Musica e sogni: il caso dei Beatles

Ho avuto sogni vividi in cui sento una bella melodia nel sogno, ma poi mi sveglio e dimentico subito la melodia della mia grande angoscia! Sebbene io possa ricordare questi sogni musicali, sono stati abbastanza rari nella mia vita. La ricerca ha confermato che questo è il caso della maggior parte delle persone: pochi di noi ricordano i sogni con la musica in loro. Questa mancanza di musica nei sogni è sorprendente dato che la musica è una parte molto importante della vita quotidiana di molte persone. Se il contenuto dei sogni riflette generalmente le nostre attività quotidiane, ci si aspetterebbe che la musica "ascoltata" compaia in alcuni sogni, ma questo semplicemente non è il caso. La ricerca di contenuti musicali nei sogni archiviati su derambank.net, ad esempio, restituisce pochissimi tali sogni, con la parziale eccezione dei sogni derivati ​​dai musicisti. Mentre Kern et al ( Kern, S., Auer, A., Gutsche, M., Otto, A., Preuß, K., & Schredl, M. 2014, Rapporto tra attività politica, musicale e sportiva nella vita di veglia e frequenza di questi tipi di sogno in studenti di politica e psicologia. International Journal of Dream Research, 7 (1), 80-84 ) ha recentemente riportato un'associazione tra tempo trascorso in attività musicali diurne e percentuale di sogni che riflettono una certa quantità di attività musicale, la frequenza con cui le frasi musicali si verificano nei sogni sembra ancora piuttosto basso. Perché la musica è così rara nei sogni?

Una possibilità speculativa che voglio esplorare in questo post è che la mente che sogna tratta le frasi musicali come "estranee" o "parassitarie" sulle risorse di elaborazione del sogno, e che di conseguenza i sogni normalmente ci proteggono da questo tipo di idee "parassitarie". Questa idea risale all'ipotesi del romanzo relativa alla funzione dei sogni avanzati da Crick e Mitchison nel 1983 ( Crick, Francis; Mitchison, Graeme (1983). "La funzione del sonno dei sogni". Nature 304 (5922): 111-4 doi: 10.1038 / 304111a0. PMID 6866101 ). Hanno suggerito che il sistema sonno / sogni REM funziona come una sorta di meccanismo di apprendimento inverso che isola elementi informativi non essenziali e potenzialmente parassiti e li elimina dal cervello / mente. Per la maggior parte di noi la mente del sogno considera le frasi musicali come non essenziali e parassitarie e quindi impedisce alle frasi musicali di prendere piede e di entrare nella memoria a lungo termine. Questo non è il caso dei musicisti. Per queste persone la musica è essenziale e non parassitaria, quindi i loro sistemi di sogno permettono l'elaborazione di frasi musicali (vedi Uga, V., Lemut, MC, Zampi, C., Zilli, I., & Salzarulo, P. (2006). nei sogni, coscienza e cognizione, 15 (2), 351-357 ). Se questo resoconto speculativo della relazione tra sogni e musica è corretto, allora dobbiamo supporre che il cervello e i sogni dei musicisti siano molto diversi dal resto di noi. Per la maggior parte di noi la mente che sogna tratta la maggior parte delle frasi musicali come "estranee" e quindi vengono eliminati dal sistema.

Ma perché la mente del sogno dovrebbe trattare la maggior parte delle frasi musicali come non essenziali o parassitarie per la maggior parte di noi? La musica ha fatto parte della storia umana sin dagli albori della storia, quindi ci aspetteremmo che la mente onirica accogliesse la musica se non la accogliesse. Forse le frasi musicali mettono troppo peso sui sistemi di memoria? O forse le frasi musicali competono con informazioni verbali e relative al linguaggio per l'accesso agli archivi di memoria? Dopotutto, la musica è estremamente facile da ricordare, soprattutto se la musica è melodica o melodica.

La mente deve essere selettiva in ciò che pensa. Il più delle volte voglio pensare ai miei pensieri, avere i miei sentimenti e intrattenere le mie immagini. A volte però mi piace sentire gli altri raccontare storie, o mi piace leggere un libro o guardare un film. In questi casi autorizzo volontariamente l'ingresso di idee e immagini di altri nella mia coscienza. Una volta fatto con il libro o il film, tuttavia, generalmente posso scartare il materiale e le idee "straniere" e tornare al mio.

Non è lo stesso con la musica.

