Mindfulness for Moms: The Basics

Sto lavorando a un corso online Mindful Motherhood e mi è stato chiesto di fornire una lista di "domande frequenti" su come la consapevolezza si rapporta alla gravidanza e alla maternità. Fortunatamente, sono stato intervistato qualche tempo fa e ho scoperto che le risposte costituivano un bel primer sulla Mindful Motherhood, specialmente quando si avvicina la festa della mamma … buon divertimento!

Perché la gravidanza e la maternità precoce sono un buon momento per imparare la consapevolezza?

Non ci potrebbe essere un momento migliore per imparare la consapevolezza che durante la gravidanza e la maternità precoce. Per prima cosa, questo è un momento in cui molte persone hanno una forte motivazione a diventare la persona migliore che possono essere in un periodo di tempo relativamente breve. Quando ti rendi conto dell'enormità della responsabilità che hai assunto diventando una mamma, la principale fonte di assistenza per un altro essere umano, per non parlare di uno che ami più di quanto pensavi di poter amare, c'è davvero un alto livello di motivazione per fare del tuo meglio per entrare nella migliore forma mentale ed emotiva possibile. Ho parlato con tante donne incinte che per la prima volta nella loro vita hanno incontrato in sé una spinta profonda e molto dolce per imparare nuovi modi di essere veloci! Non vogliono trasmettere modelli negativi al loro bambino e vogliono fare tutto il possibile per trasmettere una base sana per il resto della vita del loro bambino.

Inoltre, questo è un ottimo momento per imparare la consapevolezza perché sei già aperto e in qualche modo vulnerabile. Il rovescio della medaglia può essere scoraggiante o un po 'esposto, che richiede più aiuto dagli altri del solito ed è alla mercé delle funzioni del tuo corpo e dei bisogni del tuo bambino. Il lato positivo è che questo stato di essere fornisce una sorta di malleabilità, alcune delle tue difese sono in calo, potresti sentirti più sensibile del solito e questo è un ottimo momento per imparare nuove abilità! Ti rende aperto di mente in un modo che forse non lo sei quando hai tutto sotto controllo. Dal momento che la consapevolezza ha molto a che fare con l'essere in contatto con le sensazioni nel tuo corpo, e l'essere consapevole, le nuove mamme sono in uno stato fondamentale per impararlo! Infatti, la gravidanza e la maternità precoce, l'allattamento e il disturbo del sonno, l'aumento di peso e la perdita di peso – tutto ciò in qualche modo ti costringe ad essere nel tuo corpo. Per quelli di noi che vivono la maggior parte delle nostre vite al di sopra del nostro collo, questo può davvero essere una grande benedizione.

Cosa ti ha ispirato a iniziare la maternità consapevole?

Il mio interesse per la consapevolezza è iniziato nei miei primi anni venti, prima che avessi un figlio. Avevo avuto un brutto periodo da adolescente, incontrando frequenti attacchi di stati d'animo depressivi e ansiosi, alti e bassi con sostanze che davano assuefazione e inondazioni di schemi di pensiero negativi. Mentre avevo molte risorse potenziali da cui attingere aiuto, nessuno sembrava colpire casa per me. Anche quando le cose si sono calmate e sono andato all'università per diventare uno psicologo, non potevo spiegare quale fosse la fonte della mia sofferenza. Mi venne un risveglio quando presi una lezione sul Buddhismo.

Nel buddismo, la psicologia è mescolata con la spiritualità, i due sono inseparabili. La psicologia e la filosofia del buddismo sono in gran parte orientate verso l'identificazione delle cause e delle soluzioni alla sofferenza umana. Da questa prospettiva, il dolore, l'imperfezione, la ferita, l'impermanenza e infine la morte, sono tutte parti della vita. La sofferenza deriva dal non accettare questo fatto. La consapevolezza ci addestra ad accettare qualsiasi cosa stia accadendo nel momento, senza giudicarla buona o cattiva. È solo quello che è. La maternità consapevole, come modo di essere, ti incoraggia a partecipare più pienamente a ciò che è già presente, a ciò che già sei, a ciò che è giusto di fronte a te, piuttosto che sforzarti di rendere le cose diverse.

