No, la dopamina non crea dipendenza

Wikimedia Commons
Fonte: Wikimedia Commons

Secondo il "settore dell'ansia", ciò che chiamo media moderni, la dopamina, un neurotrasmettitore nel cervello umano, è alla base di molti problemi sociali. In questo recente video virale, la dopamina viene accusata di creare una dipendenza dalla tecnologia come smartphone o social media. C'è un gruppo chiamato The Dopamine Project, che promuove "una vita migliore attraverso la consapevolezza della dopamina" e afferma che "Le aspettative di drogare la dopamina nel cervello tengono i tossicodipendenti mentire, imbrogliare, rubare e bramare la prossima soluzione." La rivista Forbes ha sostenuto che la dopamina era la causa ultima della "dipendenza" dell'America per le pistole. Le persone che trattano il concetto non riconosciuto e non supportato di dipendenze comportamentali / processuali affermano comunemente che la dopamina è alla base di molti problemi comportamentali e che le persone sviluppano una tolleranza simile alla droga alla dopamina, bramando sempre di più. Attivisti antiporn sostengono che la dopamina agisce come una erotossina, rilasciata quando la gente guarda la pornografia e provoca danni neurologici. La pornografia è chiamata "steroidi Playboy on (Dopamine Draining)" in cui la dopamina viene spruzzata nel cervello con ogni clic al mondo online di "femmine nude che rilasciano la dopamina". Questo delizioso articolo definisce dopamina il neurotrasmettitore "celebrità", riferendosi ad esso come la Kim Kardashian dei neurochimici. In questo momento è molto popolare incolpare i problemi di comportamenti ripetitivi di qualsiasi tipo sulla dopamina.

Ah, se solo non avessimo a che fare con la maledizione della dopamina, quale società gloriosa e senza problemi avremmo. O dovremmo?

Wikimedia Commons
Fonte: Wikimedia Commons

Ricordi quel film Awakenings, con Robert DeNiro, in cui i pazienti sono in stati catatonici a lungo termine? E il dottore, basato sul neurologo della vita reale Oliver Sacks, amministra la droga L-Dopa, riportando temporaneamente queste persone alla vita e alla coscienza? L-Dopa è una sostanza chimica che diventa dopamina nel corpo. Senza la dopamina, i nostri corpi e il nostro cervello semplicemente non funzionerebbero. Saremmo tutti catatonici.

La dopamina non è una sostanza chimica "ricompensa". Questo non è in realtà il modo in cui il nostro corpo lo usa. Innanzitutto, come tutte le cose nel nostro corpo, la dopamina serve a molti scopi. Serve come un vasodilatatore, espandendo i vasi sanguigni nel nostro corpo. La perdita di dopamina provoca condizioni parkinsoniane, una malattia neuromuscolare degenerativa. La maggior parte dei farmaci antipsicotici agisce inibendo la funzione della dopamina, non perché la sua "ricompensa" renda le persone allucinate, ma perché il cervello delle persone con schizofrenia può essere eccessivamente sensibile agli effetti della dopamina. L'ADHD (Disturbo da deficit di attenzione e iperattività) può comportare, in parte, una diminuzione dell'attività della dopamina, in cui parti del cervello non funzionano abbastanza bene da limitare l'attenzione e resistere agli impulsi. La dopamina svolge molte funzioni complesse nel cervello, e solo la scienza del cervello della scuola materna lo descrive come una droga che crea dipendenza.

La dopamina è collegata a esperienze gratificanti, ma non nel senso che ti fa sentire bene. Recentemente, su Twitter, un uomo mi ha sfidato dicendo che la pornografia "mi dà una scarica di dopamina evidente dopo che si è astenuto per alcuni giorni." Ho risposto che questo era affascinante, e doveva essere una persona assolutamente unica e sovrumana, per essere in grado di rilevare e discriminare l'esperienza di diversi neurochimici. Esperienze piacevoli, che siano sesso o sport, coinvolgono molti diversi neurochimici e ormoni rilasciati nel nostro corpo, con effetti complessi e interattivi.

