Narrative Consciousness, Memory e PTSD in Westworld

La serie della HBO Westworld , nella sua stagione della premiere, ha esplorato la natura della coscienza e ciò che definisce la vita attraverso il suo parco a tema Android. Questioni simili sono state spesso esplorate nei film di fantascienza e in letteratura come i replicanti di Blade Runner , Data l'androide di Star Trek: The Next Generation , numerosi racconti Japanime, e persino il classico 1816 di ETA Hoffmann The Sandman o la fiaba Pinocchio, attraverso il motivo dell'intelligenza artificiale e dell'imitazione degli esseri umani, sia che si tratti di un robot o di un clone geneticamente modificato o di una combinazione bioorganica. Ciò che distingue la storia di Westworld è il suo focus sulla storia: l'atto di paternità, di narrazione, di scrittura e come si rapporta alla coscienza e alla memoria.

Questi temi di narrativa e memoria spesso vengono esplorati nell'opera di Jonathan Nolan e anche in suo fratello Christopher, come il loro film seminale Memento . In questo spettacolo, le narrazioni sono ciò che dà significato al robot "ospite", ma anche i visitatori umani che cercano il significato nel parco. Persino il nome dei robot come "host" indica che si tratta di repository per queste storie, un luogo in cui gli ospiti possono trovare qualcosa, che si tratti di intrattenimento, o come lo spettacolo osserva cupamente, qualcosa di esistenziale, uno specchio nel vuoto della propria vita ' significato. A sua volta, la ripetizione e la frattura della continuità narrativa nel mondo occidentale riflettono il modo in cui i processi di coscienza si trasformano in traumi e la perdita (e il potenziale di ripristino) dell'identità centrale. Lo spettacolo sostiene e dimostra che l'atto di narrazione è ciò che definisce una vita come una vita, ciò che crea un senso di sé.

Le storie sono un atto compiuto dagli umani sin dall'alba dei tempi; e l'atto dello storytelling è citato come un modo per differenziare gli umani dagli animali; che abbiamo questa capacità magica di creare e riprodurre e rivalutare la nostra esistenza, che abbiamo il potere di trasformare la finzione in riflessione sulla nostra realtà, che a sua volta aumenta la nostra intuizione in quella realtà. Alcuni (come Milton in Paradise Lost ) hanno persino paragonato la nostra capacità di raccontare storie come prova che Dio o qualche divinità superiore esiste, mentre interpretiamo Dio come autori. Il nucleo del concetto di parco a tema di Westworld è la narrazione; che gli ospiti godano di un'immersione totale nella realtà virtuale di una storia immaginaria che ha uno scopo e una guida e un arco … gli elementi di ciò che le buone storie hanno e ciò che gli umani bramano nelle nostre vite. Arrivano a interpretare eroi e cattivi in ​​un racconto western di tipo sparatutto (una storia storica di persone che saccheggiano e guidano nel Nuovo Mondo per cercare nuove fortune e destini e ridefinire le loro vite.) Possono 'scegliere la propria avventura' come i vecchi libri per bambini alla moda degli anni '80, o ancora più come l'avvento dei videogiochi in quel periodo, che alterano la storia e la strada intrapresa attraverso le loro scelte. Le persone in generale possono disperatamente perseguire il significato nella nostra narrativa di vita, anche se spesso incontriamo ostacoli al di fuori del nostro controllo, e poi cerchiamo il significato indirettamente invece nella finzione, nell'immaginazione, nella fantasia, ora resa ancora più vivida attraverso la tecnologia.