Sempre di più, un approccio consapevole alle mie esperienze mi ha aiutato durante la scuola di specializzazione, attraverso le fasi iniziali della mia carriera, e ha informato la mia ricerca e il lavoro clinico, in particolare per trovare nuovi modi in cui le persone potrebbero affrontare dipendenze, disturbi dell'umore e comportamento i problemi. Ho iniziato a studiare la consapevolezza nel mio lavoro e ho ricevuto sovvenzioni per sviluppare approcci basati sulla consapevolezza per trattare la dipendenza. Poi, ho avuto un bambino!

Le pratiche consapevoli di consapevolezza mi hanno aiutato così tanto durante l'avventura della gravidanza e della maternità precoce che ho iniziato a rivolgere il mio interesse professionale verso il modo in cui la consapevolezza potrebbe aiutare a ridurre lo stress e migliorare l'umore tra le donne incinte e le mamme primitive, migliorare la loro connessione con i loro bambini e davvero prosperare attraverso la trasformazione della maternità. Personalmente, dal momento che la maternità lascia molto poco spazio per prendere tempo per le pratiche di auto-cura, la maternità mi ha insegnato una forma più incarnata di pratica di consapevolezza – costringendomi a trovare modi per incorporare più consapevolezza in ogni giorno – sia come mamma che nel resto della mia vita.

In che modo Mindful Motherhood incorpora lo yoga?

Lo yoga cambia per molte donne durante la gravidanza. Il tuo grado di flessibilità cambia, i modelli di respirazione cambiano, i cambiamenti di postura e alcune donne sperimentano più o meno vitalità di prima. Inoltre, mentre sei incinta, una cosa che è fisicamente diversa è che la placenta sta causando il rilassamento dell'ormone nel tuo corpo. Rilassare ammorbidisce il tessuto connettivo e legamenti nel tuo corpo, rendendo lo yoga un accompagnamento perfetto per la gravidanza. Questa elasticità del corpo è al culmine della gravidanza, ma questo può consentire di allungare eccessivamente.

Per la maggior parte delle donne, lo yoga diventa più riparatore durante la gravidanza. Il componente di rinforzo è ancora lì, ma questo è un momento per rallentare e connettersi con il respiro, il corpo e il bambino. In Mindful Motherhood, il focus della serie yoga non è tanto l'abilità fisica, quanto piuttosto una pratica di coltivare la consapevolezza mentre si muove. Tutti i modi in cui possiamo attirare l'attenzione sul nostro respiro e sul nostro corpo nella meditazione seduta, possono anche essere portati a questa meditazione commovente. E dal momento che ti stai trasferendo molto quando sei una nuova mamma, è bene essere in grado di stare attento mentre i tuoi occhi sono aperti e ti stai muovendo.

Praticare movimenti consapevoli ti rende un esploratore. Con il tuo corpo in continua evoluzione e dopo il parto, c'è una vasta arena disponibile per l'esplorazione. Ogni giorno è diverso; la pancia che si espande o si contrae, i dolori "misteriosi", lo spostamento o l'aumento di peso, tutti questi cambiamenti sono un invito a connettersi con il tuo nuovo sé e il tuo bambino.

Cosa significa porre fine alla nostra discussione con la realtà?

La consapevolezza è radicata nella consapevolezza che le cose sono sempre esattamente come sono. Questo può sembrare molto ovvio o addirittura filosofico. Ma quando prendi un po 'di tempo per esplorare l'idea, diventa chiaro che un sacco di difficoltà nella vita derivano dal non esserci fermati a questo fatto. Le cose sono come sono.

