Motivazione di perdita di peso: segreti per rimanere in pista, parte 2

Nella parte 2 di questa serie, la motivazione di perdita di peso: i segreti per rimanere in pista , discutiamo ciò che rivela la nuova scienza sulla connessione tra motivi interni per cambiare e perdita di peso successo.

La motivazione autonoma porta a una maggiore perdita di peso

Nel 1996 un gruppo di scienziati dei dipartimenti di psicologia e medicina dell'Università di Rochester, a New York, ha voluto indagare sulla motivazione e la perdita di peso. I ricercatori hanno scoperto che il tipo di motivazione che i partecipanti avevano significativamente influenzato quanto peso è stato perso.

CC0 Public Domain /Pixabay
Fonte: Dominio Pubblico CC0 / Pixabay

Per lo studio, i ricercatori hanno reclutato 128 uomini e donne che erano gravemente obesi. I partecipanti hanno partecipato a un programma di dimagrimento della durata di 6 mesi. La motivazione di ogni partecipante per il motivo per cui partecipavano al programma è stata valutata allo stesso modo, ma in modo molto più dettagliato rispetto al semplice esercizio che abbiamo fatto nella prima parte di questa serie.

Hanno esaminato le varie forme di motivazione che emergono internamente dall'io o, al contrario, da fonti esterne. Fondamentalmente, quanto un individuo agisce con la volontà piuttosto che sentirsi spinto ad agire.

I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti la cui motivazione per la perdita di peso era più autonoma (più identificati o intrinsecamente motivati):

  • Ha frequentato il programma regolarmente
  • Ha perso più peso durante il programma
  • E più con successo mantenuto la perdita di peso al follow-up

Che cosa potrebbe sembrare una ragione più autonoma per la perdita di peso?

Si consideri il seguente scenario. Una donna trentenne è stata yo-yo a dieta per tutta la sua vita. Ha iniziato a scuola, poi di nuovo all'università, poi di tanto in tanto nei suoi 20 anni. Ma ogni volta che la sua dieta o il programma di esercizio fisico non si attacca. Avrebbe perso parecchi chili e poi avrebbe guadagnato di più.

Ma a 30 anni diventa una nuova madre e dopo che il bambino è nato vuole perdere peso. Ma questa volta, la sua motivazione è diversa. Mentre prima voleva perdere il peso perché voleva essere magrolina, ora sta pensando di perdere il peso per poter correre dietro alla sua bambina. Decide anche che vuole iniziare a creare esempi salutari da seguire per suo figlio.

Ora, la perdita di peso e l'esercizio fisico sono inquadrati in modo diverso. Mentre prima voleva perdere peso perché voleva dimagrire, ora la perdita di peso e l'esercizio fisico sono motivati ​​dal suo desiderio di essere una mamma e di crescere la sua famiglia. Le sue ragioni per la perdita di peso si sono integrate con ciò che lei apprezza e ama nella vita.

Pertanto, i partecipanti le cui ragioni per la perdita di peso erano più strettamente integrate con il loro senso di sé e i loro valori, avevano ragioni più potenti e motivanti per loro di partecipare al programma, il che ha dato loro un vantaggio significativo nella perdita di peso ed essere in grado di mantenerlo.

Supporto autonomo percepito

CC0 Public Domain/Pixabay
Fonte: Dominio Pubblico CC0 / Pixabay

Nello stesso studio, oltre ai risultati appena discussi, i ricercatori hanno scoperto qualcosa di molto importante per qualsiasi centro benessere, clinica per la perdita di peso, centro benessere, nutrizionista, medico o allenatore.

Hanno scoperto che non era solo la motivazione autonoma dei partecipanti a influenzare il loro successo, ma anche la percepita autonomia di supporto dell'ambiente creata dal personale sanitario. Fondamentalmente, lo staff ha promosso la scelta e ha permesso agli individui di sviluppare i propri obiettivi di salute e accettare il regolamento per il cambiamento come loro.

"I professionisti della salute sono incoraggiati ad aiutare i partecipanti a fare la transizione da dovrebbero volere motivare." – Teixeira et al.

Più lo staff ha supportato le motivazioni identificate e intrinseche del cambiamento, più i partecipanti verosimilmente sono rimasti nel programma. Come hanno scritto gli autori dello studio:

"Suggerisce che il clima interpersonale creato dal personale sanitario di un programma di perdita di peso influenzerà la relativa autonomia della motivazione dei pazienti, che a sua volta ha predetto una maggiore frequenza e una migliore perdita di peso".

