Michael Jackson: King of Pain

Cosa possiamo imparare a gestire il nostro dolore dalla sua tragica fine

Ora sappiamo che negli ultimi anni della vita di Michael Jackson, ha cercato enormi quantità di antidolorifici da prescrizione – abbastanza per uccidere un cavallo – da un numero incalcolabile di medici. Se qualcuno dei suoi amici lo avesse interrogato, avrebbe detto loro di non preoccuparsi, affermando di avere "un'alta tolleranza". Suppongo che sia per questo che gli sembrava ragionevole prendere un'anestesia incredibilmente potente ogni notte per dormire un po '. . Sapeva che stava prendendo la sua vita nelle sue mani? Ovviamente, il suo tormento interiore era così grande che era disposto a rischiare di scivolare nell'oblio.

Ciò che è stato rivelato al mondo dopo la sua morte è stato che il Re del Pop era più un ragazzo di poster per il Re del Dolore. Che dolore stava cercando così disperatamente di sopprimere? E c'era un altro modo per affrontarlo?

Tutti noi sperimentiamo traumi nella nostra infanzia che portano al dolore. Poi sperimentiamo il dolore e ci sviluppiamo o cerchiamo di seppellirlo o negarlo. La nostra società è in gran parte emotiva-fobica; abbiamo paura di affrontare il nostro dolore. Invece, veniamo con infinite strategie creative per attenuarlo, dalla droga e dall'alcool allo shopping e alla pornografia.

Al centro del dolore ci sono le verità inespresse che teniamo in profondità – le verità su ciò che è successo a noi nel nostro passato, e le nostre credenze e sentimenti su quelle verità. Ogni esperienza che non accettiamo e che elaboriamo completamente diventa un'energia intrappolata all'interno. Ma la verità è una forza di enorme entità, e prima o poi si spingerà verso la superficie, manifestandosi come cattiva salute, relazioni disfunzionali o problemi finanziari. Mi azzarderei a dire che al di sotto di ogni disfunzione c'è qualche verità che cerca di essere rivelata.

Guardando la vita di Michael, vediamo molte verità gridare (piuttosto forte) per essere ascoltate e riconosciute. Problemi finanziari, relazioni interrotte, disordine dismorfico del corpo e innumerevoli interventi di chirurgia estetica, abuso di droghe e rapporti discutibili se non criminali con minori. Di quale dolore erano indicativi? Conosciamo tutti la storia dell'infanzia di Michael: la perdita dell'infanzia per una carriera, un padre che non ha mai convalidato o amato il ragazzo solo per quello che era, un'identità basata esclusivamente sulla celebrità e l'approvazione del pubblico, poi l'acne devastante che gli avrebbe mandato in una spirale di auto-disprezzo da adolescente.

Da bambini, è naturale sopprimere il nostro dolore perché in quella fase del nostro sviluppo è troppo difficile da gestire. Da adulto, a quanto pare si è dimostrato troppo spaventoso per Michael per affrontare il suo dolore. La verità è spesso scomoda perché porta con sé tanta vergogna e tutti tendiamo ad evitare ciò che è scomodo. Quando accoppi questa tendenza naturale con abbondanti risorse finanziarie e la capacità di tagliare le persone fuori dalla tua vita quando le cose diventano appiccicose, la scelta diventa ancora più difficile. Ci vuole un sincero desiderio e dedizione per guarire.

Invece di dare voce al suo dolore, Michael ha cercato in ogni modo di controllarlo e tenerlo giù. Quando non riuscì più a tenere sepolto il suo dolore, cercò di intorpidirlo con la droga. Ma quello che doveva fare era sentire la dolorosa verità ed esprimerla. Questa è la cosa ironica della verità: quello che eravamo certi ci avrebbe ucciso è in definitiva ciò che ci salva. Peccato che Michael non l'abbia mai capito.

La verità farà sempre la sua parte nel parlare a noi, salutando la nostra attenzione attraverso i "problemi" della nostra vita, ma alla fine è la scelta di un individuo se rispondere o meno alla chiamata e approfondire la crescita personale e la guarigione. I problemi di Michael erano certamente abbastanza grandi da attirare la sua attenzione, ma cadde nella trappola della sua celebrità. Se solo fosse andato a metà del tempo per guarire il suo dolore come ha fatto per evitarlo, la sua storia sarebbe finita in modo molto diverso. E questa è la vera differenza tra un trionfo e una tragedia: la capacità di superare le nostre sfide personali e imparare le nostre lezioni di vita. Possa la morte di Michael essere un promemoria per tutti noi.

Anche la guarigione è difficile perché non abbiamo la minima idea di come farlo. Dove iniziamo? Di seguito sono riportati alcuni passaggi fondamentali per indurti ad ascoltare le verità in te che gridano di essere ascoltate, quindi di liberarle in modo sicuro per liberarti dalla loro tossicità e potenziale distruttività.

1. Meditazione: un ottimo posto per iniziare il viaggio di guarigione è con la meditazione quotidiana. Lo scopo è quello di creare uno spazio in cui la tua verità possa farsi avanti e essere ascoltata. La meditazione forgia anche una connessione con il tuo sé superiore, più saggio, portando un maggiore senso di chiarezza, scopo e significato. Consiglio sempre di imparare la meditazione in modo esperienziale da un insegnante qualificato.

2. Inserimento nel diario: un diario giornaliero personale crea un luogo sicuro in cui i sentimenti e le convinzioni possono essere scoperti ed espressi. L'obiettivo è flusso di coscienza, in cui scrivi i tuoi pensieri e sentimenti senza auto-editing o interruzione. Esprimi esattamente come ti senti, senza trattenere nulla. Niente è off limits. L'inserimento nel diario offre una liberazione sicura dei sentimenti e porta una maggiore consapevolezza alle nostre convinzioni. Non possiamo cambiare ciò che non sappiamo esiste.

3. Terapia di Counselling / Talk: Parlare della tua verità a una festa neutrale, che ti accetterà a prescindere da quello che dici, è un ottimo modo per liberare le emozioni nascoste. Un buon terapeuta fornirà la sicurezza di un luogo confidenziale e l'accettazione incondizionata in questo processo.

4. Carrozzeria: l'energia che è stata immagazzinata a lungo nel corpo può essere rilasciata dal corpo. Bodywork, come l'agopuntura o il massaggio, può innescare la consapevolezza e il rilascio di vecchi sentimenti e credenze. Ti può anche radicare più profondamente nel tuo corpo, rendendoti così più presente per la tua vita.

Il più grande componente per la guarigione è un impegno costante per la verità. La tua verità Devi realizzare il suo valore e perseguirlo con tutte le tue forze. Come dice il proverbio, la verità ti renderà libero.

Solutions Collecting From Web of "Michael Jackson: King of Pain"