Negoziare le differenze sessuali, parte 2: quanto spesso lo facciamo

Photographee.eu/Shutterstock
Fonte: Photographee.eu/Shutterstock

Nel mio ultimo post, "Negozia le differenze sessuali, Pt. I: What We Do ", ho scritto su come negoziare ciò che sarà e non sarà parte del tuo repertorio sessuale condiviso con il tuo partner romantico. Ora discutiamo di quanto spesso (e quando) fai ciò che fai.

Non è raro che i due membri di una coppia abbiano almeno un po 'di desideri diversi per la frequenza del sesso, e non è sempre l'uomo con la spinta più alta. Probabilmente c'è una buona dose di biologia al lavoro che determina la frequenza desiderata, ma c'è anche un sacco di apprendimento sociale che influenza quanto siamo comodi agendo su quei desideri sessuali quando si gonfiano. Può anche essere molto situazionale, basato su quanto siamo felici o stressati, sul comfort e / o sulla novità del nostro partner, su cos'altro sta succedendo nella nostra vita, ecc. Inoltre, Emily Nagoski, Ph.D. ha scritto molto sul desiderio reattivo , in cui alcune persone possono essere accese e godere del sesso una volta che vanno, ma non si trovano spontaneamente a desiderare il sesso così spesso come fanno gli altri. (Maggiori informazioni in seguito).

Quindi molto può influenzare quanto spesso vogliamo fare sesso. Ma anche se una coppia dovrebbe avere esattamente la stessa guida, non sempre vorrà fare sesso esattamente nello stesso momento , quindi c'è ancora bisogno di negoziare quelle differenze quando la si vuole e l'altra no.

Sia che tu sia il partner che vuole più sesso in generale (o lo voglia solo ora) o quello che generalmente lo vuole di meno, tutto si riduce alla generosità – da entrambi i partner. Ad esempio, la persona che è meno interessata può generosamente offrire di fare qualcosa per dare al proprio partner un buon tempo, anche se non sono dell'umore stesso. Tuttavia, ciò che viene offerto può essere diverso da quello che il loro partner sperava, ed è qui che entra in gioco la loro generosità, per essere gentilmente felici di ciò che viene offerto, piuttosto che rimanere bloccati su ciò che non lo è. Per godere di quello che stanno ottenendo, piuttosto che desiderare di più.

Altre volte, quando un partner non è interessato ad alcuna attività sessuale in un dato momento, l'atto di generosità può comportare il permettere al proprio partner di soddisfare liberamente i propri bisogni da soli, se lo desidera. La generosità per il loro partner implica essere bravi riguardo alla loro delusione, rendendo più probabile l'esperienza sessuale condivisa la prossima volta, poiché nulla uccide il desiderio sessuale meglio della colpa e del risentimento. Inoltre, se entrambi ti senti a tuo agio nel chiedere sesso, oltre a declinarlo , perché sei sicuro che otterrai sempre una risposta decente in qualsiasi modo, ci saranno probabilmente più richieste e quindi maggiori opportunità di fare le cose insieme.

Nagoski ha scritto ampiamente su come il desiderio sessuale possa essere sia spontaneo che reattivo. A volte il desiderio nasce apparentemente da solo o rapidamente, senza molti sforzi, dal passare pensieri sexy. A volte però, il desiderio richiede più tempo per costruire e potresti scoprire che non inizi a volere sesso finché non hai già iniziato a flirtare, baciare e toccare.

In altre parole, a volte il desiderio segue l'attività. Questo non dovrebbe assolutamente essere usato come una giustificazione manipolativa per spingere qualcuno a fare qualcosa che non vogliono fare, ma se sai che tendi ad entrare nell'umore se permetti a te stesso di iniziare questa strada, puoi provare per iniziare le cose in buona fede, con l'idea che potresti finire col volerlo.

Ancora una volta, la generosità è la chiave: se ti senti generoso e decidi di giocare per vedere se riesci ad accendere qualche desiderio, allora hai ancora il diritto di cambiare rotta lungo la strada se la scintilla non si trasforma mai in una fiamma. Tuttavia, puoi aumentare le probabilità educando il tuo partner su cosa fare per aiutarti a trovare quell'interesse. La generosità della parte del partner più interessato è quella di essere bravi a farlo se i piani cambiano. Il buon comportamento sarà probabilmente ricompensato con maggiori opportunità la prossima volta di riprovare.

Il buon sesso è un processo collaborativo e la generosità tende a essere una buona cosa nelle relazioni.

Solutions Collecting From Web of "Negoziare le differenze sessuali, parte 2: quanto spesso lo facciamo"