Monogamia: siamo – possiamo essere – monogami?

Quando faccio questa domanda, le persone mi guardano con sorpresa e rispondono in modo derisorio. Il mio amico mormora: "È tempo di rinunciare a quello! È un mito. "Un collega europeo mi dice:" Oh, nessuno si sposa in questi giorni. Sono così scoraggiati. Qual è il punto? La monogamia è irrealistica, impossibile ". Quindi, quando mi viene posta questa domanda da un conduttore televisivo, faccio un respiro molto profondo prima di rispondere," SÌ. Penso che siamo naturalmente monogami. "Puoi sentire le mascelle cadere ovunque. Il cinismo vince le mani. Eppure ci gloriamo ancora nell'ideale della monogamia. Spendiamo fortune più bianche dei matrimoni bianchi e agiamo per la maggior parte del tempo come il 90% degli adolescenti in uno studio recente, che afferma di sperare di sposarsi e rimanere con lo stesso partner fino a che la morte non li separi! Siamo deliberatamente delusi?

Il rock più semplice da imbrogliare alla parola M grande è che i media sono inondati di notizie sulle persone che hanno degli affari. Brevi rapporti sessuali si verificano in realtà in quasi tutti gli animali socialmente monogami come il lupo grigio o i grandi delinquenti nordici che tuttavia preferiscono accoppiarsi e legarsi con un partner alla volta. Nella nostra specie, alcune indagini hanno esagerato selvaggiamente il verificarsi di affari. Studi affidabili suggeriscono che circa il 25% degli uomini e l'11% delle donne finiranno a letto con qualcuno diverso dal proprio partner a un certo punto della loro vita. Il fatto banale che la maggior parte di noi non ha relazioni è oscurato dal solleticare storie pubbliche di intrighi e inganni.

Un argomento più basilare contro la monogamia è la teoria che gli affari sono, di fatto, inevitabili proprio perché il sesso è l'istinto più potente di tutti. Gli uomini, in particolare, come dice questa teoria, sono sessualmente dipendenti dal sesso. Data qualsiasi opportunità, sono cablate dall'evoluzione per trasmettere il maggior numero possibile di geni e ottenere così una sorta di immortalità. Oh per favore! Questa è una lunga strada da più banali motivazioni sussurrate nelle linee di ripresa che posso ricordare. Avendo lavorato con e ricercato coppie in difficoltà per 30 anni, sono più convinto dal fatto che la maggior parte degli affari sia il risultato di una insopportabile solitudine che accade quando non sappiamo come far funzionare l'amore, o di tentativi preventivi di afferrare un amare il legame monogamico quando quello in cui siamo sembra morire e portarci con sé.

Il secondo chiodo apparente nella bara della monogamia è che effettivamente divorziamo. Circa un terzo o più di noi (e sì, il tasso sta scendendo in Nord America) non arrivano alla parte "morte ci separi", specialmente se si sposano giovani. Ma la cosiddetta monogamia seriale è ancora monogamia, anche se, come ogni altra cosa, non è assoluta e per sempre. Penso che il tasso di divorzi significhi semplicemente che la maggior parte di noi non sa come farlo nel modo giusto – non capiamo come creare un forte legame d'amore. Cerchiamo disperatamente di ballare un tango ti amo per sempre, senza nemmeno aver mai visto i passi! Come terapeuta di coppia, vedo come i partner investiti intensamente sono in questa lotta ogni giorno. E quando falliamo, molto spesso troviamo un altro partner e continuiamo a provare!

Ci sono altri argomenti contro la monogamia. Uno è che la poligamia domina in molte culture. L'amore romantico, tuttavia, sembra esistere ovunque e ha la metà delle possibilità, si impenna e prende il sopravvento. Quando le persone hanno una scelta e non devono sposarsi per paura o semplicemente per sopravvivere, si sposano per amore. Scelgono di legarsi con un altro speciale. Ma, secondo alcuni naturalisti, solo il 7% dei mammiferi è socialmente monogamo. La mia risposta è: "Sì e siamo uno di quei 7%". È accettato dagli scienziati che il 90% degli uccelli è monogamo, anche se gli uccelli, come i gabbiani, hanno un tasso di divorzi del 25% circa. Gli argomenti sono probabilmente diversi nelle coppie di gabbiani però. Potrebbero andare, "Quel bastone che hai trovato non va con il tono feng shui di questo nido". Alcuni animali sono effettivamente migliori nella monogamia di noi! L'uistitì pigmeo è fedele, devoto e condivide i sintomi della gravidanza con la sua signora. Il topo californiano è socialmente e sessualmente monogamo e questo è importante; se i bambini non sono coccolati costantemente da Mr. Mouse non ce la fanno.