Quando litighi con la realtà, chi vince di solito? La realtà vince sempre. Ciò che è, in realtà è così com'è, nonostante quanto vogliamo che non sia in questo modo, o più, o meno, o leggermente diverso.

Potrebbe sembrare una brutta notizia, o potrebbe sembrare un po 'aspro. In effetti, è una buona notizia. Dà a ciascuno di noi il permesso di lasciar andare la lotta – di rinunciare al faticoso ed essenzialmente futile progetto di cercare di lottare contro la realtà in ciò che vogliamo che sia, e di soffrire parecchio quando rifiuta di essere domato.

Gran parte del nostro tempo e delle nostre energie viene spesa cercando di far sì che le cose siano come vorremmo che fossero. Lo facciamo nella consapevolezza cosciente, ma lo facciamo anche inconsciamente. Attacchiamo un problema nella nostra mente come un cane che lotta con una corda, tirandola da una parte e dall'altra. E i nostri comportamenti, specialmente nelle relazioni, possono diventare dominati dai tentativi di controllare o modificare la persona o la situazione piuttosto che spostarsi in ogni situazione così com'è e rispondere da quel luogo.

L'accettazione, il modo in cui la uso qui, non è l'approvazione. Ciò non significa che tu decida di apprezzare il modo in cui le cose sono o che accetti la situazione nel senso che sia buono, giusto o addirittura a posto. Significa che riconosci che le cose sono come sono e che nessuna resistenza, difficoltà, riflessione o desiderio di essere diverso cambierà la situazione.

Incontra ogni momento con un atteggiamento di "Questo è così com'è". Solo da quel luogo puoi fare delle vere scelte su come rispondere.

Puoi spiegare il palloncino nella Breadbox

Il breadbox è una metafora del modo in cui reggi le tue esperienze. Pensieri ed emozioni travolgenti possono essere come far esplodere un palloncino in un portapane: riempiono ogni singolo frammento della tua coscienza. In particolare, durante la gravidanza, e nei mesi di precoce maternità privi di sonno, le emozioni possono sembrare esplosive e fuori controllo. La consapevolezza consapevole non impedisce al pallone di esplodere; invece, è incentrato sul rendere il breadbox delle dimensioni di una grande stanza, c'è abbastanza spazio attorno a quel palloncino in modo che possiate entrambi provare le vostre emozioni e testimoniarle nel momento. Hai ancora i pensieri, i sentimenti o le sensazioni. Ma – e questa è la chiave – ci sono anche altre cose che accadono nella tua consapevolezza.

Quando hai spazio attorno al pallone, quando il pane diventa più grande, puoi essere consapevole di tutte le altre cose che fanno parte della tua coscienza, come i tuoi obiettivi su come vuoi curare te stesso o il tuo bambino, o positivo esperienze che si verificano contemporaneamente. Puoi essere consapevole di molte altre cose che di solito sono affollate dalle esperienze "più rumorose". E, cosa più importante, diventi consapevole dello spazio stesso: quel fondo profondo e silenzioso dell'essere dal quale tutto nasce e svanisce. Mentre la pace della mente può essere difficile da trovare, questo spazio in cui tutte le cose appaiono e scompaiono è per sua stessa natura già pacifico, accettante, non giudicante e permettendo, senza che tu debba fare altro che riposare in esso.

Ho fornito degli esercizi nel libro per allargare il tuo campo di consapevolezza, per portarti a notare i tuoi pensieri, sentimenti e sensazioni. Esiste un esercizio specifico progettato per aiutarti ad allargare il pane e rafforzare il tuo sé osservatore. Ti insegna che sei più di questa raccolta di pensieri, sentimenti e sensazioni. Tu sei la consapevolezza in cui si stanno verificando. Questa pratica ti aiuta a iniziare a trascorrere più tempo nel tuo sé osservatore, in quella parte di te che è consapevole di tutto ciò che sta accadendo. Quando inizi a trascorrere più tempo in quella parte di testimonianza della tua coscienza, inizi ad avere più spazio attorno al pallone. Il breadbox inizia a diventare più grande. Il tuo contenitore inizia ad allungarsi, proprio come la pancia durante la gravidanza. Ma in qualche modo, questo contenitore non ha limiti. Quando inizi a esplorare questo regno della consapevolezza, potresti scoprire che, come il cielo, è difficile trovare bordi.

