterà un reato sessuale, dove e quando; e non accadono spesso … anche se hanno effetti devastanti. A causa di questi fattori, sradicare il comportamento è scoraggiante. Potremmo aver già impedito l'abbondanza. Tuttavia, poiché uno è troppi, cercheremo sempre di ridurre ulteriormente l'incidenza.

7. L'applicazione della legge giurata dovrebbe indagare su tutti i rapporti sessuali di aggressione – Le università non sono ben equipaggiate o addestrate per indagare sulle violenze sessuali. Questo è un fatto che è ulteriormente aggravato dalla lealtà dell'istituzione verso il loro marchio o lo scudo, più che dalla giustizia e dalla protezione delle potenziali vittime. Quando sono portato a parlare per impegni, a volte mi sembra più una campagna di gestione del rischio che un desiderio di proteggere gli studenti. Con il denaro potenziale che lo stupro può costare alle università a causa di violenze sessuali che sono state contestate come violazioni del Titolo IX, la preoccupazione è ben posizionata. Se segui il dollaro e controlli la cronologia delle indagini sulle denunce di reati sessuali da parte delle università, diventa chiaro che la sicurezza del campus che riferisce al Decano degli Studenti (e spesso è comunque inefficiente) non dovrebbe condurre le indagini.

Nel campus o fuori, un'accusa di violenza sessuale dovrebbe essere immediatamente messa nelle mani delle forze dell'ordine giurate che sono addestrate a indagare sui crimini sessuali. Gli agenti di polizia riferiscono al sistema di giustizia penale e dovrebbe essere l'ufficio dell'accusatore che determina se le accuse penali dovrebbero seguire. Nelle migliori circostanze, le indagini sugli stupri sono molto delicate, la catena di prove è facile da gestire in modo errato, la convenienza, l'efficienza e la completezza sono fondamentali, ed è fondamentale per proteggere la vittima da essere revictimized dal processo.

Questo non vuol dire che la polizia non rovini mai le indagini (vedi OJ Simpson) o che i funzionari delle scuole di alto rango ei booster non possano influenzare le forze dell'ordine locali (vedi FSU e Jameis Winston), lo abbiamo visto troppe volte), ma io preferirei comunque cogliere le mie possibilità con coloro che hanno giurato di applicare la legge rispetto a coloro che non hanno questo mandato.

Spero che i miei sette punti sopra riportati ti abbiano portato a fermarti e considerare i fattori che contribuiscono al problema delle violenze sessuali nel campus. Potrebbe non essere d'accordo con la mia discussione. Potresti sentire di aver lasciato degli angoli che consideri più commoventi. Se è così, per favore parlane. Con Me. Con i tuoi amici. Con le tue famiglie. Con i tuoi figli. Con i tuoi figli. Con chiunque intorno a te vuole essere parte della soluzione. Questo è un problema che dobbiamo risolvere. Non un'altra vittima. Non voglio sentire persone che dimostrino quanto sia difficile parlare di questi problemi. Lo faccio da quasi due decenni, quando molte persone non volevano. Devo ancora fare una presentazione e non avere qualcuno tra il pubblico che viene da me in seguito e ringraziarmi prima di rivelare la loro storia di violenza sessuale; spesso per la prima volta. Troppe vittime là fuori. Non possiamo rimanere in silenzio. Non mi interessa se è difficile. È molto più difficile non parlarne. A un livello molto semplice, mi chiedo se sia giusto rimanere in silenzio. Mettiamo fine a questo.

Solutions Collecting From Web of "NO MORE: 7 lezioni dall'interno"