Nato per essere selvaggio: perché gli adolescenti prendono rischi e come possiamo aiutare

Tarcher
Fonte: Tarcher

Che cosa è successo a quel meraviglioso, anche angelico bambino che conoscevamo prima che lui o lei diventasse adolescente? Abbiamo fatto qualcosa di sbagliato? Il nostro bambino, parente, o studente apparentemente ha perso il buon senso, è attratto come una calamita per rischiare e guai, mette amici (buoni o no) sopra la famiglia, prende battaglie, e deve essere raccontato la stessa cosa infinite volte con poco effetto altro che ispirare la nostra ira?

No, non siamo noi (con alcune eccezioni). Sono loro, ma non perché sono cattivi, o intendono farci impazzire. Quello che stanno facendo, nonostante il rischio e l'ammonimento, è adatto allo sviluppo e psicologicamente appropriato, anche se difficile da sopportare. La dottoressa Jess Shatkin, psichiatra e psichiatra di fama nazionale, professore di pediatria e psichiatria presso la NYU School of Medicine, popolare conduttrice radiofonica di SiriusXM e padre di due adolescenti è la nostra guida alla comprensione e al successo, o meno, degli adolescenti .

Considerare i rischi: abuso di bevande alcoliche e abuso di sostanze; sesso non protetto e gravidanza adolescenziale; mandare messaggi quando si guida e sexting quando no; e infrangere le regole e infrangere la legge. Eppure, siccome il Dr. Shatkin scrive in modo così elegante e chiaro come un dottore e un buon narratore, i cervelli adolescenti sono progettati per rischiare. È costruito nel loro DNA e sviluppo, è il modo naturale (se datato) di produrre i comportamenti esplorativi che hanno lo scopo di far progredire la sopravvivenza della specie.

Ma ragazzo, è difficile da ingoiare quando vuoi torcere il collo a tuo figlio. Ma saremo persi se ci aspettiamo che riescano da soli. Inoltre, come possiamo noi adulti aspettare, trattenere i nostri respiri – per ben dieci anni – finché i loro cervelli non mielinizzati matureranno e potranno funzionare, si spera, da adulti?

Aiuta davvero a capire cosa sta succedendo nella loro testa. In primo luogo, la comprensione può tranquillizzare l'agitazione degli adulti, e in secondo luogo, può favorire strategie per aiutare a mantenere gli adolescenti sani (e adulti sani di mente). E il dottor Shatkin è un grande insegnante. Da lui, apprendiamo le neuroscienze, l'evoluzione, le dinamiche familiari, lo sviluppo umano e cerebrale e il potere delle relazioni tra pari. Come è stato detto, la comprensione è un elemento essenziale per poter avere empatia, pazienza e persino perdono.

Ma essere genitori, insegnanti o parenti "comprensivi" non è abbastanza. Dobbiamo evitare ciò che non funziona con gli adolescenti e praticare ciò che fa. Abbiamo bisogno di sapere come navigare nel campo minato dell'adolescenza.

Gli adolescenti, noi impariamo, effettivamente pensiamo e apprezziamo il rischio. Non sono così "invincibili" nelle loro menti come potremmo immaginare. Infatti, come illustra il Dr. Shatkin, tendono a sovrastimare il rischio. Ma quando si tratta del loro cervello in via di sviluppo, spesso prevalgono i loro ormoni in aumento e le reti di pari. Tuttavia, gli adolescenti possono imparare a sviluppare capacità protettive per contenere gli impulsi e non piegarsi alle pressioni sociali.

Attraverso la scrittura intelligente e accattivante del Dr. Shatkin impariamo anche come prendiamo decisioni, come giovani e meno giovani. Osserva, incanalando innumerevoli genitori, "Che cosa stavi pensando nel mondo?" Siamo tutti inclini a pregiudizi nelle nostre decisioni, forse avendo i fatti ma perdendo il significato. Tuttavia, possiamo imparare, così come i nostri giovani. Ma non provando a "sorvegliare" gli adolescenti o esortarli con racconti di ogni tipo di conseguenze negative.

Ciò che è inestimabile in questo libro è il materiale su ciò che i genitori possono fare per ridurre l'assunzione di rischi. Il Dr. Shatkin ci mostra quanto può essere efficace la lode; è l'alternativa necessaria al rimprovero e alla punizione. Le famiglie devono stabilire regole e limiti ragionevoli e attenersi a loro quando vengono sfidate, come sicuramente lo saranno. E forse la cosa più importante, le famiglie (anche altri parenti e insegnanti) hanno bisogno di "essere lì" per gli adolescenti, perché abbiano degli adulti coerenti nella loro vita, a cena, nel fine settimana e nel corso della vita di tutti i giorni. La quantità conta, non solo la qualità. L'ex presidente Obama ha cenato alle 6:30 con sua moglie e i bambini ogni giorno (quando possibile). Ecco come appare l'impegno, e funziona.

Anche le scuole e gli insegnanti possono contribuire a ridurre il rischio adolescenziale. I giovani hanno bisogno di capacità per poter dire di no ai loro pari e alle molte tentazioni che incontreranno: droghe, alcol, tabacco e incontri sessuali a rischio. Le scuole, leggiamo, possono fare molto per sostenere comportamenti sani, per favorire la gentilezza e l'empatia, e per promuovere l'autoregolamentazione emotiva così come l'"autoefficacia" (la capacità di essere efficaci nelle relazioni, nella scuola e nella vita). Anche il mentoring conta.

A livello globale, il dott. Shatkin spiega quanto potenti possano essere i media e quanto importanti siano i media responsabili nei confronti della gioventù e dei loro comportamenti sicuri, oppure no. I giovani sono inclini a ciò che viene chiamato "contagio": possono essere stimolati a seguire il comportamento degli altri, compreso ciò che vedono e ascoltano in TV, alla radio e nella musica che ascoltano. Vediamo questo problema nella sua forma più grave quando i media sensazionalizzano il comportamento suicidario, che aumenta quasi invariabilmente la sua incidenza.

Con storie (personali e professionali), neuroscienze e cognizione, psicologia ed esperienza clinica, il Dr. Shatkin offre un'abbondanza di informazioni comprensibili, coinvolgenti e fruibili. Spiega perché e mostra come. Possiamo ridurre il rischio negli adolescenti che amiamo e insegniamo, ma solo se sappiamo come farlo e poi lo facciamo. Born To Be Wild ci mostra la strada per avere successo.

Solutions Collecting From Web of "Nato per essere selvaggio: perché gli adolescenti prendono rischi e come possiamo aiutare"