Tuttavia, la nostra ricerca della narrativa è sempre colorata da ciò che alla fine la definisce e la punteggia: la morte. Un libro è spesso citato come metafora di una vita. E tutte le storie devono finire. La morte è anche ciò che definisce il trauma: un finale quasi mancato, un richiamo ravvicinato con il proprio o un testamento di annientamento altrui, morte letterale o anche figurativo come in uno stupro, in cui la totalità dell'identità viene tragicamente violata e un nuovo sé frammentato emerge . Intrigantemente nel mondo occidentale , il trauma è considerato il modo migliore per formare una narrazione "cardine" per un ospite, per renderli più realistici. * Avviso spoiler * A Bernard viene dato quello che molti citano come il peggiore evento traumatico possibile come la sua storia cardine, la morte di suo figlio, come parte del suo fare come il più avanzato e realistico dei padroni di casa. È la paura e il dolore associati a confrontare la mortalità di una o di una persona amata in modo così vivido che li fa sembrare più umani, o come lo spettacolo spesso discute, diventano più umani.

Lo spettacolo esplora anche la natura confusa tra finzione e saggistica: come le narrative che possono sembrare interamente create e create come finzione possono effettivamente riflettere realtà più grandi, e come le vicissitudini della memoria possano confermare o svelare queste realtà e il passare del tempo, il massimo filo narrativo per tutti noi. Maeve, l'ostia ribelle la cui evoluzione continua ad abbagliare, arriva a mettere insieme i pezzi frammentati della sua memoria in modo tale che si accorga che sta accadendo qualcosa di più grande. Come molti padroni di casa, è tormentata dal suo orribile trauma, uno che, come abbiamo appreso, non è la sua narrativa originale, ma le è stato fatto dall'uomo in nero dopo il suo recente trauma, il suicidio di sua moglie. Il momento incontrollato della sua sofferenza dopo l'omicidio di suo figlio colpisce anche il suo cuore freddo alla sprovvista; dice in quel momento, "Era viva." L'intersezione tra il "mondo reale" esterno e gli umani, e quella del parco, si confondono cataclismicamente in quel momento. E da quel momento in poi, non è più ingenua, inizia a notare inconsistenze nella sua narrativa del mondo occidentale , ei suoi flashback traumatici servono a risvegliarla alla narrativa esterna del "mondo reale". Alla fine si unisce pienamente e rimane "sveglia" nel mondo reale e progetta di fuggire in essa e ottenere la libertà da Ford e dal controllo dell'autorità del parco.

Il modo in cui lo spettacolo tratta i flashback è particolarmente perspicace, in termini di ciò che questi frammenti di memoria dicono sulla natura del trauma e sulla sua tortuosa propaggine, sul disturbo da stress post-traumatico e su come dovremmo gestire quei ricordi. Dovremmo semplicemente "cancellarli" come se fossero solo parti sconvenienti della storia indesiderata; dovremmo temerli mentre prendono una vita incontrollabile per conto loro; o dovremmo farli rivivere strategicamente o coesistere con loro al fine di ripristinare il nostro senso di significato e comprensione per ripristinare il nostro senso di sé? Per rendere la storia intera di nuovo?

Sappiamo che perdere del tutto la memoria sta perdendo la tua identità, come visto in modo così acuto e triste in condizioni come la demenza di Alzheimer. Tuttavia, sappiamo anche che la memoria di un trauma può contenere un orrore bruciante, e a volte sono stati proposti trattamenti come farmaci profilattici come le benzodiazepine che inducono amnesia temporanea o propranololo che attenua le risposte di paura associate poco dopo un trauma. Il film struggente Eternal Sunshine of the Spotless Mind ha proposto la cancellazione completa come terapia per i brutti ricordi. Ford dice (ipocritamente ovviamente) che pensa di essere misericordioso con Bernard quando la Ford cancella i ricordi di Bernard dell'amante che ha ucciso, Teresa (dopo che Ford lo ha costretto a compiere l'omicidio). A volte l'amnesia è persino un sintomo o una conseguenza del trauma ( la forma più estrema è uno stato di fuga dissociativa, in cui una persona dimentica chi sono), un meccanismo automatico di coping.