Se la motivazione autonoma dei partecipanti e l'impostazione dell'assistenza sanitaria rende o interrompe il successo di un programma di perdita di peso, gli scienziati si sono chiesti se sarebbero stati in grado di aumentare la motivazione identificata e intrinseca dei partecipanti per aiutare la perdita di peso e la manutenzione a essere più efficaci.

Come si è scoperto, il potenziamento di questi tipi di motivazione ha avuto effetti scioccanti.

Perdita di peso a lunga durata

Tra il 2005 e il 2007, Pedro Teixeira e il suo team all'Università tecnica di Lisbona hanno collaborato con ricercatori dell'Università del Galles. Il loro obiettivo era quello di studiare la gestione della perdita di peso a lungo termine per capire perché alcune persone hanno successo mentre molti altri non lo sono.

Per lo studio, l'intervento consisteva in un programma di comportamento di un anno per oltre 200 donne in sovrappeso e moderatamente obese tra i 25 ei 50 anni. I partecipanti hanno ricevuto un intervento mirato alla promozione di fonti di motivazione identificate e intrinseche o un programma generale di educazione sanitaria, quale era il gruppo di controllo.

L'obiettivo era quello di promuovere la perdita di peso a lungo termine e la motivazione sostenuta promuovendo il senso di volontà e di scelta nei seguenti modi:

  • Fornire ai partecipanti un menu di opzioni
  • Incoraggia i partecipanti a trovare le attività che hanno gradito di più
  • Attività dirette verso il divertimento, il divertimento, il raggiungimento di nuovi obiettivi

Dopo 12 mesi, Teixeira e il suo team lo hanno scoperto

L'aumento delle forme identificate e intrinseche di motivazione ha previsto un mantenimento della perdita di peso per 3 anni.

Le loro scoperte hanno confermato i risultati di uno studio simile condotto con donne americane a cui è stato somministrato un intervento di controllo del peso dello stile di vita di 4 mesi.

In questo studio, gli scienziati hanno scoperto che i cambiamenti nella motivazione intrinseca, ovvero l'aumento del godimento e degli interessi, sono i migliori predittori di cambiamenti di peso a 16 mesi. La motivazione intrinseca spiegava anche alcuni degli effetti a lungo termine dell'intervento sul controllo del peso oltre i cambiamenti nei comportamenti alimentari.

Queste scoperte pionieristiche hanno dimostrato che ciò che gioca un ruolo centrale nel mantenimento dell'esercizio fisico e dei comportamenti di attività fisica sono:

  • Godimento
  • Percezione di competenza
  • E ragioni intrinseche per la perdita di peso

Motivazione intrinseca e abitudini alimentari migliorate

CC0 Public Domain/Pixabay
Fonte: Dominio Pubblico CC0 / Pixabay

Uno studio dopo l'altro da parte di ricercatori di tutto il mondo ha scoperto quanto possano essere potenti gli obiettivi intrinseci e le ragioni del cambiamento. Ad esempio, altri studi hanno dimostrato come la motivazione identificata e intrinseca per mangiare sia associata a modelli alimentari più sani.

In uno studio, i partecipanti erano più propensi a mangiare una dieta significativamente più sana con meno grassi e colesterolo e più frutta e verdura se tendevano ad essere più d'accordo con i seguenti elementi:

  • Mangiare sano fa parte del modo in cui ho scelto di vivere la mia vita
  • È divertente creare pasti che facciano bene alla mia salute
  • Mangiare sano è congruente con altri aspetti importanti della mia vita
  • Mangiare sano è un modo per garantire benefici a lungo termine per la salute

Come abbiamo visto dalla ricerca, le forme intrinseche di motivazione sono importanti per aderire a qualsiasi comportamento a lungo termine sulla salute.

La prossima domanda è, naturalmente, come possiamo attingere alle nostre fonti di motivazione interna?

In Weight Loss Motivation: Segreti per rimanere in pista, parte 3 , la parte finale di questa serie, copriamo come trovare la tua motivazione intrinseca per rendere il tuo viaggio di salute non solo di successo ma anche piacevole.

Adoree Durayappah-Harrison, M.Div., MAPP, MBA, è uno scrittore di salute e benessere psicologico. Ulteriori informazioni su AdoreeDurayappah.com.

Solutions Collecting From Web of "Motivazione di perdita di peso: segreti per rimanere in pista, parte 2"