Narcisismo: flogisto di psicologia

Sigmund Freud era un uomo brillante, ma anche in questo caso, lo era anche Karl Marx. Gli uomini brillanti possono commettere errori.

Uno dei meno utili contributi di Freud al mondo moderno è, a mio parere, il concetto di narcisismo. Questa metafora ha profondamente permeato la nostra cultura come se fosse un'idea scientifica; non lo è. Non è un'ipotesi scientifica che può essere facilmente testata, e quando viene testata non è valida, almeno come concetto diagnostico (utilizzando gli attuali standard empirici di validità diagnostica – che significa separazione da altre diagnosi basate su sintomi, decorso della malattia , genetica o marcatori biologici). Non c'è mai stata una singola sperimentazione clinica randomizzata di alcun trattamento per il disturbo narcisistico di personalità.

È una metafora psicoanalitica, come migliaia di altri. Periodo.

Alcune metafore psicoanalitiche possono avere ragione, e alcune hanno torto; ma non sono diagnosi scientificamente valide o condizioni scientificamente dimostrate, come la schizofrenia o la mania.

Ma la gente ama il concetto. Gli psicologi si intrattengono regolarmente in televisione quando gli viene chiesto di fornire competenze professionali su un personaggio pubblico attuale che fa qualcosa di insolito. (John Edwards è stato recentemente diagnosticato in questo modo sulla CNN). Gli scrittori usano il termine per "spiegare" le persone che non gli piacciono (Richard Nixon era un obiettivo importante per anni).

Tutta questa speculazione mi sembra discutibile, ma potrebbe esserci ancora qualcosa: Ovviamente esistono alcune esperienze cliniche che hanno portato le persone a seguire questa idea così tanto (il che non significa che sia vero: il flogisto è stato ampiamente accettato in fisica per secoli anche).

Il DSM-5 propone descrittivamente enfatizzando l'assenza di empatia, le relazioni superficiali, la grandiosità, la ricerca di attenzione e l'autostima gonfiata.

Questo suona come una nota condizione psichiatrica validata scientificamente? Personalità non narcisistica: mania.

Nella mia esperienza clinica, molti pazienti con disturbo bipolare sono visti da altri (specialmente dai clinici) come aventi "tratti di personalità narcisistica" perché sono così durante episodi maniacali e ipomaniacali, che possono accadere abbastanza frequentemente in modo che sembrino parte della solita personalità del paziente. Ma quando il disturbo dell'umore viene trattato con droghe come il litio, non hanno più i loro tratti "narcisistici", perché non sono più maniacali o ipomaniacali o misti nei loro sintomi dell'umore.

Allo stesso modo, ancora più persone hanno temperamenti ciclotimici o ipertimici, con lievi sintomi maniacali per tutto il tempo come parte della loro personalità. Queste persone, viste attraverso l'obiettivo psicoanalitico, sono etichettate come narcisiste. Ma hanno, come la letteratura scientifica ha dimostrato, un legame biologico e genetico con gli altri nelle loro famiglie con disturbo bipolare, e spesso hanno anche episodi maniacali e depressivi, e spesso migliorano con gli stabilizzatori dell'umore: la cura del "narcisismo" con litio.

La psicanalisi ortodossa soleva sempre attaccare i critici dicendo che dovevano avere ragioni inconsce per essere critici nei confronti della psicoanalisi. Questa autodifesa, così evidentemente egoistica, probabilmente verrà naturalmente agli amanti del narcisismo. Devi essere narcisista se critichi il narcisismo, diranno.

Evitiamo questa retorica da scuola adulta e trasformiamo le lenti della scienza sul concetto psicoanalitico del narcisismo e confrontiamolo con la mania. Quindi vedremo che non esiste alcuna giustificazione scientifica per diagnosticare i tratti narcisistici in qualcuno che ha episodi di mania o ipomania, o che ha sintomi maniacali costanti insieme a episodi depressivi gravi ricorrenti, o insieme a una storia familiare di disturbo bipolare.

La mia impressione è che se accettiamo questa idea – e limitiamo il concetto di personalità narcisistica a persone che non hanno il disturbo bipolare di qualsiasi varietà – vedremo l'idea scomparire come concetto diagnostico e torneremo al regno della metafora psicoanalitica, dove i suoi meriti aumenteranno o diminuiranno come in tutte le altre metafore psicoanalitiche, in un mondo separato da quello della scienza empirica.

Solutions Collecting From Web of "Narcisismo: flogisto di psicologia"