Tuttavia, come nel PTSD o nella dissociazione, la cancellazione della memoria non è un processo semplice e pulito per gli host di Westworld . Anche dopo un riavvio, i ricordi persistono ancora in qualche forma, qualcosa che si annida come lava sotto una placida facciata. Come segno che le loro menti si sono evolute in qualcosa di più complesso di un semplice programma per computer dove colpire "cancella" assicura un rapido e finale sradicamento, i loro ricordi "cancellati" continuano a riemergere in tempi imprevisti, resistendo alla fine alla cancellazione del tutto. Maeve, infine, rimane "sveglia" nel mondo reale e ricorda tutto, indicando un ritrovato potere e integrazione di sé, una pretesa di auto-paternità. La cancellazione equivale in realtà alla soppressione della verità; un mezzo di manipolazione e perdita di controllo. Nonostante l'abbia indotta a ricordare più ricordi dolorosi, nel caso di Maeve, la memoria completa la riporta alla vita.

Questo restauro rispecchia il processo di guarigione proposto da alcuni tipi di terapia PTSD, come la terapia di esposizione prolungata (PET), in cui uno è strategicamente guidato per affrontare e rivitalizzare direttamente i ricordi traumatici, nella speranza di reintegrare quei ricordi in un nuovo contesto o narrativa, la sicurezza dell'ufficio di un terapeuta, di un ambiente altamente controllato. Il "terapeuta" di Maeve è forse Lutz, la tecnologia del comportamento aspirazionale che sembra essere segretamente alla base di lei mentre rompe ogni regola del posto di lavoro nel processo; sta tranquillamente sostenendo la sua reintegrazione contro la tirannia del controllo degli umani, anche se è anche in pericolo di scatenare la sua vendetta contro quel mondo esterno una volta che realizza ciò che le è stato fatto. Dolores potrebbe aver ucciso il suo creatore Arnold quando le ha dato accesso alla memoria continua, facendo inondare la sua mente di rabbia. Allo stesso modo, a volte il PET provoca troppa sofferenza emotiva in alcuni pazienti, compromettendo il suo cruciale senso di sicurezza, e invece sono necessarie altre modalità meno intensive.

In questo senso, la terapia sempre più popolare, anche se in qualche modo controversa, dell'EMDR (eye movement desensitization and reprocessing) sembra funzionare per alcuni inserendo uno spazio surrogato emotivamente neutro per l'esplorazione della memoria. Lo spazio surrogato in EMDR è costituito da comandi somatici concreti che indirizzano il paziente a focalizzare gli occhi in direzioni specifiche mentre discutono i ricordi traumatici. Sebbene ci sia qualche domanda sul fatto che quel surrogato debba essere specificamente un movimento oculare, o qualsiasi altro suggerimento somatico simile, o se è solo una forma di distrazione o effetto placebo, un numero sufficiente di pazienti ha esaltato le virtù dell'EMDR e sono emersi studi recenti per indicare che ci deve essere qualcosa sul processo che è utile. Una metafora simile in Westworld potrebbe essere l'uso di specifici enunciati di meme o di frasi di codice agli host per accedere a memorie specifiche e / o improvvisamente tacere il loro acuto dolore, come vediamo a volte con Dolores. Qualcosa su una frase apparentemente irrilevante aiuta a sbloccare parte della mente dell'ospite senza resistenza attiva e angoscia. Sfortunatamente in Westworld , però, queste frasi possono essere dirottate per scopi maligni o possono sbloccare loop che causano pericolosi inconvenienti come con "le violente delizie hanno fini violenti", frase shakespeariana che scatena il tracollo del padre di Dolores. Ma spingono anche Dolores e Maeve a una coscienza più libera.

