Modelli minorenni hanno bisogno di protezione e regolamentazione federali

Anna Fischer/Flickr
Fonte: Anna Fischer / Flickr

Quando Jennifer Sky ha iniziato la sua carriera all'età di quattordici anni, ha immaginato uno stile di vita glamour, fama e abiti firmati. Flash avanti a diciassette anni: le sue esperienze si sono rivelate molto diverse.

Per Jennifer e molti altri giovani modelli, il mondo della moda include luoghi stranieri e una cascata di situazioni altamente sessualizzate con poca supervisione, estenuanti giornate di dodici ore con poche pause e scatti fotografici ad alto stress.

In una recente intervista con il rapporto Trauma e salute mentale, Jennifer ha condiviso le sue esperienze come giovane modella all'estero e ha discusso le ripercussioni che sta affrontando.

Jennifer: In Giappone sono stato molestato più volte in metropolitana. In Francia, mi trovavo in acque a temperatura ipotermica ogni giorno per una settimana. In Messico, mi hanno dato la droga e costretto a diventare topless all'età di sedici anni. Gli elementi del traffico umano della moda erano tutti intorno a me.

Fu durante questo periodo che Jennifer iniziò a provare i sintomi di ciò che in seguito fu diagnosticato come disturbo post-traumatico da stress (PTSD). Nel suo ultimo libro, Queen of the Tokyo Ballroom , e nel suo video di YouTube che è diventato virale all'inizio di quest'anno, Jennifer descrive come la sua personalità normalmente socievole ha iniziato a cambiare. Si è ritirata, ha sorpreso facilmente e ha temuto nuovi posti. Alla fine, si sentiva così timida che parlava a malapena.

Sebbene i sintomi iniziarono negli anni '90, Jennifer non cercò cure fino al 2010 quando tornò a New York.

Jennifer: Sono tornato per finire il college e i sintomi sono tornati con una tale forza che non potevo più ignorarli.

Jennifer ha sperimentato attacchi di panico durante eventi stressanti, che a volte sono seguiti da episodi dissociativi in ​​cui avrebbe perso, nelle sue parole, "interi intervalli di tempo." Questi sintomi travolgenti l'hanno portata a visitare la clinica della sua università dove è stata formalmente diagnosticata.

A quasi venti anni dalla modellazione, attraverso farmaci anti-ansia e psicoterapia, Jennifer sta gestendo i suoi sintomi ed è ora una studentessa laureata e attivista.

Jennifer: Sto lavorando per trasformare un'industria problematica e corrotta in una positiva. La moda può essere divertente. Può essere un'opportunità gratificante. Può anche essere abusivo, opportunistico, corrotto e traumatizzante.

Quindi, che cosa viene attualmente fatto per rendere la modellizzazione dei giovani una professione più sicura?

Nell'autunno del 2013, lo Stato di New York ha approvato la Child Model Law, che garantisce la protezione dei minori di diciotto anni, che lavorano nel settore della moda. La legge richiede tutor e accompagnatori, e il 15% dei guadagni del modello è detenuto in trust finanziario. Richiede inoltre che tutti i bambini e gli adolescenti che lavorano siano in possesso di un permesso mentre si trovano sul set e limita la quantità di tempo in cui sono autorizzati a trovarsi lì.

Le modifiche alle leggi sul lavoro nello Stato di New York hanno visto il successo immediato della settimana della moda di New York 2014, in cui solo tre modelli minorenni hanno ottenuto permessi e sono stati in grado di lavorare alle sfilate di moda. In precedenza, il 60% dei modelli aveva meno di diciotto anni.

Per quanto promettenti siano questi cambiamenti, le nuove leggi sul lavoro non sono federali – proteggono solo i modelli che lavorano nello stato di New York. In generale, i modelli si trovano ancora ad affrontare un mondo del lavoro privo di adeguata regolamentazione o protezione del lavoro.

Jennifer si domanda ancora se l'industria della modellazione è l'ambiente giusto per i bambini. Ma, aumentando la consapevolezza e promuovendo i diritti dei modelli, Jennifer spera di convincere il governo federale degli Stati Uniti a modificare le leggi sulla modellizzazione dei minorenni.

Jennifer: Quando parliamo di protezione dei bambini, non dovrebbe esserci alcun dibattito.

– Magdelena Belanger, autrice collaboratrice, relazione sul trauma e salute mentale

– Redattore capo: Robert T. Muller, The Trauma and Mental Health Report

Copyright: Robert T. Muller

Solutions Collecting From Web of "Modelli minorenni hanno bisogno di protezione e regolamentazione federali"