Mentre il tuo contenitore si estende per poter sostenere più esperienze contemporaneamente, inizi a essere in grado di tollerare meglio esperienze angoscianti o scomode. Puoi persino iniziare ad avvicinarli con curiosità e compassione, perché hai più spazio per loro. Un'esperienza grande e rumorosa potrebbe ancora sentirsi davvero travolgente ed enorme; ma anche così, c'è un po 'di spazio attorno a cui puoi manovrare. Puoi essere coinvolto in un enorme rompicapo di un'esperienza e avere comunque una giornata abbastanza buona perché quell'esperienza stimolante non occupa ogni centimetro della tua attenzione. Altre parti della giornata hanno uguale tempo di gioco.

Qual è la mente del principiante e come si applica alla maternità?

"La mente del principiante" significa avvicinarsi alle esperienze con interesse e curiosità, quasi come se stessero accadendo per la prima volta. In effetti, ogni esperienza che incontriamo sta accadendo per la prima volta! Anche se hai fatto mille cambiamenti di pannolini, quello che stai facendo ora è la prima volta che si verifica questo particolare cambio di pannolini. La nostra tendenza è quella di andare in autopilota quando valutiamo la situazione e diciamo a noi stessi: "Oh, so di cosa si tratta. L'ho fatto un milione di volte. "Quando guidiamo lungo una rotta che abbiamo intrapreso per anni, approfittiamo dell'opportunità di attivare il pilota automatico in modo da poterlo indovinare, pensare, pianificare, ragionare, strategizzare , e così via.

La curiosità è l'esame con interesse. Qual è questo modello di pensiero? Perché sta succedendo adesso? Wow, guarda come la mia mente si gira intorno a quella persona in particolare. Wow, controlla quel crampo alle gambe! Oooh, quando mi sento in colpa, il mio stomaco si arrabbia. Guarda questa linea incredibilmente lunga. La curiosità comporta l'avvicinarsi alle esperienze come se stessero accadendo per la prima volta, anche se possono essere solchi logori nella tua psiche.

La consapevolezza consapevole è a suo agio con il non sapere, con l'incertezza. La maggior parte di noi pensa che dovremmo conoscere le risposte a tutto, e se non lo facciamo, dovremmo applicarci a comprenderle il più rapidamente possibile. Ma molte delle nostre "risposte" sono in realtà solo credenze, storie o "doveri" che siamo stati condizionati o programmati a credere nel corso della nostra educazione nelle nostre famiglie e nella nostra società. Pensiamo che conoscere le risposte sia fonte di sicurezza e conforto, quando, in realtà, gran parte di ciò che pensiamo provoca sofferenze inutili.

Mentre stai imparando, i pensieri e le credenze non sono fatti. Sono solo pensieri e credenze – storie che la mente ci dice per aiutarci a capire il nostro mondo. E a volte quei pensieri, storie o convinzioni non sono accurati o non rilevanti per la situazione attuale.

Essere in grado di affrontare ogni situazione con la mente del principiante ti permette di avvicinarti alla tua vita come se avessi un ampio campo di scelte su cosa fare (cosa che fai). Puoi decidere come interpretare ogni situazione che incontri indipendentemente, perché sei pienamente presente, sveglio e consapevole e hai molte più informazioni a tua disposizione da tutti i tuoi sensi, non solo dalla tua mente pensante. Il conforto con l'incertezza consente una genitorialità intuitiva, il che significa in realtà essere sensibili a ogni situazione che si presenta.