Quando una melodia accattivante entra nella mia coscienza è molto più difficile eliminare la melodia di quanto non sia per scartare le immagini da un film o un libro. Il cervello / la mente ha bisogno di aiuto per scartare frasi musicali che non gli piacciono. O che gravino sulle risorse di elaborazione del sistema cognitivo. Mentre possiamo escludere pensieri, immagini, ricordi, opinioni e idee altrui come strani e potenzialmente nocivi, in genere non abbiamo lo stesso margine di libertà quando quelle stesse idee sono confezionate in una canzone ben fatta. In quel caso non solo li lasciamo entrare e li prendiamo a cuore e li ripetiamo continuamente, andiamo alla ricerca di altri. La canzone ben realizzata è un modo estremamente potente per colonizzare o influenzare altre menti. Mentre molti di noi possono resistere a questa colonizzazione delle nostre menti, le persone mentalmente malate hanno meno capacità di farlo.

Un amico di una mia amica è una giovane madre di un bambino e una bambina recente. Anche se ha solo trent'anni, ama la musica dei Beatles. Cominciò a dire a suo marito e ai suoi amici che George Harrison e John Lennon le avevano parlato nei suoi sogni da oltre la tomba, dicendole di cambiare vita. Cominciò a trascurare i suoi figli e la sua vita quotidiana. In poche settimane ha avuto un grave esaurimento nervoso ed è stato ricoverato in ospedale. Per molti mesi ha recuperato le sue convinzioni deliranti, ma non ha mai perso il suo amore per la musica dei Beatles. Gli psichiatri mi dicono che il contenuto delirante che coinvolge uno o più dei Beatles non è raro tra giovani e meno giovani quando scivolano in psicosi.

Le credenze deliranti assumono molto spesso contenuti cognitivi che, nella cultura più ampia, si riferiscono a figure potenti o definitive. Anche il contenuto delirante recluta spesso idee e contenuti intimamente legati al senso del Sé. Questo è il motivo per cui molti sistemi di credenze deliranti fanno riferimento a sistemi di credenze religiose. I demoni possiedono anime e psicotici che rivelano che sono o Gesù o hanno parlato con Gesù o qualche angelo messaggero da Dio. Nel mondo moderno la musica dei Beatles è abbastanza onnipresente e abbastanza amata da essere talvolta legata al senso del Sé e quindi viene reclutata per costruire sistemi di credenze deliranti quando la psicosi si intromette. In un modo strano l'incorporazione dei Beatles nei sogni e nei sistemi di credenze deliranti di psicotici è una macabra testimonianza della loro straordinaria infiltrazione nella mente moderna e della straordinaria capacità della loro musica di invadere la coscienza di un individuo ordinario che quotidianamente affronta la vita in tutte le sue perplessità quotidiane e magnifici misteri.

Nonostante il sistema protettivo integrato che la mente sognatrice ha costruito per proteggere dai sogni e dai ricordi musicali, i Beatles sono stati in grado di bypassare costantemente quel sistema e infiltrarsi in sogni, menti e cuori di milioni di persone per diversi decenni. Con ogni misura di successo finanziario e artistico i Beatles erano una band di grande successo. Ma non erano solo un successo commerciale e popolare, erano un enorme successo, un successo strepitoso, fuori dal successo! – Erano e rimangono un'anomalia, un outlier negli annali della musica popolare. Ho visto i video di bambini in un orfanotrofio nel 2013 in Africa centrale ballando "Baby sei un uomo ricco", sentito parlare delle folle che ondeggiavano a "Dear Prudence" a Buneos Aires, ho visto il metraggio di Paul McCartney che suonava a migliaia a Mosca, tutti cantavano per "Sta migliorando". I Beatles erano e restavano popolari in tutto il mondo, attraverso le culture e attraverso i decenni. Sono e restano amati da milioni nel Nord e nel Sud e da est a ovest. La coscienza moderna è permeata dalle melodie di Beatle. Mia figlia di 7 anni è altrettanto probabile che chieda di ascoltare una canzone di Swift di tayloy come canzone dei Beatles. Se vogliamo capire come figure culturali come artisti, autori, filosofi e figure religiose siano così efficaci nell'accedere ai sogni, ai cuori e alle menti di così tante persone, potremmo fare peggio che guardare un'istanza sorprendente di questo tipo di impresa nell'era moderna – i Beatles.

Le melodie dei Beatles invadono la coscienza e i sogni delle persone e occupano i loro sogni per lunghi periodi di tempo rispetto alla maggior parte degli altri meme culturali in competizione. Queste canzoni suscitano devozione su vasta scala e per persone mentalmente disturbate li spaventa abbastanza da tentare di uccidere gli autori di quei brani. Come tutti sappiamo, Lennon è stata infatti uccisa da un fan squilibrato e Harrison è stato quasi ucciso da un fan squilibrato. È triste ma molto probabile che anche McCartney e Starr siano stati attaccati. Non è chiaro se a qualcuno sia mai stato concesso un così grande accesso ai cuori e alle menti di centinaia di milioni di persone provenienti da così tante culture in un così lungo periodo di tempo. Sappiamo tutti che i Beatles non solo hanno influenzato la musica popolare, hanno impostato le tendenze della moda, le acconciature, hanno trasformato le discussioni sulla creatività, rinvigorito il regno della melodia e dell'armonia, hanno avviato la rivoluzione musicale globale, hanno trasformato milioni in meditazione acida e trascendentale e aiutato a creare gli anni '60. Ma come hanno gestito tutto questo? Come hanno fatto? Perché così tante persone hanno permesso ai Beatles di cantare nei loro sogni, cuori e menti per così tanto tempo? Cosa ci dice il fenomeno dei Beatles su noi stessi, i sogni e la musica?