Ora veniamo alle ragioni della mia convinzione che la monogamia, basata su legami profondi di amore romantico, sia naturale per gli umani. Innanzitutto, la monogamia si presenta negli animali che investono tempo e lavoro nell'allevare i loro bambini e affrontare le sfide di sopravvivenza. I castori lavorano come una squadra per allevare giovani, costruire dighe e raccogliere cibo. Devono coordinare i loro movimenti, sincronizzare gli sforzi e leggere i reciproci segnali. Dipendono l'uno dall'altro, e questa è una parola importante, dipendono.

Il secondo e più potente argomento per la monogamia è che siamo collegati per questo! Una parte enorme del nostro cervello è progettata non solo per l'interazione tra gruppi sociali, ma per l'intima sincronia della connessione emotiva e del legame. Il ritmo, il dare e avere, il sintonizzarsi, l'adattarsi agli stimoli emotivi dell'altro tra genitori e neonati e tra gli amanti degli adulti, sono tutti incentrati sul legame. Il messaggio principale della nuova scienza del legame degli adulti è che l'istinto di raggiungere, connettersi e fare affidamento sui propri cari è primario, più fondamentale persino del sesso. I mammiferi monogami come noi hanno speciali ormoni coccolosi come l'ossitocina o OT – la cosiddetta molecola della monogamia. Spegne gli ormoni dello stress, accende i centri di ricompensa e ci riempie di calma appagamento e benessere. OT viene rilasciato all'orgasmo e anche quando pensa semplicemente al nostro partner! Quando siamo pronti con questo ormone, il nostro cervello trova più facile sintonizzarsi con un'altra persona e leggere le intenzioni. Quando gli scienziati aumentano l'OT in piccole praterie monogame, si accarezzano di più e si accoppiano meno. Quando bloccano OT, si accoppiano ma non coccolano. I nostri cervelli sono cablati per un certo tipo di connessione con quelli da cui dipendiamo. Come suggerisce il Dali Lama, l'affetto umano è l'unica necessità indispensabile nella vita.

Stiamo legando gli animali che vivono meglio nel rifugio offerto dall'amore di un altro. Un legame di attaccamento è persistente. Una volta fatto, è specifico per un'altra persona "insostituibile". Una volta che siamo uniti, cerchiamo la vicinanza con la persona amata e siamo profondamente addolorati per la separazione emotiva o fisica. Cerchiamo conforto e senso di sicurezza con questa persona. Possiamo avere più di un legame, ovviamente. Ma per la maggior parte di noi, c'è una gerarchia di uno o due cari, e il nostro partner sessuale è di solito in cima alla lista. Siamo emotivamente investiti in queste relazioni e penetrano aspetti chiave delle nostre vite. Questi legami hanno un incredibile valore di sopravvivenza. Siamo più sani, più felici, psicologicamente più forti e viviamo più a lungo quando siamo vicini e connessi. Questo profondo desiderio di importare un altro, di essere in grado di trasformarsi in un altro come un rifugio sicuro, si perde nella nostra cultura, io e me stesso. Ci dimentichiamo di menzionare che essere il meglio che si può inevitabilmente comporta essere connessi con qualcun altro! Non siamo intesi per la cosiddetta autosufficienza e l'isolamento emotivo che ne deriva.

Dietro i romanzi romantici e il sentimentalismo associato all'amore, c'è un desiderio ardito. È collegato al cervello dei nostri mammiferi. Questo è il motivo per cui, anche se potremmo essere distratti in un'avventura sessuale di una notte, continuiamo a lottare per connetterci e per mantenere le nostre relazioni amorose. Il nostro stato più naturale e desiderato è un forte legame di coppia monogama e su questo legame basiamo le nostre famiglie.

Il vero problema qui è che non abbiamo saputo fino a poco tempo fa quale sia il legame dell'amore, la base della monogamia di successo, e come modellarlo. Quando falliamo il test monogamico è più spesso perché non abbiamo un programma, nessuna mappa per una connessione amorevole. La scienza ora ci offre una mappa del genere. Ora che sappiamo come amare, vediamo come può essere buona la monogamia.

www.drsuejohnson.com

Solutions Collecting From Web of "Monogamia: siamo – possiamo essere – monogami?"