Il parto è probabilmente uno dei momenti più intensi della vita di una donna: una donna può essere ancora consapevole e presente durante un'esperienza del genere?

In un certo senso, le esperienze intense come il parto sono le più attente e presenti che mai, soprattutto perché non abbiamo scelta! Certamente, non c'è dubbio che la coltivazione della consapevolezza può avere un effetto molto benefico durante il travaglio e il parto. Ti può permettere di avere maggiore tolleranza al dolore, stare con la tua esperienza, essere consapevole e sveglio nonostante quello che può essere un intenso disagio, e goderti appieno le parti meravigliose e meravigliose dell'esperienza.

Ma prendo atto di non pensare che l'apprendimento della consapevolezza ti consenta necessariamente di avere una nascita calma, naturale o senza intervento. Ricorda che la consapevolezza riguarda il salutare le cose così come sono, e portare tanta compassione e curiosità, tanta veglia, ad ogni esperienza, come puoi. La mia esperienza di nascita di un bambino era difficile, e c'era un punto in cui la "consapevolezza" come concetto o pratica era probabilmente la cosa più lontana dalla mia mente. Ma quando la mia consapevolezza è tornata, la consapevolezza come pratica e come modo di vedere il mondo mi ha permesso di stabilirmi profondamente in quei primi giorni magici con il mio bambino a casa, e di essere presente per la mia guarigione.

La gravidanza e il parto sono ottimi corsi per la maternità. Per nove mesi, hai sempre più bisogno di essere nel tuo corpo. Il travaglio e il parto possono essere il momento in cui sei più in contatto con il tuo corpo – il più incarnato che qualcuno di noi sia mai – anche se non necessariamente in un modo molto confortevole. Questo non finisce quando nasce il bambino. Imparare a essere presenti e radicati nel proprio corpo anche di fronte al disagio è una grande abilità da coltivare ora e per il resto della tua vita di madre.

Quindi, potrebbe essere che il parto informi la tua pratica di consapevolezza almeno tanto quanto la tua pratica di consapevolezza informa il tuo parto!

Qual è la parte più importante della maternità consapevole

Se potessi scegliere un solo strumento che porti con te dal libro e dalla pratica di Mindful Motherhood, sarebbe la capacità di essere presente. Essere presenti costituisce la base per la maternità consapevole. È la chiave per essere una mamma consapevole. Se essere non giudicante, accettare, curioso e compassionevole e osservare la tua esperienza e lasciarla così com'è senza lottare contro di essa sono alcune delle stanze che costituiscono la casa della maternità consapevole, essere nel momento presente è il fondamento del Casa.

La maternità consapevole, soprattutto, è un modo di affrontare le tue esperienze durante la gravidanza e la maternità precoce con gentilezza e cordialità. È sempre più spesso nel momento presente, nel tuo corpo e nel coltivare la connessione con il tuo bambino, indipendentemente da ciò che sta accadendo. Sta visualizzando ciò che sta accadendo nei tuoi pensieri, sentimenti e sensazioni con meno giudizi sul fatto che siano giusti o sbagliati o buoni o cattivi. Si sta avvicinando alle situazioni che compongono la gravidanza, il parto e la maternità precoce – il buono, il brutto e il cattivo – con la volontà di incontrarli così come sono.

Da questa piattaforma di presenza, consapevolezza, connessione e volontà di incontrare le cose così come sono, ti troverai più spesso in grado di rispondere alle situazioni come sono piuttosto che reagire alle tue storie su di loro o al tuo desiderio che siano diverse. Prendi sempre più decisioni e azioni che sono in linea con i tuoi valori e rifletti sul tipo di madre che vuoi essere.

Partecipa ad un allenamento Mindful Motherhood con Cassandra Vieten. Il prossimo allenamento è il 22 giugno 2011 nell'alto deserto del New Mexico.

Solutions Collecting From Web of "Mindfulness for Moms: The Basics"