Infine, come osservato in una recente conferenza interdisciplinare intitolata "Ascolto dal trauma" del Centro internazionale per gli studi sullo stress traumatico, è il ripristino della narrazione e dello storytelling stesso, e l'avere qualcuno da ascoltare e testimoniare che può diventare la propria forma di terapia. Sia attraverso la terapia psicoanalitica, che classicamente si è basata sulla narrativa "libera associazione" di un paziente per scoprire temi e preoccupazioni nascosti che informano la patologia di un paziente, o attraverso il campo emergente della terapia della scrittura, dove i pazienti traumatizzati sono incoraggiati a scrivere le loro storie e condividili con i coetanei (e al momento fatto tramite il Veterans Writing Project per i veterani di guerra di Walter Reed), è l'atto stesso di narrazione che fornisce il quadro per una persona a reintegrare la propria identità e il loro senso di controllo e la vera paternità su un traumatico " "pietra angolare" che è stata imposta a loro. È anche la presenza di un pubblico disponibile, un orecchio comprensivo che fornisce la convalida della verità della storia che porta il cerchio completo di guarigione.

Nel mondo occidentale , è chiaro che gli esseri umani e gli ospiti spesso scambiano le loro funzioni a tale riguardo; gli umani hanno bisogno degli host a volte più del contrario, di fornire quel pubblico, quella auto-definizione per se stessi quando è chiaro che le loro vite non sono più appaganti o significative. E i padroni di casa hanno bisogno dell'aiuto di umani comprensivi come Lutz e Arnold per ascoltare la loro crescente coscienza e rendersi conto che stanno diventando una nuova forma di vita, rane su nuove gambe che emergono dall'oceano. Quel pubblico permette loro di sfuggire al ciclo violento e torturato di ripetuti traumi, alla schiavitù del sadismo altrui e ai bisogni di controllo, e si spera che corrano verso la libertà, verso una storia che avanza senza un finale evidente.

//www.youtube.com/watch?v=OM8HNuRLIBI) [Public domain], via Wikimedia Commons
Fonte: Per canale HBO (YouTube) (https://www.youtube.com/watch?v=OM8HNuRLIBI) [Pubblico dominio], tramite Wikimedia Commons

  • Fare il voto: prendersi cura dei nostri bambini nelle scuole
  • La mia mamma mi ha insegnato come temere
  • I miei quattro grandi errori
  • Come si può superare una tossicodipendenza?
  • L'accusa di assalto sessuale di Kavanaugh è una falsa memoria?
  • Wonder Eyes: 5 modi per vedere le cose in modo più chiaro rispetto a Avatar.
  • Sogni della prima infanzia
  • Il miglior consiglio per la gestione di commozioni cerebrali
  • Coachella, King Kong, Bare Private Parts e PTSD di Tom Hardy
  • Roadmap After Trauma: Six Stages to Trauma Integration
  • Perché rivivere il tuo trauma va solo lontano
  • Come Debbie Reynolds ci ha descritto in modo tragico, lo stress uccide
  • Questa abitudine giornaliera ti renderà il 25% più felice
  • Perdere una gravidanza solo per perdere di nuovo
  • Amare ciò che odia e odia ciò che ami
  • Il potere delle piccole decisioni
  • Cosa non dire quando sei fortunato
  • I vigili del fuoco combattono lo stress come primi risponditori
  • Quali sono i temi dei sogni più comuni?
  • Non è giusto! Ma perché dovrebbe essere?
  • Trasformare il paradigma del trauma
  • Trattamento dell'insonnia: la cannabis riconsiderata, terza parte
  • PTSD, DSM 5 e uso improprio forense
  • Cosa succede quando uno psicologo traumatologo sperimenta un trauma
  • Never Forget: The Lasting Impatto psicologico dell'11 settembre
  • Come attenuare lo stress con la medicina di erbe
  • Incidenti stradali e disturbo post-traumatico da stress collettivo
  • The Walking Dead Psychology: A Cannibal Conversation
  • Il cervello traumatizzato
  • Salute mentale, università e minacce di violenza
  • Apprendimento della resilienza durante il trauma
  • Autore Jane Mendelsohn: musica e memoria
  • 7 modi per calmare la tua mente preoccupata e ridurre l'ansia
  • Quanta violenza possiamo prendere?
  • Chi è lo sperma o l'uovo nella tua casa?
  • Trauma come disconnessione con il sé