Una cosa su cui tutti sembrano essere d'accordo, compresi quelli che amano la musica dei Beatles e coloro che la odiano, è che i Beatles hanno scritto alcune belle canzoni, melodie orecchiabili, con belle melodie. Gli odiatori dei Beatles deplorano questo fatto mentre i fan dei Beatles lo adorano. Per comprendere la capacità dei brani dei Beatle di accedere alla mente che sogna, dobbiamo capire che cos'è una canzone così potente.

Come accennato sopra, le canzoni hanno una straordinaria capacità di invadere e occupare la mente delle persone. A volte anche l'autore di una canzone pretende che sia appena arrivato a lui / lei e che non sia riuscito a toglierselo di testa come nella famosa storia di McCartney che si sveglia con la melodia di Ieri che volteggia nella sua testa. Perché le canzoni ottengono questo accesso privilegiato ai sogni, ai cuori e alle menti?

La canzone può essere vista come uno strumento culturale che manipola la mente in modo tale da cambiare il suo modo di operare. Una canzone può aprirci in attesa di ricompense per venire o può metterci in una modalità riflessiva, introspettiva o trasformare le capacità percettive della mente o ci prepara per una sfida e così via.

Le canzoni dei Beatles potevano fare tutte queste cose, metterti in uno stato d'animo riflessivo, sollevare i tuoi spiriti, sollevarti per una sfida ma la cosa che hanno fatto più coerentemente mi sembra, e questo è il segreto del loro potere speciale, è quello danno costantemente all'ascoltatore la capacità di vedere il mondo in modi nuovi. La mente del cervello è conosciuta per orientarsi verso novità e ricompense inaspettate attraverso la sua capacità di identificare elementi ridondanti in un messaggio. La facilità con cui vengono identificati gli elementi ridondanti consente al cervello dei sogni di passare a una modalità in cui può ignorare in modo molto efficace gli elementi ripetitivi e quindi riorientarsi per raccogliere elementi non ridondanti o nuovi nell'ambiente. I Beatles erano maestri nel manipolare il posizionamento di elementi ripetitivi in ​​una canzone in modo da massimizzare l'effetto di risoluzione dopo un momento climatico. Erano anche dei maestri nel ritardare i momenti climatici e metterli in tutti i tipi di posti inaspettati in una canzone. Usavano spesso toni non armonici in relazione a una progressione armonica derivata dal blues, progressioni armoniche ostinate (ripetizione), interpolazione di progressioni di accordi non correlate, contromelodie, stili di strumentazione insoliti, melodie triadiche, sperimentazione ritmica e metrica di tutti i tipi e dozzine di altri trucchi . Nessuno di questi trucchi riguardanti la manipolazione di elementi ripetitivi è molto innovativo, ma sono stati efficaci nel facilitare il passaggio mente / cervello in modalità ricerca di novità dopo ogni canzone. Questa potrebbe essere una delle ragioni per cui le canzoni di Beatle possono sembrare fresche anche dopo averle ascoltate troppo spesso nel corso degli anni.

Cosa succede quando hai una melodia accattivante o bella e elementi ripetitivi ben piazzati disseminati in una canzone che crea tensione e crea in seguito momenti climatici inattesi per tutta la canzone? Dal mio punto di vista, quella canzone creerà una varietà di opportunità per la mente / il cervello quando si trova in modalità sonno / sogno REM per identificare con fermezza gli elementi ridondanti nella canzone e quindi essere in grado di passare ad una posizione di ricerca della novità più profonda durante la veglia vita. Questa è la cosa costante che le canzoni dei Beatles consegnano agli ascoltatori. Apparentemente la mente sognante preferisce questo tipo di elaborazione di informazioni alla ricerca di novità, ed è per questo che esclude alcune frasi musicali mentre preferisce altre come la musica dei Beatles! In breve, la considerazione dei modi in cui i sogni elaborano le frasi musicali suggerisce che la mente che sogna è un sistema di elaborazione molto sofisticato e selettivo che può eliminare elementi informativi ridondanti che sono parassiti nel sistema (che include gran parte della musica a cui siamo esposti quotidianamente ) e agisce, al contrario, per conservare tipi di elementi informativi non ridondanti che vengono visualizzati solo in alcuni brani, compresi alcuni di quei vecchi brani dei Beatles ….

Solutions Collecting From Web of "Musica e sogni: il caso dei Beatles"