Wikimedia Commons
Fonte: Wikimedia Commons

Quando una persona cerca di provare piacere, la dopamina viene rilasciata nel cervello e nelle parti del cervello che sperimentano e processano il piacere. Il ruolo della dopamina qui NON è che ti fa sentire bene. Non è così – il piacere e la sensazione edonetica o euforia provengono da oppioidi nel cervello, sostanze neurochimiche che aumentano il piacere e il dolore mortale. Il ruolo della dopamina nel piacere e nella ricompensa è che aiuta il tuo cervello a riconoscere "salienza incentivante". Questo significa che è come una piccola bandiera rossa sul tuo cervello, dicendo "hey, fai attenzione, questo sta per sentirsi bene, e tu vuoi ricorda questo, così puoi farlo di nuovo. "Un problema critico qui è che la mancanza di dopamina in realtà non rende l'esperienza meno piacevole. Negli studi con ratti, in cui la dopamina è stata soppressa, i ratti mostravano "normali schemi di reazione edonica" e mostravano comunque normali risposte di piacere anche se la dopamina era soppressa.

In un altro studio sui ratti, questo utilizzando eroina, è stato dimostrato che la trasmissione della dopamina aumentava nell'anticipazione della somministrazione di eroina, ma diminuiva bruscamente una volta somministrato il farmaco (dal ratto stesso). In particolare, questo effetto non era presente la prima volta che il topo ha auto-somministrato l'eroina. Perché? Perché non avevano ancora imparato che l'eroina stava per sentirsi veramente bene.

La dopamina riguarda l'apprendimento che i premi si sentono bene, quindi possiamo farli di nuovo. Questo vale per le montagne russe, fare sesso, masturbarsi, baciare il nostro amante, guardare le nostre squadre sportive preferite vincere e persino tenere in braccio il nostro bambino. La dopamina può essere aumentata in previsione di ricompense, dove la ricompensa è incerta. Quindi, una cosa sicura potrebbe portare a un rilascio di dopamina meno prevedibile, che a una scommessa. Perché? Non lo sappiamo Forse perché c'è ancora da imparare da quel gioco d'azzardo, piuttosto che dalla cosa sicura. La cosa sicura offre poche nuove informazioni.

Wikimedia Commons
Puoi fidarti di questo articolo di più perché mostra il cervello!
Fonte: Wikimedia Commons

Perché questo importa? Non si può semplicemente parlare di mancanza di sofisticazione mediatica, e la psicologia pop fraintende le sfumature? Infatti, quando persone come Simon Sinek, l'autore e consulente il cui video virale incolpa la dopamina per i problemi di millennio, portano alla neuroscienza, stanno usando una strategia intelligente per manipolarci. Il signor Sinek non è un neuroscienziato e non ha studiato o ricercato la complessità di questo aspetto del nostro cervello. Ma sa qualcosa che tu non conosci: menzionare la neuroscienza è un ottimo modo per convincere le persone che sei più esperto di qualcosa e per rendere i tuoi argomenti più convincenti. Questo effetto è stato recentemente dimostrato da ricercatori dell'Università della Pennsylvania, che hanno dimostrato che l'uso di riferimenti irrilevanti alla scienza del cervello era un modo efficace per indurre la gente a pensare che i fenomeni complessi sono semplici e facilmente spiegabili da BRAIN.

I problemi delle persone non sono mai semplici. E quando una persona fa una cosa più e più volte, anche quando il comportamento sta causando problemi, ci sono molte e complesse ragioni dietro questo comportamento. Quando offriamo la risposta riduttivamente semplice di "perché la dopamina", ci distrae dalla persona. È la persona che impara e la dopamina è semplicemente un fattore, un fattore tra i tanti, nell'apprendimento. Quando incoraggiamo le persone che guardano troppo il porno, usano il cellulare mentre guidano, o guardano Facebook ogni 2 minuti, per incolpare i loro problemi sulla dopamina, insegniamo loro a esternare il problema e dare la colpa alla dopamina. Invece, se ci concentriamo sull'apprendimento e sugli aspetti salienti di questo processo, ci aiuta a richiamare l'attenzione della gente sui propri comportamenti, sulle proprie motivazioni e sul significato che essi (e il loro background religioso o sociale) hanno dato a questo comportamento o esperienza. Ci aiuta a rimettere le persone al posto di guida della loro vita. Quindi, per favore, iniziamo a parlare di persone, piuttosto che di sostanze neurochimiche irrilevanti.

Solutions Collecting From Web of "No, la dopamina non crea dipendenza"