Morte allergica a scuola: quando la morale ha la precedenza sulla politica?

Ammaria Johnson, di sette anni, è morta dopo uno shock anafilattico mentre era a scuola. La scuola non amministrava una Epi-Pen (che avrebbe potuto permettere ad Ammaria di risparmiare tempo per andare in ospedale).

Una delle cose più scioccanti riguardo alla morte delle allergie è che la scuola ha dichiarato di avere "farmaci salvavita" disponibili, ma li somministrano solo "quando hanno un piano di trattamento in archivio".

La madre di Ammaria dichiarò che aveva un piano di trattamento in archivio, inclusa la somministrazione alla ragazza di una dose di Benadryl (che secondo quanto riferito non era stato dato dalla scuola quando Ammaria andò all'infermeria con un alveare). La madre ha anche dichiarato di aver portato una Epi-Pen alla scuola, e la scuola avrebbe riferito che avrebbe dovuto portarla a casa perché probabilmente non ne avrebbe avuto bisogno.

Virginia, prima elementare, muore per reazione allergica a scuola

Dall'articolo:

Shawn Smith, un portavoce del distretto di Chesterfield County Public Schools, non parlerebbe direttamente della morte del bambino. Tuttavia, ha detto che i funzionari scolastici amministrano farmaci salvavita quando hanno un piano di trattamento in archivio – e quando il genitore fornisce i farmaci appropriati.

"L'esecuzione del piano dipende dalla capacità del genitore di informare la scuola dei bisogni e di fornire risorse adeguate", ha detto Smith in una dichiarazione a msnbc.com.

Ancora una volta, la madre afferma che c'era un piano di trattamento in archivio. Ma anche se non ci fosse, da dove viene la decenza umana comune? Prendi una delle Epi-Pen che hai sullo scaffale.

E se abbiamo defillatori nei centri commerciali e sugli aerei, perché non abbiamo Epi-Pen prontamente disponibile per il personale nelle scuole? Il personale può obiettare che non dovrebbero somministrare farmaci, ma lo shock anafilattico è molto diverso da quello dei bambini con febbre. Questa è la vita o la morte di cui stiamo parlando. Se lavori con i bambini, dovresti essere disposto e in grado di amministrare una Epi-Pen. Le allergie alimentari sono in aumento. E in molti stati, le leggi del Buon Samaritano riguardano le procedure salvavita.

Porto con me una Epi-Pen e, se vedessi qualcuno in stato di shock anafilattico, faresti meglio a credere che amministrerei l'Epi-Pen. I segni dello shock anafilattico sono piuttosto facili da vedere – gonfiore, orticaria, difficoltà di respirazione – e l'Epi-Pen è molto facile da somministrare. Prendi in pratica il cappuccio Epi-Pen, afferra la coscia di qualcuno, spingi la penna verso il basso e l'ago scatta da solo. Il pacchetto Epi-Pen include anche una versione pratica.

Naturalmente, ogni volta che si verifica una tragedia come questa, ci sono diversi fattori che entrano in gioco. Ma una gran parte della tragedia avrebbe potuto essere prevenuta se qualcuno avesse rotto i ranghi e afferrato una Epi-Pen, indipendentemente dal "piano di trattamento". A volte le allergie alimentari sono sconosciute fino a quando si verifica una reazione anafilattica – la scuola non darà un Epi-Pen perché non c'era un "piano di trattamento" in archivio?

www.stephaniesarkis.com

Copyright 2012 Sarkis Media LLC

Solutions Collecting From Web of "Morte allergica a scuola: quando la morale ha la precedenza sulla politica?"