Muddling attraverso: diritti, vita, libertà, uguaglianza

Le nostre vite quotidiane e anche le nostre vite governative richiedono che siano prese molte decisioni quando ci sono veri e propri dilemmi morali. Anche se abbiamo un solo valore, potremmo incontrare un dilemma. Supponiamo che il valore sia gentile con le persone. Se sono gentile con Alice, forse sconvolgo Zoe – e se sono gentile con Zoe, forse ho fatto arrabbiare Alice.

Forse, con il solo valore di "turbato", potremmo fare una sorta di calcolo per decidere quale azione dovrei fare (anche se, ovviamente, ha problemi); ma come dovremmo stabilire un simile processo decisionale quando il processo decisionale coinvolge valori che, almeno in superficie, non possono essere misurati l'uno contro l'altro?

Qualche esempio:

Molti governi negli ultimi anni sono stati tenuti a valutare i valori della libertà di parola e non essere stati detenuti senza essere accusati, contro il valore della protezione della società contro gli atti terroristici. Come misurare la quantità di libertà rispetto alla quantità di sicurezza?

Molti di noi sostengono l'eutanasia volontaria – tuttavia, come può il diritto per l'individuo di disporre della sua vita essere misurato contro (probabilmente) i pericoli di scivolosità o il reato causato ad alcuni credenti religiosi?

Considera il diritto alla vita. I governi amano dire che la vita (umana) è preziosa, fornire assistenza medica è la priorità assoluta (beh, in Europa), ma, naturalmente, i livelli di finanziamento dei servizi medici sono influenzati da quanto denaro va per altri progetti: l'arte, la difesa, feste governative.

Ora rifletti sul variegato equipaggio di valori etici: equità, giustizia, autonomia, libertà di espressione, libertà di espressione, assistenza sociale, felicità, diritti sugli organi del corpo, diritti alla proprietà, uguaglianza, qualità della vita, quantità di vita. Siamo noi – e i governi – che ci illudiamo quando pensiamo che possiamo in qualche modo "bilanciare" e "pesare" queste considerazioni l'una contro l'altra?

I miei libri sulle perplessità filosofiche – e, in effetti, sull'Umanesimo – mettono in evidenza in parte vari esempi di taglio che evidenziano particolari scontri. Mi piacerebbe sapere se ci sono risposte attendibili e buone o se – come sono propenso a dire – ci confondiamo, spesso nascondendo dietro l'illusione che misteriosamente stiamo in qualche modo valutando le cose correttamente.

Solutions Collecting From Web of "Muddling attraverso: diritti, vita, libertà, uguaglianza"